Ritrovato Adriano Pacifico, ragazzo scomparso sul Cammino di Santiago

Adriano era partito in bici per il cammino di Santiago ed era irreperibile dall’11 luglio. È stato ritrovato oggi a Ventimiglia, sulla via di casa.

La vicenda di Adriano Pacifico ha finalmente un lieto fine. Dopo oltre due settimane di irreperibilità, il trentaduenne è stato individuato stamattina dagli agenti della Polfer al confine di Ventimiglia, sulla via di ritorno a casa.

La scomparsa e la paura

Pacifico, cuoco di Bastiglia, in provincia di Modena, era partito in bicicletta per raggiungere Santiago de Compostela, all’estremità nordoccidentale della Spagna, seguendo il celebre cammino di Santiago. L’ultimo contatto con la madre risaliva ad una videochiamata dell’11 luglio. In quell’occasione Pacifico aveva usato il telefono di una terza persona, dato che il suo si era rotto. Dopodiché il ragazzo era sparito, facendo perdere le proprie tracce.

La famiglia di Adriano ha smosso i proverbiali mari e monti per cercarlo.

Ha anche lanciato un appello alla trasmissione “Chi l’ha visto”, tanto che una troupe del programma è andata in Francia alla sua ricerca.

La speranza

Un’altra tappa importante in questa vicenda è il 19 luglio, quando la madre ha riconosciuto la firma di Adriano sul registro di un ostello di Saint Gilles, tra Marsiglia e Montpellier. In quel frangente sia la responsabile dell’ostello che il parroco del paese avevano confermato di aver parlato con lui, rassicurando la donna sul buono stato di salute del figlio e la volontà di quest’ultimo di proseguire il suo viaggio verso Santiago.

A quel punto la denuncia per scomparsa era stata ritirata.

Adriano Pacifico finalmente ritrovato

Una storia che si è conclusa stamattina, quando gli agenti della Polfer lo hanno fermato, insospettiti dalla somiglianza con la persona scomparsa. Riccardo era in sella alla sua bicicletta, stanco e affamato, e ha detto agli agenti di aver abbandonato il viaggio e di voler tornare a casa. Aveva rotto il telefonino, e così non solo non era più riuscito a contattare casa, ma non aveva neanche idea degli appelli e delle ricerche per ritrovarlo. A quel punto Riccardo è stato rifocillato, visitato da un medico e accompagnato sul treno che lo avrebbe riportato a Bastiglia. Per la gioia dei suoi familiari e di tutti coloro che erano in pena per lui.

Scritto da Lisa Pendezza
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • Vaccini contro influenza e Covid in farmaciaVaccini contro influenza e Covid in farmacia: tutti i dettagli

    Vaccini contro influenza e Covid in farmacia: le vaccinazioni saranno rivolte sia agli adulti che ai bambini. Come funzionerà?

  • Strage di ErbaStrage di Erba. Olindo si dichiara innocente, ma conferma aggressioni

    Rosa e Olindo sono innocenti o colpevoli? Questo è ciò sul quale ha fatto luce Quarto Grado. L’uomo ha confermato le aggressioni a Raffaella Castagna.

  • Incidente a LutagoIncidente a Lutago, coinvolti un pulmino e un’auto: 14 feriti

    Incidente a Lutago tra un pulmino e un’auto: il violento impatto tra i due mezzi ha causato il ferimento di 14 persone. Uno dei feriti è grave.

  • omicidio a civitanova marcheOmicidio a Civitanova Marche, uomo ucciso a colpi di stampella

    Omicidio a Civitanova Marche: un uomo di 39 anni, originario della Nigeria, è stato ucciso da un cittadino italiano a colpi di stampella.

Contents.media