Tiffany & Co: storia di un brand senza tempo

Scopri la straordinaria storia di Tiffany & Co attraverso l'arte, l'innovazione ed il lusso di un brand senza tempo.

Dalla sua fondazione alla sua evoluzione come maison di lusso: immergiti nella straordinaria storia di Tiffany & Co, un brand che ha scritto capitoli indimenticabili nel mondo dell’eleganza e del prestigio. Per celebrare questa icona senza tempo, viaggiamo attraverso i momenti salienti della sua storia.

La fondazione

Una storia a dir poco affascinante, coronata da ben 185 anni di successo, dove Tiffany & Co è diventata il simbolo per eccellenza del lusso e dell’eleganza della gioielleria americana, riconosciuta in tutto il mondo per il design unico, i diamanti brillanti e le iconiche scatoline azzurre. Tutto inizia nel settembre del 1973, a Manhattan, New York, dove un giovanissimo Charles Lewis Tiffany ha inaugurato il suo negozio al 259 di Broadway. Con 1.000 dollari presi in prestito dal padre, il ventiquattrenne ed il suo socio John B. Young hanno aperto un negozio specializzato in cancelleria e piccoli oggetti preziosi. Tiffany & Co è diventato rapidamente un successo, grazie al suo stile americano unico, distante dall’estetica europea ed ispirato all’armonia e alla semplicità del mondo naturale.

La scelta dell’iconico colore acquamarina

Negli anni ’40 poi, il marchio ha introdotto il suo caratteristico colore acquamarina, chiamato anche blu non ti scordar di me o blu Tiffany. Il fondatore ha scelto il blu per la copertina del Blue Book, il catalogo che ha mostrato la collezione annuale di gioielli artigianali a partire dal 1845. In quegli anni, il turchese, una gemma appena scoperta, è diventata molto popolare in America. In Europa, invece, le spose vittoriane erano solite regalare spille di turchesi come ricordo matrimoniale. Il colore è stato quindi associato a modernità e fascino, probabilmente motivi che hanno spinto il fondatore a sceglierlo. Nel corso del secolo successivo, il Blue Book ha esplorato diverse sfumature di blu. Intorno al 1966, il fondatore ha scelto la sfumatura azzurra che ancora oggi rende unici i pacchetti dei gioielli del marchio. Nel 1998, il colore è stato ufficialmente chiamato “1837 Blue” da Pantone, in onore dell’anno di fondazione di Tiffany & Co.

La creazione del prezioso anello di fidanzamento

Nel 1886, Charles Lewis Tiffany ha ideato il celebre anello di fidanzamento Tiffany Setting. La sua clamorosa popolarità ha esercitato un’ampia influenza sul design, tanto da renderlo rapidamente la pietra preziosa più desiderata. Ancora oggi, esso rimane uno dei simboli d’amore più universalmente riconosciuti.

Colazione da Tiffany: il celebre film che ha incrementato la popolarità del marchio

La gioielleria Tiffany & Co ha raggiunto una notevole popolarità negli anni ’60, grazie all’uscita del celebre film Colazione da Tiffany. La protagonista, interpretata dalla leggendaria Audrey Hepburn, ha contribuito a consolidare il marchio come un simbolo di eleganza e raffinatezza. Indimenticabile l’iconica frase della pellicola “Tiffany è il miglior posto del mondo, dove non può accadere nulla di brutto“. Parole che hanno sottolineato il prestigio e l’aura positiva associati alla gioielleria, contribuendo a rendere il marchio un’icona senza tempo nel mondo del lusso.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI DONNEMAGAZINE.IT

Calze a compressione graduata per cellulite: funzionano davvero? | DonneMagazine.it

Confronto: body per neonato vs. pigiama per neonato | Donne Magazine

Scritto da Gaia Corrado

Lascia un commento

Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com