Come cucinare la quinoa: squisite ricette da provare

Vediamo insieme le migliori ricette e modi per cucinare la quinoa

Come cucinare la quinoa? Esistono moltissime ricette, tutte da provare, per gustare questo pseudo cereale. Conosciamole meglio. In Internet possiamo trovarne di tantissime, ma vi sono anche molte guide e libri. La quinoa è senza glutine e, quindi, è particolarmente indicata per i celiaci.

Come cucinare la quinoa

Vediamo come cucinare la quinoa. Innanzitutto dobbiamo ricordarci di sciacquare molto bene i chicci sotto abbondante acqua corrente fredda. Questo finto cereale, infatti, contiene a titolo protettivo la saponina, una sostanza molto amara che non dobbiamo ritrovarci nel piatto. Dobbiamo, poi, lessarlo al pari di un cereale. Avremo bisogno di abbondante acqua, sale o brodo e cuocere per il tempo indicato nella confezione. Possono volerci 10 minuti, 20 o 40, a seconda dei tipi di quinoa.

Advertisements

Per renderla più buona possiamo tostare i chicchi per qualche minuto, proprio come si fa per preparare un ottimo risotto e si presta benissimo a tanti tipi di ricette, dolci e salate. Vediamo nel dettaglio alcune ricette con la quinoa,

Ricette con la quinoa

Vediamo come cucinare la quinoa e realizzare qualche ricetta. Ecco la quinoa con verdure. Avremo bisogno di 200 g di quinoa, 200 g di funghi champignon, 100 g di peperoni rossi, 100 di peperoni gialli, 70 g di zucchine, 150 g di cipolle, 100 g di acqua, olio d’oliva, menta, sale e pepe.

Iniziamo col pulire le cipolle rosse, andandole a tagliare prima a metà, poi a fettine molto sottili. Tagliamo poi anche il peperone rosso e togliamo i semini interni, per poi tagliarlo a piccoli dadi. Fare la stessa cosa per il peperone giallo.

Tagliamo le zucchine a dadini e affettiamo finemente i funghi champignon. Mettiamo un po’ dolio in un tegame e aggiungiamo le cipolle già affettate, avendo cura di stufarle con un po’ di acqua.

Poi continuiamo la cottura e mettiamo i peperoni, cuociamo un paio di minuti e poi aggiungiamo le zucchine e i funghi champignon. Cuociamo ancora per cinque minuti, saliamo e pepiamo. Sciacquiamo bene al quinoa, scaldiamo un filo d’olio in un tegame e mettiamoci il finto cereale per tostarlo. Mescoliamo bene, regoliamo di sale e cuociamo con l’acqua. Quando il finto cereale sarà pronto uniamo il tutto alle verdure, uniamo la menta in foglie e serviamo ben caldo.

Un’altra ricetta molto conosciuta riguarda le polpette di quinoa. Per realizzarle abbiamo bisogno di 150 g di quinoa, 2 carote, 1 cipolla, 1 costa di sedano, 1 uovo, 6 cucchiai di formaggio grattugiato, pan grattato, sale, pepe, curcuma, olio extravergine d’oliva, basilico. Iniziamo con lo sciacquare la quinoa sotto acqua fredda corrente e cuociamola secondo le indicazioni scritte sulla scatola. Poi scoliamo e raffreddiamo leggermente.

Andiamo a pulire il sedano, la carota e la cipolla, affettando il tutto in modo molto sottile. Uniamo sale, pepe, curcuma e aggiungiamo anche la quinoa. Impastiamo bene il tutto, amalgamando anche l’uovo, il formaggio grattugiato e il pan grattato, uniamo qualche fogliolina di basilico fresco tritato e formiamo le polpette alla quinoa. Passiamo il composto tra le mani e cerchiamo di ottenere delle palline. Rotoliamole nel pangrattato, mettiamole in una teglia da forno, irroriamo con olio e far cuocere per circa 20 minuti a 180°C.

Un ottimo secondo piatto riguarda le tortine salate di crepes di quinoa. Per realizzarle abbiamo bisogno di 125 g di farina di quinoa, 80 g di farina di ceci, 80 g di tapioca, 700 g di polpa di pomodoro, 3 uova, 500 g di erbetta, 1 cipolla, 70 g di burro, basilico, sale, pepe, 750 ml di latte intero, 1 cucchiaio di olio d’oliva. Andiamo a mescolare la farina di quinoa con 250 ml di latte e poco sale, unire le uova poco sbattute, 1 cucchiaio di olio e facciamo riposare per mezz’ora. Spennelliamo una padella con del burro fuso e mettiamoci un po’ di impasto, per cuocere le crepe su fiamma media. Preparatene altre allo stesso modo.

Nel frattempo puliamo le erbette e cuociamole in acqua salata, scoliamole, strizziamole bene e facciamole insaporire in poco burro. Tritiamo finemente la cipolla e facciamola dorare in poco burro, uniamo 700 g di polpa di pomodoro, qualche foglia di basilico pulito, sale,e pepe e cuocere per circa 10 minuti a fiamma media. Andiamo a sciogliere 50 g di burro in una padella, uniamoci 80 g di farina di ceci e la tapioca, poi uniamo 500 ml di latte ben caldo, creando una besciamella. Quando tutte le crepes saranno pronte, dovrete ritagliarle in quadrati. Foderiamo una teglia a bordi alti e mettiamo sul fondo una crepe, poi spalmiamola con la besciamella e mettiamoci sopra un cucchiaio di erbette e due di salsa di pomodoro. Comporre altri strati e cuocere in forno a 180°C per circa 20 minuti.

Vediamo invece, come fare i biscotti alla quinoa. Realizzarli è molto semplice: abbiamo bisogno di 75 g di quinoa, 150 ml di latte, 1 cucchiaino di essenza di vaniglia, 1 uovo, 100 g di zucchero di canna, 20 ml di olio di semi, 180 g di farina, 50 g di gocce di cioccolato. Prendiamo la quinoa e sciacquiamola bene per pulirla da eventuali residui di saponine, poi mettiamola in una pentola assieme al latte, un cucchiaio di zucchero e l’estratto di naniglia. Andiamo a cuocere per 10 minuti dal momento del bollore, fino a che il latte non sarà assorbito in modo completo.

Mettiamo la quinoa in una ciotola e facciamola raffreddare, poi sgraniamo i chicchi con l’aiuto dei rebbi di una forchetta, come se fosse un cous cous. Aggiungiamo l’uovo, l’olio e lo zucchero, la farina e impastiamo bene per ottenere un composto omogeneo. Mettiamo, infine, le gocce di cioccolato, formiamo con le mani delle palline e mettiamole su una teglia ricoperta di carta da forno. Andiamo, poi, a cuocere i nostri biscottini alla quinoa in forno a 180° per almeno 20 minuti. Queste sono soltanto alcune delle squisite ricette che possiamo realizzare a casa nostra con un po’ di inventiva e di fantasia, qualora vogliamo preparare piatti dal gusto delicato, ma anche deciso, che si preparino in fretta e che siano anche molto salutari.

Libri sulla quinoa

In Internet, ma anche nei negozi di libri più forniti, possiamo trovare moltissime guide su come cucinare la quinoa. Vi sono guide che ci insegnano a cucinarla, a pulirla, a coltivarla, ma anche che ci spiegano come questo alimento sia particolarmente utile per la nostra salute, essendo ricco di nutrienti e adatto per ogni dieta. Vediamo alcune guide che è possibile acquistare.

500 ricette con la quinoa

A prezzi davvero bassi o stracciati, su Internet, in siti come Ebay o Amazon possiamo trovare moltissimi libri. Un esempio di questi è “500 ricette con la quinoa”. Come afferma il titolo stesso, il libro si occupa di offrire ai lettori ben 500 ricette con questo pseudo cereale, per non annoiarsi mai in cucina. Esiste sia in copertina rigida che flessibile e il suo prezzo è all’incirca sui 5 euro. Il libro è di recente data: è stato, infatti, scritto nel 2016 da Camilla V. Saulsbury. Vi sono oltre 500 pagine, con tanto di illustrazioni varie. Le ricette si differenziano tra dolci e salate.

La quinoa in cucina

Un altro libro molto conosciuto, che possiamo trovare sul web ma anche nelle librerie più fornite, si intitola La quinoa in cucina. L’edizione è del 2013 e consta di ben 96 pagine. Il suo costo si aggira intorno ai 6 euro. Questo libro è particolarmente utile per conoscere al meglio lo pseudo cereale. Che cos’è? Dove viene coltivato? Quanti tipi ce ne sono? Quali sono le sue proprietà dal punto di vista nutrizionale, ma anche come può essere utilizzata in cucina. In questo libro troverete tutte le risposte alle vostre domande ed è comprensivo anche di alcune ricette di chef famosi.

Quinoa, il superalimento

Infine, passiamo in rassegna un altro libro molto conosciuto, che si intitola Quinoa, il superalimento. Questa guida, disponibile a soli 10 euro, tratta della storia della quinoa e di tutte le sue virtù, in proteine, sali minerali e fibre alimentari. Tratta inoltre, di tutti i benefici per la salute e per la linea. Vi sono di vari tipi di ricette per colazioni, antipasti, insalate, zuppe, piatti principali e dessert. Vengono trattati tutti i tipi di quinoa, con tanto di cotture di base, nonché alcune note per la lettura delle ricette. Con un po’ di fantasia avrete la possibilità di cucinare tutto ciò che volete con la quinoa.

Le sue proprietà curative sono tantissime. Possiede molti flavonoidi, che sono considerati come validi anti cancro. Può, inoltre, essere mangiata anche da chi è intollerante al glutine, essendone privo ed ha un grosso potere sazianti. I suoi acidi grassi polinsaturi sono molto importante per proteggere il cuore e tutto il nostro apparato cardiovascolare. Dobbiamo, inoltre, considerare che la quinoa ci può essere d’aiuto contro l’emicrania, soprattutto in sede di prevenzione. Il suo utilizzo porterebbe al miglioramento delle funzionalità delle cellule cerebrali. Per il suo bassissimo indice glicemico, è adatto per chi soffre di diabete ed è anche ricco naturalmente di fibre.

In questo modo riesce a diminuire l’acidità gastrica e molti dei disturbi che possono essere correlati allo stomaco, come la gastrite e l’ulcera. Per ciò che riguarda le sue controindicazioni, dobbiamo considerare il fatto che alcune persone potrebbero esserne intolleranti, anche se ciò si verifica davvero molto raramente. Per il suo elevato contenuto di saponina consigliamo di sciacquare bene l’alimento come abbiamo già detto. La saponina, infatti, è potenzialmente tossica per l’organismo. Infine, per il suo grosso contenuto di ossalati di calcio, dobbiamo sconsigliarla a chi soffre di calcoli renali. Per tutto il resto non esistono controindicazioni. Potrete quindi, godere dei benefici di questo falso cereale tranquillamente, senza troppi problemi.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Taglio capelli corto, medio, lungo dei vip da imitare

Malgioglio e Signorini: relazione smentitia dall’opinonista

Leggi anche
  • pandemic fatigue cosa ePandemic fatigue: cos’è e come reagire alla tristezza

    Mancanza di energie, apatia, tristezza perenne e stanchezza mentale: ecco cos’è la pandemic fatigue.

  • dieta invernaleDieta invernale: come perdere peso con cibi di stagione

    La dieta invernale aiuta a dimagrire, ma anche a proteggersi dai malanni della stagione.

  • kefir dacqua benefici controindicazioniKefir d’acqua: cos’è, benefici e controindicazioni

    Il kefir d’acqua, molto in voga negli ultimi anni, fa bene al nostro corpo e alla nostra salute. Qui i benefici e le controindicazioni.

  • 
    Loading...
  • tumore al seno sintomiTumore al seno: quali sono i sintomi a cui devi prestare attenzione

    La prevenzione è l’arma più potente per combattere il tumore al seno: riconoscere i sintomi e sottoporsi a controlli periodici è fondamentale.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.