Come proteggere i tuoi fiori dal caldo: trucchi e consigli

Come proteggere i fiori dal caldo? Trucchi e consigli per non vederli appassire.

Le ondate di calore, soprattutto durante l’estate, sono sempre in agguato. Le alte temperature possono causare seri danni ai nostri fiori. Ci sono delle soluzioni molto facili ed efficaci per difenderli ed evitare di vederli appassire. Come fare per impedire bruciature e altri danni alla pianta?

Come proteggere i tuoi fiori dal caldo?

I fiori, nella maggior parte dei casi, amano il sole ma non tollerano troppo il caldo. Ovviamente, questo è quanto avviene per la maggior parte delle specie, ma è altresì vero che ogni pianta ha il suo habitat ideale. Prima di prenderci cura di un fiore dovremmo informarci su quelle che sono le sue caratteristiche e, di conseguenza, la sua cura. In linea di massima, però, ci sono alcuni consigli che sono validi per tutti i fiori.

Seguendoli, riuscirete a proteggere le vostre piante.

Irrigazione

L’irrigazione è una delle cose più importanti da tenere a mente. La prima cosa da prendere in considerazione è, senza dubbio, l’umidità del terreno. Più le giornate sono calde e più le piante necessitano di acqua. Per garantire un’appropriata idratazione ai fiori, si deve assolutamente evitare di irrigare la pianta nelle ore più calde. Annaffiare il terreno quando la temperatura è troppo alta, farebbe evaporare l’acqua e non garantirebbe la giusta idratazione alla pianta.

La miglior cosa,quindi, sarebbe bagnare le piante le prime ore del mattino e/o al tramonto, facendo attenzione a far penetrare bene l’acqua e con gradualità. Per assicurare un perfetto apporto idrico al fiore, si potrebbe utilizzare un sistema di irrigazione a goccia. Questo metodo è il più efficiente in assoluto perché permette alla pianta di avere un apporto idrico costante, riducendo il consumo d’acqua al minimo.

Ombra

Moltissimi fiori amano il sole, ma quando si presenta il caldo intenso, non tutti resistono. Creare l‘ombra con dei teli da leggermente oscuranti, permette di mitigare l’azione dei raggi solari e far resistere le piante più a lungo. Solitamente si usano coperture con reti a maglie che permettono di far passare l’ossigeno. In alternativa, se si hanno delle piante in vaso, nelle ore più calde, si possono anche momentaneamente spostare dentro casa, per poi rimetterle all’aria aperta durante il tramonto.

Pacciamatura

La pacciamatura, per quanti non lo sapessero, è un’operazione che si effettua ricoprendo il terreno con uno strato di materiale. Questo procedimento è necessario perché: impedisce la crescita delle malerbe, mantiene l’umidità nel suolo, protegge il terreno dall’erosione, dall’azione della pioggia battente, evita la formazione della cosiddetta crosta superficiale, diminuisce il compattamento, mantiene la struttura e mitiga la temperatura del suolo.

Si può usare una pacciamatura naturale per curare i fiori durante l’estate. E’ consigliabile usare un pacciame riflettente, come la paglia, da posizionare sulla terra.

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Pareti, come scegliere il colore giusto: trucchi efficaci

Benefici dei fanghi: come usarli e quando

Leggi anche
  • simboli pasquali e significatoI simboli pasquali e il loro significato: dalla colomba al coniglio

    La festività della Pasqua è densa di simboli di rinascita e resurrezione: quali sono i più diffusi e quale significato si cela.

  • lampada disinfettante uv come funzionaLampada disinfettante UV: come funziona e quale comprare

    Le applicazioni della lampada disinfettante UV e i vari modelli che si possono acquistare in base alla tipologia e alla fascia di prezzo.

  • come fare il cambio di stagioneCome fare il cambio di stagione: consigli per un armadio perfetto

    Paura del cambio di stagione? Non temete: di seguito i consigli su come realizzarlo al meglio senza complicarsi la vita.

  • madame babaganoush significato“Babaganoush” di Madame: il significato della canzone

    Quale significato si cela dietro la canzone di Madame intitolata “Babaganoush”: un richiamo ad una ricetta mediorientale.

Contents.media