Notizie.it logo

Cesara Buonamici, cos’ha fatto all’occhio la giornalista

Cesara Buonamici, cos’ha fatto all’occhio la giornalista

L'occhio di Cesara Buonamici, immobile da una settimana, ha creato un piccolo mistero che ha fatto preoccupare i telespettatori. Ora è stato svelato.

Cesara Buonamici è stata involontariamente al centro di un piccolo giallo medico che ha appassionato – ma che soprattutto ha fatto preoccupare – un gran numero di telespettatori del TG5. La conduttrice è apparsa in TV con un occhio semichiuso per qualche giorno e molti hanno scritto molte mail alla redazione informarsi sulle sue condizioni di salute. Non sono mancate le ipotesi veramente fantasiose. La risposta ufficiale della Buonamici ha dissipato ogni mistero.

L’occhio di Cesara Buonamici

Cesara Buonamici è un volto storico del TG5. Ormai il suo viso è così familiare per milioni di persone che la parziale chiusura dell’occhio destro è stata immediatamente notata dai telespettatori. Ancora più inquietante era il fatto che, mentre l’occhio sinistro si muoveva per leggere gli appunti sulla scrivania o per guardare in camera, l’occhio destro era completamente immobile.

La redazione del telegiornale ha ricevuto nel corso dei giorni un gran numero di comunicazioni da parte dei telespettatori, a volte sinceramente preoccupati per la salute della conduttrice.

Addirittura un medico ha deciso di cimentarsi in una diagnosi a distanza nel tentativo di risolvere prontamente i problemi di salute che affliggevano la sua conduttrice preferita.

I più maligni avevano pensato a una operazione di chirurgia estetica mal riuscita, ritenendo che la conduttrice avesse deciso di dare un’aggiustatina alle rughe del contorno occhi.

Alcuni, di certo i più fantasiosi, si erano addirittura spinti a ipotizzare che la Buonamici soffrisse della cosiddetta sindrome dell’occhi di vetro, che colpisce le persone costrette a utilizzare una protesi oculare per sostituire un occhio mancante.

La verità di Cesara

Dal momento che la sincera preoccupazione dei telespettatori e soprattutto la curiosità popolare stava sfociando in un vero e proprio caso mediatico, Cesara Buonamici ha deciso di rilasciare una dichiarazione ufficiale per diradare il polverone che si stava sollevando.

State tranquilli, non ho nulla di grave. Ho avuto una nevralgia al trigemino e il mio dottore mi ha prescritto un anestetico che mi ha bloccato temporaneamente la faccia.

Con questo brevissimo messaggio Cesara ha spiegato le cause effettive del suo piccolo malore che, per quanto fastidioso, dovrebbe essere risolto con una breve terapia.

Nonostante le rassicurazioni, l’occhio di Cesara Buonamici è immobile già da una settimana anche se Cesara, da grandissima professionista qual’è, non si è assentata dal lavoro a Canale 5 nemmeno un giorno.

Nevralgia al trigemino: cos’è?

La nevralgia al trigemino è una sindrome cronica che si manifesta con acuti attacchi di dolore nell’area del volto, innervata dal nervo trigemino, che ha la sua origine nel tronco cerebrale.

Nel momento in cui si manifesta la nevralgia, attacchi di fortissimo dolore si manifestano a carico di mandibola, mascella, guancia e occhi.

Per alleviare il dolore del paziente vengono generalmente prescritti dei forti analgesici, che diminuiscono gradualmente l’infiammazione del nervo ma che hanno, naturalmente, delle controindicazioni.

Nel periodo di somministrazione dei medicinali infatti potrebbero verificarsi delle paresi transitorie delle aree muscolari collegate al nervo, ed è esattamente quello che è successo alla Buonamici: la conduttrice non riusciva ad aprire completamente un occhio perché non riusciva a controllare adeguatamente una palpebra.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Olga Luce
Olga Luce, nata a Napoli nel 1982, è diplomata al liceo classico. Scrive di cronaca, costume e spettacolo dal 2014. Il suo motto è: il gossip è uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo (quindi tanto vale farlo bene)! Ha collaborato con Donnaglamour, Notizie.it e DiLei. Oggi scrive per Donnemagazine.it
Leggi anche