Lettera di Carolyn Smith al suo tumore: “caro intruso”

La lettera di Carolyn Smith al suo tumore, contro il quale combatte dal lontano 2015 è una vera e propria dichiarazione di guerra e di speranza.

Carolyn Smith purtroppo non ha ancora terminato di combattere la sua lunga battaglia contro il tumore che le fu diagnosticato nel 2015. Dopo aver sconfitto il tumore per la prima volta, la ballerina e giudice dello show Ballando Con Le Stelle ha dovuto sopportare una ricaduta e un nuovo ciclo di cure che, però, non hanno assolutamente placato il suo animo battagliero.

Carolyn Smith: lettera al tumore

Durante il decorso della sua malattia, Carolyn Smith ha cominciato a pensare al suo tumore come a un oggetto completamente a sé, staccato dal suo corpo e impunemente introdottosi senza permesso all’interno di esso.

Molto probabilmente questo modo di pensare e di visualizzare la malattia ha aiutato moltissimo la ballerina nel corso degli ultimi anni perché, grazie al suo carattere indomito e alle cure a cui si è sottoposta, la giudice era riuscit a vincere la prima battaglia senza perdere mai né la forza né il buonumore che l’hanno sempre caratterizzata sia nella vita privata sia in quella professionale.

Nonostante le cure e l’energia con cui Carolyn si è dedicata a raggiungere nuovamente uno stato di salute ottimale, purtroppo il tumore è tornato, e apparentemente la sta mettendo di nuovo a dura prova.

E’ questo quello che emerge dalla lunghissima lettera pubblica che Carolyn ha pubblicato su Facebook indirizzandola al tumore che è ritornato.

Rivolgendosi alla malattia come a un vero e proprio intruso, la Smith ha voluto mettere finalmente bene in chiaro le cose.

Lettera di Carolyn Smith

Le parole di Carolyn Smith

Continui a sottovalutarmi come donna, anzi, mi correggo, come donna davvero tosta, una scozzese piccoletta, del segno dello scorpione, una Wonder Woman con la tempra di una guerriera che non MOLLERÀ MAI E CONTINUERÀ a combatterti, a calci nel sedere, per buttarti fuori dal mio corpo. Sono stata chiara! Te l’ho spiegato la prima volta nell’ottobre del 2015 quando mi hai scelto… il corpo più sbagliato dove dovevi entrare. In quel periodo, in molti mi facevano la domanda che più odiavo: “Lo sai con chi stai ballando?”. Certo che sì. Io posso ballare con chiunque e ne uscirei comunque vittoriosa. Nel caso te lo fossi dimenticato, sono stata io ad aggiudicarmi il primo round, non tu!
Mi ci sono voluti due anni, fino al 2017, per sbarazzarmi di te. Ti ho combattuto ogni giorno con la mia positività e un gran sorriso sulla faccia, anche quando le lacrime scendevano e soffrivo per il dolore. Non ti darò mai e poi mai la soddisfazione di distruggere il mio spirito, la mia famiglia e la mia anima. Ma tu insisti. Ti sei portato via una parte del mio corpo, la serenità a casa, ho perso il mio lavoro, hai infierito sulla mia passione più grande, la danza. Questo è stato imperdonabile. Te lo immagini come possa essere insegnare a ballare senza sentire più i piedi, le mani, il corpo. Senza averne il controllo… Non te la immagini nemmeno la vergogna che provavo, all’inizio, quando cercavo di fare un passo e cadevo per terra, l’umiliazione che ho sentito perché non ero più in grado di fare quello che avevo fatto per cinquantatré anni! Dall’eccellenza al livello principiante… Era come se la mia mente comandasse un corpo che non riconosceva più.

La nuova lotta al tumore

Se il primo round si è concluso a favore di Carolyn, come lei stessa ha voluto ricordare all’ “intruso”, purtroppo la seconda fase della battaglia sta ancora svolgendosi e ha un esito incerto. Quello che è sicuro è che la terapia è già cominciata e che anche dal letto dell’ospedale in cui è ricoverata, la Smith è più agguerrita che mai.

Scritto da Olga Luce
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Mediaset 20, debutta stasera con Juve-Real

Meghan Markle, quanto costerà il vestito da sposa

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.