Chi è Bastian Schweinsteiger: tutto sull’ex campione del mondo

La carriera e la vita privata dell'ex calciatore tedesco Bastian Schweinsteiger.

Il centrocampista Bastian Schweinsteiger ha collezionato nella sua carriera di calciatore numerosi trofei, tra cui anche quello dei Mondiali di calcio del 2014.

Bastian Schweinsteiger

L’ex calciatore Bastian Schweinsteiger è nato il 1° agosto 1984 a Kobelmoor, nella regione tedesca della Baviera.

Da bambino non ha praticato solamente il calcio, anzi era una promessa dello sci alpino. Nel 1998 entra però nelle giovanili del Bayern Monaco, per poi esordire in Champions League nel 2002. Le stagioni con il Bayern Monaco sono molto fruttuose e piene di successi per il centrocampista: alla fine della sua carriera nella squadra tedesca ha vinto ben 22 trofei. Nel 2015 viene acquistato dal Manchester United con un contratto triennale e in questo periodo lavora anche con l’allenatore José Mourinho.

Advertisements

Il 2017 è l’anno del suo trasferimento negli Stati Uniti d’America per giocare con i Chicago Fire: resterà fino al 2019.

Per quanto riguarda la sua presenza nella nazionale tedesca, Schweinsteiger debutta nel 2004. Dopo una serie di podi conquistati dalla Germania negli Europei e nei Mondiali, finalmente la nazionale tedesca con Schweinsteiger titolare diventa campione del mondo nel 2014.

Nell’ottobre del 2019 annuncia sulla sua pagina Twitter l’abbandono del calcio giocato, ringraziando tutti i club nei quali ha giocato durante la sua carriera e ovviamente la sua famiglia.

Schweinsteiger Italia

Nel 2018 Schweinsteiger è stato al centro di alcune polemiche scatenate da una sua affermazione durante un’intervista. In occasione dei Mondiali di calcio del 2018, il centrocampista tedesco Bastian Schweinsteiger viene intervistato e gli viene chiesto chi siano, secondo lui, le squadre favorite per la vittoria. La sua risposta è stata:

Il mio pronostico per i Mondiali? È difficile da dire, ma penso che Italia e Olanda, abbiano buone chance di vincere. Ovviamente sto scherzando.

Una frecciatina pessima nei confronti delle due squadre che non si sono qualificate per i mondiali di quell’anno. Il calciatore italiano Materazzi non ha potuto non rispondere alla provocazione del tedesco, scrivendo sui social:

Swanzi siamo favoriti come te a Dortmund nel 2006!!! Ti ricordi quando hai mangiato la pizza?

Materazzi si riferisce alla partita giocata durante i Mondiali di calcio del 2006 a Dortmund, che vide la Germania sconfitta dall’Italia per un punteggio di 0-2, decretandone l’ingresso in finale.

Vita privata e curiosità

Nel 2016 il calciatore tedesco ha sposato la tennista serba Ana Ivanovic dopo circa due anni di fidanzamento. I due campioni hanno scelto la città di Venezia per sposarsi, prima civilmente e poi con la cerimonia religiosa svoltasi nella Chiesa dell’Abbazia della Misericordia. I coniugi Schweinsteiger hanno due bambini: il primogenito è nato nel 2018 e si chiama Luka mentre il secondo figlio è nato nel 2019 e si chiama Stefan.

Nel 2020 è stato annunciato che uscirà un documentario dedicato alla carriera di Bastian Schweinsteiger, diretto da Til Schweiger e che sarà disponibile su Prime Video.

Scritto da Megghi Pucciarelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi era Herman Melville: curiosità sull’autore di Moby Dick

Chi era Yves Saint Laurent: curiosità e vita privata dello stilista

Leggi anche
  • letizia bertoldi chi eChi è Letizia Bertoldi: curiosità sulla cantante lirica di Amici

    Tutto quello che c’è da sapere sull’allieva Letizia Bertoldi, “La Lirica” di Amici 20.

  • sangiovanni chi èChi è Sangiovanni: vita e carriera dell’allievo di Amici 20

    Ha 17 anni e fa parte del cast di Amici 20: tutto quello che c’è da sapere su Sangiovanni

  • esa abrate chi eChi è Esa Abrate: vita e curiosità sul cantante di Amici 20

    Tutto quello che c’è da sapere su Esa Abrate: vita e carriera del giovanissimo cantante.

  • 
    Loading...
  • roberto manciniChi è Roberto Mancini: tutto sull’allenatore di calcio

    Chi è Roberto Mancini, tutto sul commissario tecnico della nazionale: dal passato come giocatore alla sua carriera di allenatore per le squadre italiane.

Contents.media