Chi è Antonello Venditti: vita privata e curiosità sul cantante

Dagli esordi al "Folkstudio" con De Gregori al successo mondiale: biografia, carriera e vita privata di Antonello Venditti.

Uno dei cantautori italiani più apprezzati di sempre è il romano Antonello Venditti. Molte delle sue canzoni hanno emozionato generazioni di italiani: come dimenticare “Notte prima degli esami”, storica colonna sonora della maturità di molti ragazzi.

Antonello Venditti

Il cantautore e pianista Antonello Venditti è nato a Roma l’8 marzo 1949 dal padre Vincenzino Italo, funzionario statale, e dalla madre Wanda Sicardi, insegnante.

Nel periodo scolastico si avvicina alla musica, imparando già alle elementari a suonare il pianoforte. Soffre di obesità durante l’adolescenza e compone le sue prime tre canzoni a soli quattordici anni. Si tratta dei brani “Sora Rosa”; “Lontana è Milano” e “Roma Capoccia”.

Il suo percorso d’istruzione continua con la maturità al liceo classico e poi con la laurea in Giurisprudenza alla Sapienza nel 1973. Nonostante abbia proseguito gli studi, nel 1969 firma il suo primo contratto con la casa discografica It.

Raggiunge la notorietà proprio alla fine degli anni Sessanta grazie alle esibizioni nel famoso locale romano “Folkstudio“, dove si esibiscono i grandi cantanti internazionali e le nuove leve della musica.

Riguardo la sua esperienza al “Folkstudio”, Antonello Venditti ha scritto nel suo libro “L’importante è che tu sia infelice”:

Era un martedì quando staccai il primo passo dentro al Folkstudio di via Garibaldi e trovai un tale Francesco De Gregori che alternava composizioni sue a traduzioni di brani di Leonard Cohen e Bob Dylan. Mi presentarono Giancarlo Cesaroni, ovvero l’uomo-censura, grande boss, diviso fra sigaro, Ballantine’s e corse dei cavalli. A fare i provini c’era la fila, decideva lui a insindacabile giudizio. Gli suonai “Sora Rosa”, “Roma capoccia” e “Viva Mao” e il capo sentenziò: “Puoi venire domenica”. Ci chiamavamo poco fantasiosamente “I Giovani del Folk(studio)“, ne facevamo parte io, De Gregori, Giorgio Lo Cascio, Ernesto Bassignano, i quattro ragazzi con la chitarra e il pianoforte sulla spalla finiti nella prima strofa di “Notte prima degli esami”.

La consacrazione definitiva nell’Olimpo della musica pop e del cantautorato italiani arriva alla fine degli anni Settanta e negli anni Ottanta, con canzoni amatissime quali “Ci vorrebbe un amico”; “Notte prima degli esami” e “In questo mondo di ladri”. Il suo successo continua ancora oggi con canzoni che hanno raggiunto record di ascolti come “Dalla pelle al cuore” e “Ci vorrebbe un amico”.

Vita privata

Nel 1975, il cantautore Antonello Venditti ha sposato l’attrice e regista Simona Izzo, dalla quale ha avuto il figlio Francesco Saverio nel 1976.

La coppia ha poi divorziato nel 1978. Francesco Saverio Venditti è diventato attore ed ha recitato, ad esempio, nel film “Romanzo criminale” e in “Vite strozzate” di Ricky Tognazzi. Il figlio di Venditti gli ha dato quattro nipotini: : Alice, Tommaso, Leonardo e Mia.

In seguito al divorzio dalla Izzo, Antonello Venditti ha avuto altre relazioni, ad esempio quella con la conduttrice Monica Leoffredi tra anni Ottanta e Novanta.

Una curiosità su Antonello Venditti: il cantautore romano non ha mai partecipato al Festival di Sanremo, se non come ospite.

Scritto da Megghi Pucciarelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Donne politiche famose che hanno cambiato la storia dell’Italia

Chiara Ferragni, grave lutto: “Hai deciso che era ora di andare”

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.