Decoupage: cosa comprare per un kit perfetto

Il decoupage è una tecnica molto antica che permette di realizzare molte decorazioni. Che tipo di carta di usa e che libri troviamo?

Che cos’è il decoupage e cosa si dovrebbe comprare per un kit perfetto? Esistono pennelli, colle e carte adatte al decoupage. Conosciamole nel dettaglio.

Cosa è il decoupage

Si tratta di una tecnica decorativa, che in Italia viene chiamata anche con il termine di arte povera.

Il nome deriva dal francese, dalla parola decouper, che significa ritagliare.

Si basa, infatti, sul ritaglio di illustrazioni o strisce di carta che vengono poi usate come decorazioni varie, per oggetti in legno ma anche vetro, tessuto o metallo. Il decoupage piace a tutti, anche ai bambini. Esistono tecniche più semplici e più complesse, adatte più che altro a chi è più bravo.

La prima volta che il decoupage è apparso risale al Medioevo.

Erano i monaci amanuensi che amavano arricchire i loro manoscritti. Successivamente, è nata la tecnica della laccatura, nel 1500 in Cina e poi nel 1600 in Europa.

Ancora più avanti nel tempo si è sviluppata la Print Room, ovvero le stampe raffiguranti città europee che venivano incollate direttamente al muro.

Erano diffuse in Inghilterra e in Francia, più che altro a partire dal diciassettesimo secolo. In epoca vittoriana, invece, questo consisteva in una stampa centrale, intorno alla quale ruotavano e si sovrapponevano delle decorazioni.

Esistono diverse tecniche di decoupage. Ogni tanto ne esce, quindi, fuori una nuova, che va a stupire tutti. Quelle più conosciute, però, si attestano nel pittorico, con la carta, con i pastelli di cera, con i pennelli, quello con e sui tessuti e sulle varie superfici.

Può essere, infatti, adatto per il legno, per il marmo, il vetro, metallo e plastica. Viene usato anche su cere, fiori pressati, mosaico. L’ultima tendenza riguarda le decorazioni di tele e di tegole.

Un tipo particolare di decoupage, che negli ultimi anni è molto frequente, è il materico. Si tratta di usare dei supporti trattati precedentemente con paste sintetiche, che sono in grado di rendere le superfici artisticamente imperfette. Come si fa? Con la pasta sintetica si possono realizzare superfici di ogni genere.

Si possono, inoltre, creare effetti che richiamano materiali naturali, oppure realizzare dei decori in rilievo. Alcuni usano resine bicomponenti, adatte a lavori che considerano l’uso di fiori secchi o glitter, o paste speciali per la realizzazione di decori tridimensionali.

Pennelli per decoupage

Per realizzare un perfetto decoupage abbiamo bisogno di alcuni pennelli. Nei negozi di fai da te se ne possono trovare tantissimi. In alternativa, questi prodotti sono reperibili anche su internet, nei negozi online oppure in siti come Amazon.

I decopatch, ad esempio, sono un set di pennelli molto utili per realizzare delle decorazioni. Su Amazon abbiamo la possibilità di acquistarli a circa 7 euro e 50: si va a risparmiare molto sul web, poiché nei negozi potrebbero costare quasi 15 euro.

Il prodotto è assicurato e tracciabile, con tanto di consegna garantita. Un’apposita procedura di servizio feedback offre la possibilità di valutare il venditore, onde evitare spiacevoli sorprese.

Questi pennelli sono un modo facile ed efficace per poter decorare vari tipi di oggetti, di differenti superfici, lisce e non. Sono, inoltre, ideali per l’uso a qualsiasi età: anche i bambini possono usarli.

Sono perfetti per applicare la carta da decoupage, ma anche dei colori acrilici, la colla e realizzare altre decorazioni. Questi sono, in genere, di una dimensione di 7×23,5 cm. Il risultato che si ottiene è una struttura liscia, resistente e con una buona resa di colore.

Colla speciale

La colla da decoupage è particolarmente speciale. Come sceglierla? In genere, in questi casi, si usa la colla vinilica. Questa è acquistabile in cartoleria, nei supermercati, nei negozi di fai da te e in internet. Aggiungendo qualche cucchiaio di acqua alla colla vinilica si ottiene una sorta di flatting preparato in casa.

La vinilica è una colla perfetta per il decoupage. La motivazione sta nel fatto che, asciugando, questa tende a diventare come una pellicola trasparente. Dobbiamo fare, però, una precisazione. A seconda di come questa colla viene diluita, il risultato può cambiare.

La quantità di acqua da usare nella colla, quindi, cambia a seconda della superficie di base e della carta che andiamo ad utilizzare.

Oltre alla colla vinilica, si può usare anche la classica colla. La vinilica va diluita con un piccolo dosatore. Può andare bene un cucchiaino per dosare zucchero o sale. Si mescola, in genere, una parte di acqua con quattro parti di colla. In questo modo, la colla sarà diluita al punto giusto. Si mescola, poi, bene il composto con un pennello piatto e largo.

Questo tipo di colla non è adatto per tutti i tipi di carta. Se vogliamo, ad esempio, usare tovagliolini o carta di riso, è meglio la colla velo, che è una formulazione speciale per il decoupage.

Si acqista nei negozi di bricolage e fai da te, non lascia segni e non gocciola come fa invece la vinilica. Viene usata per lavorare su superfici molto delicate ed è utile per lasciare il lavoro liscio ed omogeneo. Viene usata anche su plastica, plexiglass, cristallo e vetro.

Carta da decoupage

Dobbiamo chiarire, inoltre, che tipo di carta da decoupage esiste in commercio. Si trova la carta patinata, quella di riso, ma è possibile usare anche la classica carta da regalo, o i tovaglioli colorati, nonché delle fotocopie. La carta patinata è molto utile, poiché i suoi colori sono brillanti.

Purtroppo, però, la fase di incollaggio può essere problematica. Per questo motivo, prima si deve andare ad inumidire il ritaglio, per evitare la formazione delle bolle di aria e per far aderire meglio la carta alla superficie.

Anche la carta di riso è molto usata, è sottile, leggera e quasi trasparente. E’ utile per decorare materiali come il vetro o il plexiglass. In commercio vi sono molti tovaglioli di carta di riso, che oggigiorno vengono molto usati anche per decorare le tegole.

In genere, la carta di riso si incolla con la colla liquida o a velo, ma si deve stare molto attenti a non strapparla. Esiste anche a tinta unita, utile per gli sfondi, o colorata.

I tovaglioli per decoupage sono formati da tre veli. Si usa il terzo, andando a scartare i primi due. Anche qui ci vuole una colla apposita e si deve prestare la massima attenzione, poiché la stoffa è delicatissima. La carta da regalo è, inoltre, perfetta per il decoupage.

Si deve fare attenzione, però, allo spessore. Più la carta da regalo è spessa e meno dovremo andare a diluire la colla, per avere un risultato ottimale. Infine, si può tranquillamente decorare con fotocopie con stampante laser, facendole da giornali o libri che più ci piacciono.

Libri sul decoupage

In commercio esistono tantissimi libri sul decoupage, che servono ad insegnare ad avvicinarsi a questa particolare tecnica di decorazione.

Nelle librerie, online e non, ma anche su Internet, ad esempio tramite Amazon, è possibile acquistare molti libri che possono fare al caso nostro. A soli 14 euro su Amazon troviamo l’Enciclopedia del decoupage. Si tratta di un volume di oltre 255 pagine con tantissime idee e consigli su come realizzare le nostre decorazioni.

Déco-Twistart. Découpage e filo di carta è un libro che può fare al caso nostro se vogliamo perfezionare la tecnica di decorazione con risultati più complessi.

Scritto da Patrizia Nave Cerutti, costa poco più di sei euro su Amazon ed è possibile riceverlo a casa in pochissimo tempo.

Si tratta di un libro che unisce la creatività e la versatilità del decoupage alal vitalità del filo di carta Twistart. Questo viene srotolato e incollato sulle varie superfici, come il legno, il vetro, la plastica, il muro o il tessuto. Può creare particolarissimi effetti e si tratta di una tecnica molto semplice da realizzare, che si adatta ad ogni stile e ambiente.

Ancora, un altro libro interessante che possiamo trovare su Amazon nella categoria decoupage è Creare con la carta. Fatto a mano. Sul sito lo troviamo a poco più di 8 euro. Ci può aiutare a realizzare decorazioni più impensabili attraverso la carta.

Possiamo farlo con semplici istruzioni e fotografie usate a mo’ di tutorial, che illustrano le varie fasi delle lavorazioni. Si possono realizzare in questo modo oltre venti progetti originali.

Si potranno, inoltre, ottenere dei particolari effetti decorativi, attraverso l’uso della laminazione, dell’incassatura o della goffratura. E’ possibile, inoltre, creare originali libri con la carta industriale e artigianale.

Quando si va a realizzare il decoupage, dobbiamo sempre controllare che la carta sia stampata su una sola facciata, altrimenti il disegno sul lato a rovescio si vedrà quando andrà a contatto con la colla. Quando la colla è asciutta, dovremmo avere cura di strofinare una mano sulla superficie.

Ciò servirà per controllare che non ci siano zone incollate male, soprattutto a livelli di angoli e pieghe. Si può spennellare uno strato sottile di colla diluita sull’intera superficie, ritagli compresi, se si hanno difficoltà ad attaccare i ritagli di carta.

E’ sempre meglio tenere a disposizione un panno umido, per togliere la colla in eccesso, nonché gli schizzi e i bordi del ritaglio dopo incollati. Se vogliamo ottenere un effetto 3D, dobbiamo ricordare di applicare diversi strati di ritagli, in questo modo si avrà un effetto migliore e più gradevole a vedersi.

Scritto da Erika Vettori

Scrivi un commento

1000

Fedez: biografia e curiosità sul cantante

Occhiali da sole per donne: le migliori occasioni

Leggi anche
  • libri kindle amazonLibri kindle Amazon: i più venduti del momento

    I libri kindle Amazon sono di vario genere e accontentano i gusti di tutti.

  • libriLibri per l’estate: i consigliati per la bella stagione

    I libri per l’estate sono tantissimi e sicuramente catturano i gusti di tutti.

  • Sdraio da giardino: i trend del momentoSdraio da giardino: i trend del momento

    Le sdraio da giardino abbelliscono questa zona della casa con tantissimi modelli a disposizione.

  • piscine gonfiabili per bambiniPiscine gonfiabili per bambini: i trend per l’estate

    Le piscine gonfiabili per bambini sono l’ideale per il loro divertimento.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.