Armocromia, il test per capire che stagione sei: come funziona?

Ogni donna può trovare il mix di colori perfetti per abbigliamento, make-up e colore di capelli con la teoria delle stagioni dell'armocromia.

Sapete che ogni donna ha una palette di colori “amici” in grado di far risaltare l’incarnato, gli occhi e il colore dei capelli in base alle proprie caratteristiche cromatiche naturali? Per capirlo basta fare il test dell’armocromia: ecco come funziona.

Armocromia, il test per scoprire i tuoi colori: come funziona?

Degli occhi non allenati non sempre sono in grado di accorgersene, eppure la prima cosa che incide sulla percezione della nostra immagine sono i colori. Sì, perché non tutti i colori stanno bene a chiunque. Quante volte ci è capitato di indossare un capo di un determinato colore che non riusciva in alcun modo a esaltare la nostra immagine?

Si tratta dell’idea alla base della teoria dell’armocromia, un metodo che, attraverso l’analisi di pelle, occhi e capelli, ci consente di scoprire la palette di colori ideale per ciascuno di noi.

Ogni donna può trovare il mix di colori perfetti per abbigliamento, make-up e colore di capelli in grado di armonizzarsi al meglio con i suoi colori naturali. Ma come funziona questa tecnica?

Armocromia, il test dei colori: come funziona?

I pilastri dell’armocromia

Il primo passo per capire quali nuance ci si addicono e quali no, è partire dalle famiglie “madri” di palette.

L’armocromia ne individua quattro, che corrispondono ai colori delle quattro stagioni: la Primavera, l’Estate, l’Autunno, e l’Inverno. Per capire a quale stagione appartengono i nostri colori naturali, basta basarsi su una serie di pilastri fondamentali:

  • Il sottotono della pelle, ovvero il colore di fondo della nostra carnagione. Può essere caldo o freddo ed è in grado di dettare se ci valorizzano di più i colori caldi o freddi.
  • Il valore cromatico, che decide l’intensità dei colori da utilizzare.
  • Il contrasto naturale della vostra immagine. Quanto “staccano” il colore di occhi e capelli dalla vostra pelle?
  • L’intensità dei vostri colori naturali: i colori brillanti sono tipici della primavera e dell’inverno, i colori opachi sono tipici dell’autunno e dell’estate

La teoria delle stagioni: quali sono i tuoi colori?

L’armocromia si avvale di alcuni strumenti in grado di determinare la stagione di appartenenza e il relativo sottogruppo. Come associare i colori naturali di una persona con le caratteristiche delle 4 stagioni? Vediamo nel dettaglio ogni categoria di questa teoria cromatica.

Primavera

La Primavera è la tua stagione se hai una tonalità della pelle molto chiara (dal color avorio al color pesca), dei capelli dal biondo al castano chiaro o rossi e un colore di occhi altrettanto delicato (azzurri, verdi o castani con pagliuzze dorate).

I colori che meglio si sposano con i toni naturali della tua figura sono caldi, ma chiari e luminosi. Quando scegli che capi indossare o che make-up realizzare, non puntare su tonalità scure che tenderanno ad appiattire i tuoi colori naturali e a spegnere la tua luminosità. Scegli invece i colori pastello e tonalità calde, ma delicate.

Quali sono i colori della tua palette cromatica? Il giallo luminoso e il rosso, ma anche l’azzurro, nelle tonalità cielo e verde-acqua, il blu cobalto e il turchese, il grigio, il verde, il viola nelle tonalità del pervinca, l’arancione, il marrone, il cammello e il terracotta.

Estate

Sei un’Estate se i la tua carnagione e i tuoi occhi sono chiarissimi e i tuoi capelli biondo cenere o castano chiaro. Contrariamente a quanto si possa pensare, non sono i colori caldi ad esaltare un’Estate. Al contrario, la tua palette è fatta di nuance fredde e tenui.

Quando scegli un outfit, evita colori come il marrone o l’arancione e punta tutto sulle tonalità con una base blu, rosata o grigia: il cipria, il rosa pastello e il rosa antico, il lavanda, il lampone, il bianco perlaceo, le sfumature d’azzurro, il grigio, il blu e il rosso ciliegia.

Autunno

Sei un Autunno se i tuoi colori predominanti sono caldi: hai un incarnato scuro e olivastro, gli occhi verdi o castani, i capelli con riflessi dorati o ramati. Le tonalità su cui puntare sono i colori della terra: l’arancione, il rame, il bronzo e il marrone, il giallo, il senape, il prugna, il crema, l’avorio e il verde. Da evitare invece il viola, il rosa confetto, il grigio e il nero.

Inverno

Sei un Inverno se la tua pelle è color avorio, con un forte contrasto naturale per via del colore degli occhi e dei capelli scuri (dal marrone scuro al nero corvino). In questo caso, i colori della terra che tanto si addicevano all’Autunno sono da evitare. Meglio puntare su colori intensi e vivaci: blu, verde, rosso acceso, fuxia, magenta, indaco, viola, ma anche bianco e nero.

Scritto da Alessia Vitale

Scrivi un commento

1000

Cos’è la sindrome di Sjögren: la malattia che ha colpito Venus Williams

Acconciatura semiraccolto con trecce e foulard: come realizzarla?

Leggi anche
  • Come chiudere correttamente la scatola dei cerealiCome chiudere la scatola dei cereali: il trucco geniale

    Perché la bontà dei cereali resti invariata è fondamentale una corretta conservazione: ma come chiudere la confezione correttamente?

  • mini condizionatore portatileMini condizionatore portatile: il miglior modello del 2020

    Il mini condizionatore portatile è lo strumento ideale per proteggersi dall’arsura e calura estiva.

  • Significato dei simboli della raccolta differenziataSimboli della raccolta differenziata: conosci il loro significato?

    “Dove lo butto? Carta, plastica o umido?”. Li vediamo tutti i giorni, eppure non capiamo il loro significato: cosa sono i simboli del riciclo rifiuti.

  • griglia elettricaGriglia elettrica senza fumo: recensione sul miglior modello

    La griglia elettrica senza fumo è l’ideale per cucinare e mangiare in modo sano.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.