Chi è Alessandro Borghese: vita dello chef italiano

Chi è Alessandro Borghese, storia dello chef più simpatico d'Italia diventato famoso grazie alla partecipazione ormai più che decennale nei programmi di cucina.

L’unica cosa che accomuna l’italo-americano Joe Bastianich, l’irruento Gordon Ramsey e Alessandro Borghese e la presenza su Real Time. Rispetto ai primi due infatti, Borghese si distingue per un modo di fare più pacato e simpatico.

Nonostante la serietà, con il suo sorriso la frase “posso confermare o ribaltare il risultato” fa meno paura per chi partecipa ai suoi programmi.

Chi è Alessandro Borghese

Alessandro Borghese (San Francisco, 19 novembre 1976) è un cuoco e conduttore televisivo italiano. Cresce in una famiglia particolare, con mamma diva degli anni ’70 Barbara Bouchet e papà Luigi imprenditore. Si appassiona al mondo della cucina fin da piccolo e a 17 anni decide di intraprendere la carriera di Chef partendo però dal basso.

chi è alessandro borghese

Nonostante le possibilità economiche vuole imparare tutto del mestiere e quindi subito dopo il diploma si imbarca sulle navi da crociera dove inizia a lavorare come lavapiatti. Dopo circa tre anni riesce a ottenere anche il ruolo di cuoco e qui gira il mondo incorrendo in non pochi eventi forti.

Tra questi nota la storia del naufragio dell’Achille Lauro di cui fa parte che lo porta a vivere tre giorni su una zattera nell’oceano in attesa che arrivino i soccorsi.

Le esperienze come chef in giro per il mondo

Dopo le avventure in nave inizia a lavorare come sous-chef per poi ottenere il ruolo di chef e iniziare a fare esperienze in diverse città tra cui Roma, Londra, San Francisco e Parigi. Qui si interessa alle tradizioni culinarie del paese e apprende molte informazioni utili e in seguito, al ritorno in Italia frequenta una scuola di vini per imparare l’arte dei sommelier.

chi è alessandro borghese

A inizio 2000 parte poi per un esperienza a New York dove lavora come chef e sommelier per poi tornare definitivamente in Italia e lavorare a Milano e poi Roma.

La carriera televisiva e i programmi di cucina

Si inserisce nel mondo della televisione con la conduzione nel 2004 di un programma di cucina dal nome “Cortesie per gli ospiti” in cui i concorrenti devono organizzare una cena per gli invitati in casa loro. La giuria si occupa di valutare la casa, il modo di accogliere gli invitati e il galateo e infine, ruolo che spetta allo chef, giudicare la qualità del cibo.

chi è alessandro borghese

L’anno dopo viene chiamato a condurre un altro programma, “L’Ost”, che si propone di promuovere specialità culinarie delle regioni italiane con delle massaie del luogo che portano ad un immersione in cucina. Il successo continua e nel 2006 inizia “Cuoco gentiluomo” e “Chef per un giorno”, due programmi ovviamente dedicati alla cucina.

La lista dei programmi che lo vedono partecipe è molto lunga, ma negli anni successivi i più seguiti sono “Junior masterchef” e “4 ristoranti”, format di grandissimo successo presente in diversi paesi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi era Zygmunt Bauman: tutto sul filosofo polacco

Come imparare a volersi bene: i consigli

Leggi anche
  • Chi era Doris DayChi era Doris Day: vita dell’attrice statunitense

    Doris Day è stata una delle maggiori attrici degli anni ’50 e ’60 del secolo scorso, nota per il suo talento nella recitazione e nel canto.

  • Chi era Georges BraqueChi era Georges Braque: tutto sul padre del cubismo

    Ecco la storia del grande pittore francese George Braque, noto per le sue rivoluzioni teoriche nell’arte del XX secolo.

  • rosaria cannavo ieri e oggiRosaria Cannavò ieri e oggi: com’è cambiata l’ex letterina di Passaparola

    Rosaria Cannavò ritorna in tv con l’Isola dei Famosi e c’è chi è pronto a scommettere che dietro il cambiamento dell’ex letterina ci sia la chirurgia.

  • maria braccini chi èChi è Maria Braccini: vita privata e curiosità sulla modella

    Influencer e modella, chi è la bellissima Maria Braccini che ha conquistato il tennista Jannik Sinner.

Contents.media