Chi è Rkomi: dagli esordi nella musica rap all’approdo a Sanremo 2022

Tutto quello che sappiamo su chi è Rkomi, il rapper che ha conquistato anche la musica indie.

Il Festival di Sanremo 2022, ha aperto i battenti il 1 febbraio e tra i big c’è Rkomi: scoprite tutte le curiosità su di lui.

Chi è Rkomi

All’anagrafe Mirko Manuele Martorana, Rkomi nasce a Milano, precisamente nel quartiere di Calvairate, il 19 aprile del 1994, sotto il segno dell’Ariete (stesso segno zodiacale, tra l’altro, di un’altra giovanissima cantante di Sanremo 2022).

Cresce in una famiglia prevalentemente femminile, e non avendo una figura paterna vera e propria la trova nel fratello maggiore e nel suo insegnante di Muay Thai. Rkomi si avvicina alla musica rap grazie al cugino, in arte Pablo Asso e sempre con lui nel 2013 pubblica un EP. Ma a spingerlo a fare sul serio è il famoso rapper Tedua, che Rkomi ha l’occasione di conoscere nel 2008, a soli 14 anni.

Rkomi chi è

Gli esordi e la ricerca di un proprio stile musicale

Tra un freestyle e l’altro, Rkomi inizia la sua carriera nel mondo del rap a 17 anni autoproducendo i suoi primi mixtape, il primo uscito nel 2014.

Negli stessi anni si avvicina anche ad altri generi musicali oltre il rap, come il graffiante rock e la canzone italiana. Rkomi studia con l’obiettivo di creare un genere musicale a sé a cavallo tra il rap e la canzone d’autore.

Nel 2016 esce “Dasien Sollen”, il primo EP contenente i primi successi di Rkomi, che ottiene subito una grande visibilità in un periodo in cui l’indie inizia ad affermarsi nel panorama musicale, tanto che Calcutta lo vuole per aprire i suoi concerti. Nel 2022 è tra i partecipanti di Celebrity Hunted 3 in coppia con il collega e amico Irama.

Rkomi chi è

Le collaborazioni con voci famosissime

Rkomi, insomma, ha talento e a notarlo sono anche quelli della Roccia Music, etichetta discografica indipendente fondata nel 2013 dal rapper Marracash insieme al produttore Shablo coinvolgendo anche altre figure affermate nella scena rap e hip hop italiana. Nel 2017 la Universal distribuisce l’album “Io in terra” che schizza in vetta alla classifica FIMI (la classifica ufficiale degli album più venduti in Italia).

Ma il coronamento del successo per Rkomi arriva nel 2019 con l’album “Dove gli occhi non arrivano”, dalle sonorità più pop, che vanta collaborazioni con nomi celebri come quelli di Elisa, Jovanotti e Sfera Ebbasta.

Rkomi chi è

Il singolo con Elodie

Tra gli ultimi lavori di Rkomi, almeno in ordine di tempo, c’è “Taxi Driver” descritto come un concept album che vede il rapper nei panni di un taxista e vari artisti come ospiti all’interno del suo veicolo, che non è altro che il suo disco, tra cui spiccano Tommaso Paradiso, ex frontman dei The Giornalisti e Chiello. Un vero e proprio successo se si considerano le 12 certificazioni platino per i singoli e il fatto che sia stato dichiarato l’album italiano più ascoltato nel 2021 sulla piattaforma di streaming musicale Spotify.

Rkomi è ultimamente molto presente anche nei palinsesti radiofonici con il nuovo singolo inedito “La coda del diavolo”, che lo vede in compagnia di Elodie, ex allieva di Amici, cantante di successo ed ex fidanzata niente poco di meno che di Marracash.

Significato nome

Rkomi non è altro che l’anagramma del suo nome, Mirko. Il cantante si è ispirato a un’usanza milanese dove dividono spesso i nomi in due parti come diminutivo e invertono le sillabe, leggendo prima la seconda parte e poi la prima.

Scritto da Arianna Giago
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Massimiliano Pani, curiosità e vita privata del figlio di Mina

Laura Pausini su Mika e Cattelan: “Vogliono farci litigare!”

Leggi anche
Contents.media