Fondotinta per pori dilatati: i consigli su come sceglierli

Make up, skyncare e altri trucchetti per camuffare un fastidioso difetto estetico che riguarda la maggior parte delle donne.

Le cause dei pori dilatati possono essere diverse. La maggiore è l’eccesso di sebo che si accumula sulla cute, causandone appunto la dilatazione. Il risultato sono pori visibili e decisamente antiestetici. Come liberarsene? Niente paura, posa pure la piallatrice a cui avevi pensato come soluzione finale. Si tratta di un piccolo disagio a cui si può porre rimedio con skincare e make up adeguati.

Per esempio, sapete che esistono fondotinta adatti proprio a coprire i pori dilatati?

Andiamo a scoprire insieme qualche trucco (nel vero senso della parola) per eliminare uno dei problemi estetici che, insieme alla cellulite, affligge la maggior parte delle donne. Sì, anche la tua influencer preferita!

Fondotinta per pori dilatati

Per coprire i pori dilatati, prima di stendere il fondotinta, scegli se partire dal primer, per uniformare il tuo incarnato oppure da una blur cream per un effetto soft-focus.

Anche una BB Cream, miscelata al fondotinta, può essere una buona base.

Ma parliamo dei fondotinta. I più indicati per coprire i pori dilatati, sono quelli con formule leviganti e texture leggere. Al contrario, tenderanno ad insinuarsi nei pori, rendendoli ancora più evidenti. Anche i fondotinta a base siliconica sono indicati per nascondere i pori dilatati. Il silicone infatti fa sembrare la pelle più liscia. Ma bisogna fare attenzione nell’applicazione e picchiettarlo delicatamente, altrimenti il rischio è quello di rompere la formula che compone il silicone che non andrà ad aderire al meglio alla pelle.

È importante comunque scegliere il fondotinta soprattutto in base al nostro tipo e colore di pelle. Per esempio, per una pelle segnata dal tempo, meglio evitare un fondotinta effetto matte e optare invece per uno con effetto lifting.

Fondotinta per pori dilatati

Mai senza: skincare e altri consigli

I pori non sono un mero difetto estetico, ma esistono per mantenere la pelle costantemente sana ed idratata. Inoltre, se la nostra pelle non avesse i tanto odiati pori, gli oli naturali prodotti dalla cute, rimarrebbero intrappolati causandone così l’occlusione e la conseguente comparsa dei brufoli, altri nemici dell’estetica.

Senza dubbio, una skincare costante è fondamentale per pulire, idratare i pori della pelle. Prodotti dalle proprietà astringenti e tonificanti, donano più elasticità alla pelle, mentre le creme leviganti aiuteranno ad eliminare le cellule morte, causa dell’ispessimento della cute.

Attenzione anche ad alcuni prodotti come l’illuminante, perché potrebbe evidenziare piccole imperfezioni, o la cipria, che eccessivamente applicata può andare a sottolineare i pori della pelle.

Fondotinta per pori dilatati

Pennello o beauty blender?

Anche gli strumenti giusti possono essere dei validi alleati contro i pori dilatati. Prediligi una beauty blender umida per la stesura del fondotinta. Anche i pennelli grandi dalla testa arrotondata sono ottimi per massaggiare il prodotto per tutto il viso. Evita invece pennelli con setole piatte che trascinano via il prodotto.

Stendere il fondotinta con un movimento circolare inoltre, è una delle tecniche migliori per nascondere i pori dilatati.

Scritto da Arianna Giago
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Caso Lvmh -Tiffany: il gruppo francese blocca l’acquisizione

Extension per capelli: quanto durano e come si applicano

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.