Arrossamenti e brufoli da mascherina: come evitarli?

L'uso della mascherina, necessario per prevenire il contagio da Coronavirus, fa emergere arrossamenti e brufoli. Cosa fare per evitarli?

L’emergenza Coronavirus ci costringe ad utilizzare la fastidiosa mascherina protettiva. Questa, oltre a non farci respirare bene, fa emergere arrossamenti e brufoli. Questo, ovviamente, avvien quando l’utilizzo è prolungato. Cosa fare per evitarli?

Arrossamenti da mascherina: come evitarli?

La mascherina protettiva è fastidiosa: ammettiamolo. Quanti lottano in prima linea contro il Coronavirus dovrebbero essere proclamati santi solo perché riescono ad utilizzarla per 8 ore e anche più. Oltre a non permettere una respirazione ‘libera’, provocano arrossamenti e irritazioni che sono davvero antiestetici. Non solo, cosa dire dei brufoli? Sotto la mascherina la pelle non respira, per cui è normale che non abbia il ‘giusto equilibrio’. Per evitare questi problemini, l’ideale è mantenere la pelle ben idratata e levigata attraverso una beauty routine rigorosa, da eseguire mattino e sera.

Come fare, quindi, per evitare arrossamenti & Co.?

La detersione del viso

Una corretta detersione del viso è il primo passo per prevenire i brufoletti da mascherina e lasciare la pelle libera da sebo, sudore e batteri. Ricordatevi bene di struccare e lavare il viso mattino e sera e di utilizzare prodotti delicati e non aggressivi. Per la pelle grassa o a tendenza acneica, sono consigliati detergenti in gel o in mousse arricchiti con sostanze sebonormalizzanti e purificanti.

Se, invece, avete cute normale o sensibile, dovete preferire un latte detergente delicato e arricchito con attivi lenitivi e nutrienti. Un’accortezza importante riguarda il tonico: indispensabile per la detersione, ma mai eccedere perché potreste intaccare il film idrolipidico della pelle e sensibilizzarla eccessivamente, causando magari un’acne da stress.

Scrub viso

Per evitare i brufoli da mascherina, ricordatevi di non saltare mai l’appuntamento settimanale con uno scrub viso. Con questo trucchetto eliminate la pelle morta, favorite il ricambio cellulare e intensificate l’azione del detergente.

Il trucco è abbinare l’azione meccanica dello scrub a un massaggio delle aree più soggette a brufoletti e arrossamenti. Così facendo favorite la circolazione e l’ossigenazione dei tessuti.

Le maschere viso

Altro passaggio importantissimo è l’utilizzo delle maschere viso: un rituale indispensabile per lo stress creato dalle mascherine protettive. L’argilla, ad esempio, è un’ottima alleata per asciugare il sebo e purificare i pori, al fine di evitare che sulla pelle si accumulino sporcizia e batteri.

Mai dimenticare la crema idratante

Una regola fondamentale è mai dimenticare la crema idratante. Mantenere la pelle ben idratata è il modo migliore per prevenire i brufoli e gli arrossamenti da mascherina. Scegliete formulazioni lenitive e dalla consistenza leggera, meglio se in gel o in mousse. Le creme ‘sorbetto’ sono le più indicate per trattare una zona stressata perché hanno un’azione calmante e nutriente.

L’alimentazione

Da non sottovalutare, per evitare arrossamenti e brufoli da mascherina, è anche l’alimentazione. Bere e mangiare frutta e verdura è importante, così come lo è assumere integratori alimentari ricchi di Vitamina A ed E o con olio di germe di grano. Per scegliere il prodotto giusto affidatevi al parere di un medico o un farmacista.

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Esercizi per anziani da fare a casa: consigli per farli bene

Cosa guardare su Amazon Prime Video a maggio 2020: film e serie tv

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.