Le 6 app per modaioli più in voga del momento

6 app che renderanno la vita più facile anche ai modaioli più accaniti.

Ormai esiste un’app per qualsiasi cosa. Anche gli appassionati di moda, quindi, possono scegliere tra molte app diverse che rispondono alle esigenze più disparate: da quelle che aiutano ad abbinare i vestiti, a quelle che permettono di acquistare gli abiti di marca più ambiti. Abbiamo scelto 6 app che renderanno la vita più facile anche ai modaioli più accaniti.

  1. The Hunt

Questa app gratuita, disponibile per iOS e Android, permette di avere informazioni su un particolare abito partendo semplicemente da una sua foto.

A tutti sarà capitato di vedere qualcuno indossare un abito o un completo che si vorrebbe acquistare per sé. Non è però sempre possibile chiedere al diretto interessato, specialmente se si tratta di personaggi famosi osservati solo in foto. Pubblicando l’immagine del vestito su questa app, si può chiedere l’aiuto dell’intera comunità di più di 3 milioni di utenti per trovare lo stesso abito o uno molto simile.

  1. Depop

Una caratteristica tipica degli appassionati di moda è il voler cambiare spesso il proprio guardaroba. Per stare sempre al passo con le nuove tendenze è infatti inevitabile acquistare nuovi vestiti e accessori e liberarsi di quelli vecchi. Depop è un negozio online che permette di vendere e comprare abiti e accessori usati, ma la sua particolarità è un’altra: infatti, è anche possibile seguire gli account degli utenti preferiti, con cui si condividono gusti e abitudini, in modo da poter avere suggerimenti pertinenti.

Si tratta, in sostanza, di una via di mezzo fra un social network e un marketplace: tra gli utenti che è possibile seguire ci sono anche alcuni designer o influencer come Chiara Ferragni.

  1. Viume

Tutti sognano di avere un assistente personale che si occupi di scegliere i vestiti più adatti, ma nella realtà sono in pochi a poterselo permettere. Fortunatamente, Viume viene in soccorso con la sua intelligenza artificiale. Rispondendo ad alcune domande sui propri gusti, sul proprio stile e sul proprio budget, infatti, Viume è in grado di suggerire l’outfit più adatto per ogni occasione e inviarlo direttamente a casa. Una volta ricevuti i capi, l’utente ha alcuni giorni di tempo a disposizione per provarli e decidere se tenerli o restituirli.

  1. Stylebook

Quest’app permette di catalogare tutti i vestiti posseduti: è praticamente un guardaroba virtuale. Basta fare una foto a tutti i capi d’abbigliamento presenti nell’armadio, o scaricare le foto dai siti dei produttori per i più pigri, e caricarle sull’app separandole nelle varie categorie: maglie, pantaloni, gonne, vestiti, ecc.

Una volta completato il guardaroba virtuale, si può cominciare a sperimentare coi vari abbinamenti, potendo così creare l’outfit perfetto per ogni occasione senza dover mettere realmente mano all’armadio e ritrovarsi con decine di vestiti sparsi sul letto.

  1. 21Buttons

Per essere sempre aggiornati sulle nuove tendenze è importante seguire le persone giuste e confrontarsi con altri appassionati. 21Buttons è un social network incentrato sulla moda, in cui gli utenti possono condividere le foto dei propri abiti e commentare quelle di altri utenti. Grazie a quest’app si possono così scoprire nuovi stili, nuovi designer o semplicemente discutere con persone che condividono il proprio interesse per la moda.

  1. Zalando

Uno dei problemi tipici per gli appassionati di moda è quello dell’acquisto dei capi desiderati. A meno di vivere in una grande città e avere a disposizione molti negozi, infatti, non si ha molta libertà di scelta negli acquisti. Per questo una delle app preferite dai modaioli è Zalando, un enorme negozio online con un catalogo sterminato, che comprende più di 2000 brand diversi, da quelli più economici a quelli più costosi.

Proteggere la propria privacy

Quando si naviga online, soprattutto quando ci si unisce a un social network o si fa un acquisto, bisogna fare sempre molta attenzione a quali informazioni personali si condividono. Ovviamente per comprare un vestito sarà necessario comunicare il proprio indirizzo e il numero della carta di credito, mentre per i social sarà probabilmente richiesto di inserire il proprio nome e il numero di telefono.

Le app proposte in questo articolo sono affidabili, ma è sempre una buona idea dotarsi anche di una difesa ulteriore, in modo da essere sicuri che le proprie informazioni personali non finiscano nelle mani sbagliate. La miglior soluzione è quella di usare una VPN, cioè un particolare servizio che permette di nascondere il proprio indirizzo IP (e navigare quindi in anonimato) e di crittografare il traffico. In questo modo, si è protetti contro eventuali attacchi informatici, e i propri dati sono al sicuro.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Guida astrologica per cuori infranti su Netflix: trama e cast

Dieta dei vip: in che modo perdono peso le star

Leggi anche
  • Nel contesto di una campagna di marketing in grado di garantire risultati soddisfacenti, vale la pena di prendere in esame l’idea di utilizzare delle magliette promozionali.Perché conviene usare le t-shirt personalizzate per promuovere un’azienda

    Usare magliette personalizzate conviene sempre: ecco dove stamparle e perché è importante per un’azienda.

  • premio strega cos'èPremio Strega: cos’è, la sua storia e come funziona

    Da 75 anni si fa promotore della cultura italiana attraverso la premiazione di un libro italiano: tutto sul Premio Strega.

  • amazon prime reading come funzionaAmazon Prime Reading: cos’è e come funziona

    Conoscete già Amazon Prime Reading? Per gli amanti della lettura è una funzionalità da non perdere: ecco cos’è e come funziona.

  • royal family vita tateLa vita delle tate della Royal Family, tra regole e uniformi

    Uniforme marrone, parole vietate e un’istruzione privilegiata: l’identik delle royal nannies che si prendono cura dei bambini reali del Regno Unito.

Contents.media