Cunnilingus: guida e cose da sapere

Tra le pratiche sessuali più antiche, reso noto dal Kamasutra, c’è anche lui: il cunnilingus, il migliore amico di tutte le donne!

Proprio come la pratica della fellatio, ovvero la stimolazione orale della parte intima dell’uomo, il cunnilingus è tra le più diffuse nel mondo. Gli uomini amano far godere la propria donna attraverso le loro abilità “linguistiche”, e le donne adorano la delicatezza dei movimenti sulla vulva.

Molte, addirittura, lo preferiscono al rapporto sessuale vero e proprio.

Anche in questo caso, proprio come per quanto riguarda i baci, la parola d’ordine è “morbidezza”. Molti partner tendono ad essere “violenti”, ma essendo una parte molto sensibile e delicata del corpo femminile questo potrebbe dare fastidio o addirittura dolore. Per questo, cari uomini, siate un po’ più dolci! Ma quali sono allora le tecniche migliori per realizzare un cunnilingus perfetto? Quali sono le posizioni più adatte? E quali sono le curiosità che girano intorno ad esso? Vediamolo insieme!
Cos’è e come si fa
Il cunnilingus è quella tecnica che permette al partner di stimolare con la propria bocca la parte esterna della vagina della donna.

Può anche essere possibile, se piace, inserire la lingua all’interno, stimolando così anche le pareti interne dell’organo femminile.
La tecnica base è molto semplice, anche se ve ne sono di innumerevoli, ma la cosa fondamentale è l’atmosfera.
Prima di tutto infatti ci si deve rilassare insieme alla partner facendo in modo di creare un mood tranquillo, romantico ed eccitante. Si deve toccare la donna, baciarla e piano piano portare la propria bocca sempre più vicina alla vagina.

Con delicatezza si deve iniziare a sfiorare la parte esterna della vulva con la propria lingua. Si possono realizzare movimenti circolari ma anche movimenti dall’alto al basso e, infine, si può entrare leggermente al suo interno.
In questo modo renderete felici le vostre donne con uno sforzo davvero minimo.
Posizioni migliori
Le posizioni migliori per praticare il cunnilingus sono svariate, e variano ovviamente in base ai gusti e alle abitudini personali e della coppia.

La posizione più utilizzata e classica è però quella in cui la donna è sdraiata sul letto o una superficie che più si preferisce a gambe aperte, e il partner è invece posizionato a pancia in giù o seduto a fianco, con il volto posto in mezzo alle gambe della donna.

Un’altra posizione molto gettonata e amata soprattutto dalle donne è quella in cui ci si posiziona con il corpo sul viso dell’uomo. L’uomo deve essere sdraiano a pancia in su, e la donna si deve “sedere” sul volto del partner. Questa posizione si chiama, appunto, facesitting. In questo modo la donna è più libera di gestire i movimenti e le posizioni in cui preferisce essere stimolata.

Quella seduta è molto simile a quella in cui la donna è sdraiata. In questo caso, però, sarà seduta su una sedia e il partner sarà inginocchiato in terra.
Il cunnilingus si può praticare però anche in piedi. La donna rimanere rimanere appunto alzata, e il partner deve rimanere in ginocchio.

È possibile praticare il cunnilingus anche con la stimolazione sia dell’organo femminile che maschile. È la posizione chiamata “69”, in cui i due partner si devono posizionare uno sopra l’altro a senso inverso. I piedi della donna devono essere rivolti verso il volto dell’uomo e viceversa. In questo modo il cunnilingus potrà essere accompagnato da una fellatio, così che entrambe i partner possano provare piacere.
Tecniche
Per realizzare un cunnilingus a cinque stelle ciò che si deve tenere in conto sono le preferenze della donna a cui si andrà a praticare. Ogni donna è infatti diversa, e di conseguenza anche la sua sensibilità nelle parti intime variano molto. Esistono però delle tecniche di base molto importanti e quasi universali. La regola più importante, come già detto in precedenza, è quella di mantenere sempre la delicatezza, in quanto questa parte del corpo femminile è davvero molto delicata.

Una cosa fondamentale è quella di non iniziare immediatamente leccando il clitoride. Il piacere è infatti ancora maggiore se prima si stimola la parte attorno. In questo modo la donna arriverà ad un livello di eccitazione molto alto e godrà ancora di più. Una volta arrivati al clou del momento è possibile utilizzare diverse tecniche, iniziando sempre molto delicatamente e lentamente e stando attenti alla reazione della donna. Se questa mostra piacere allora potrete premere un po’ di più così da aumentare sempre di più la stimolazione.

Una volta iniziato il lavoro, si può decidere se muovere la lingua con movimenti circolari o se dall’alto verso il basso. Si può stimolarla dandogli dei piccoli baci che uniscono il lavoro della lingua ma anche quello delle labbra.

Ovviamente, se queste tecniche vengono realizzate tutte insieme, il cunnilingus risulterà più eccitante e meno noioso. Se però si vuole far giungere la donna all’orgasmo è importante stare attenti a come reagisce ai movimenti. Se durante una stimolazione particolare del clitoride si nota il piacere, allora è importante fermarsi su quel punto con quel particolare movimento. In questo modo, in poco tempo, raggiungerà l’apice del piacere.
Ogni tecnica, ovviamente, è meglio se accompagnata dall’uso delicato delle dita.
Benefici
I benefici del cunnilingus ci possono essere sia per coloro che lo praticano sia per coloro che lo ricevono. Chi lo pratica potrebbe risentire dei benefici a livello intestinale. Le secrezioni vaginali contengono infatti gli stessi batteri buoni che sono presenti nello yogurt. La sua pratica costante può inoltre aiutare a mantenere il viso più giovane. Durante il cunnilingus infatti si è costretti ad utilizzare i muscoli del viso e della lingua, rinforzandoli.
Per praticarlo ci vuole pazienza e proprio per questo si dice che possa aiutare a migliorare la concentrazione.
Per chi lo riceve invece può essere molto utile per l’eliminazione dello stress, in quanto si dice che porti ossigeno al cervello. Durante l’orgasmo, inoltre, vengono liberate le endorfine, provocando così una sensazione di benessere. Proprio per questo motivo è ottimo per combattere contro la depressione ma anche per alleviare i dolori dovuti per esempio dall’emicrania.
Perché gli uomini lo praticano
Gli uomini che praticano il cunnilingus si dividono in due categorie: coloro che lo praticano solamente per dare piacere alla donna senza però trarne particolari benefici, e coloro che lo praticano sia per dare piacere ma anche per eccitarsi.
Ci sono infatti molti uomini che provano davvero molto piacere durante questa pratica, affermando anche che il sapore della vagina è davvero molto piacevole.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Occhiali da vista donna : migliori modelli A/I 2017-2018

Convivenza: quando iniziarla i pro e i contro

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.