Donne e gioco online: statistiche e curiosità

L'industria del gaming ha conosciuto l'ascesa delle donne nel gioco online. Andiamo alla scoperta delle statistiche più recenti e delle curiosità sul ruolo delle donne nel gioco online che segnano un'epoca di maggior inclusione e parità.

L’industria del gioco online ha conosciuto un’evoluzione notevole e si è trasformata in un terreno fertile per nuove tendenze e dinamiche sociali. Il panorama contemporaneo dell’intrattenimento vede l’ascesa delle donne in questo settore, un cambiamento che segna un’epoca di maggiore inclusione e diversità. Se un tempo il gaming e i casinò online erano considerati domini prettamente maschili, oggi le donne stanno rivendicando il proprio spazio, apportando un contributo significativo sia in termini di partecipazione che di creatività. Questo articolo si propone di esplorare le statistiche più recenti e alcune curiosità sul ruolo crescente delle donne nel gioco online, delineando come la loro presenza stia ridefinendo i confini e le aspettative in un campo un tempo monopolizzato dagli uomini.

Donne nel gaming: una presenza in crescita

Nel 2021, il 30% dei dipendenti nell’industria del gioco erano donne, segnando un aumento del 2% rispetto all’anno precedente​​. Questo incremento rappresenta non solo una maggiore inclusione femminile, ma anche un cambiamento culturale nell’industria. Alla luce di questi dati, è chiaro che le donne stanno acquisendo una presenza sempre più marcata nel settore del gaming, non solo come consumatrici, ma anche come creatrici di contenuti.

Il trend di crescita è confermato anche a livello globale. Nel 2023, il 30% degli sviluppatori di videogiochi intervistati erano donne, in aumento rispetto al 21% del 2017. Questo dato riflette un cambiamento significativo rispetto a solo sei anni prima, dimostrando un impegno costante per la parità di genere nel settore​​.

Queste cifre sono importanti perché riflettono non solo un cambiamento nella composizione della forza lavoro, ma anche un potenziale cambio di paradigma in termini di contenuti e prospettive all’interno dei giochi stessi. Con una maggiore rappresentanza femminile tra gli sviluppatori, è probabile che i giochi del futuro riflettano una gamma più ampia di esperienze e punti di vista, arricchendo l’esperienza di gioco per tutti.

Le donne e lo streaming

Le donne stanno diventando sempre più protagoniste non solo nelle serie tv ma anche nel gioco online. Le donne che fanno streaming, soprattutto nel mondo degli esports e dei giochi online, hanno guadagnato sempre più visibilità e riconoscimento negli ultimi anni. Nel 2022, i tornei femminili hanno generato un totale di 23,76 milioni di ore di visualizzazioni, 1,5 volte in più rispetto all’anno precedente. Quasi il 50% di queste visualizzazioni proveniva da Twitch, mentre il 44% da YouTube. È interessante notare che il 48% dei giocatori sono donne. Inoltre, il 33% delle giocatrici ha tra i 25 e i 34 anni, e il 13% appartiene alla comunità LGBTQ+​​.

Parlando di Twitch in particolare, la piattaforma ha visto una crescita significativa nel numero di streamer attivi nel corso degli anni, raggiungendo i 20 milioni nel 2023. Tuttavia, nonostante questa crescita, la media di spettatori per canale è rimasta pressoché invariata, attestandosi intorno ai 26 spettatori. Twitch continua a essere la piattaforma di streaming live più seguita, detenendo il 73% della quota di mercato, seguita da YouTube Gaming con il 21% e Facebook Gaming con il 3%. In termini di demografia, gli spettatori di Twitch sono per lo più giovani, con il 35,85% che rientra nella fascia di età 18-24 anni e il 32,14% nella fascia 25-34 anni​​.

Attitudini e preferenze delle gamer

Una ricerca globale ha indagato le attitudini e le preferenze di 46.000 giocatori da 22 nazioni. I risultati rivelano che oltre il 50% dei giocatori ama competere online, mentre quasi il 47% non trasmette in streaming le proprie partite​​. Questi dati suggeriscono una diversità di interessi e comportamenti tra i giocatori, inclusi quelli femminili.

Nel panorama degli esports, alcuni titoli si distinguono per la loro popolarità tra le giocatrici. Valorant, ad esempio, è risultato essere il gioco esports più preferito dalle giocatrici, con circa 10,88 milioni di ore di visualizzazioni di tornei nel 2022. Altri giochi popolari includono Fortnite, Mobile Legends: Bang Bang, League of Legends e CS:GO. Interessante notare che circa il 30% dei giocatori di League of Legends sono donne, il che si traduce in circa 54 milioni di giocatrici registrati su una base di giocatori totale di 180 milioni​​.

Scritto da Alice Sacchi

Lascia un commento

Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com