Tatuaggi di coppia: idee e consigli

Tatuaggi e amore sono entrambi considerati eterni. I tatuaggi di coppia sono l’anello di congiunzione tra i due. Ecco alcune idee da condividere!

La tipologia più frequente è il tatuaggio diviso in due. Un membro della coppia ne porta una metà, l’altro porta la metà complementare. I soggetti possono andare dai più personali ai più diffusi.

I più frequenti sono: chiave e lucchetto, pezzi di un puzzle, arco e freccia, corona da re e da regina, omini stilizzati legati da un filo o personaggi dei cartoni animati. In ogni caso chiunque veda il tatuaggio di uno dei due, capirà che quello è senza dubbio un tatuaggio di coppia!

Tra le scritte, è frequente tatuarsi il nome, o l’iniziale del nome, del proprio partner. Si vedono nomi in inglese, cinese o elfico.

E in altrettanti stili fantasiosi. In ogni caso, soprattutto se fatto in gioventù, è abbastanza pericoloso. Insomma il corpo può diventare una vera e propria lista di ex! E’ frequente anche l’utilizzo di frasi che vengono spezzate in due, per essere unite idealmente da puntini di sospensione. Frasi di libri o poche parole per dichiarare il proprio amore.

Altri decidono di tatuarsi lo stesso soggetto, in maniera tale da rendere i due tatuaggi indipendenti e completi.

Questa tipologia consente di mantenere senza troppi problemi il tatuaggio, anche dopo un eventuale litigio!

I tatuaggi di coppia non hanno limitazioni di stile. Possono essere: old school, orientali, fantasy, floreali, tribali e tanto ancora. Inoltre la coppia può essere costituita anche da due amici o da due parenti, non necessariamente da due partner in amore. Più frequentemente i tatuaggi vengono condivisi tra amiche, tra sorelle, o tra mamma e figlia.

Seri o giocosi, colorati o monocolore, i tatuaggi non sono una semplice decorazione per il nostro corpo. Sono un segno indelebile e una dichiarazione di affetto eterno.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Tovaglie antimacchia: come pulirle e lavarle. Consigli e soluzioni

Look e tendenze estate 2017. Scopriamole insieme

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.