Simona Ventura lascia X Factor perchè ha X Factor?

Simona Ventura che lascia X Factor non è una notizia come un'altra.

In termini di marketing della Comunicazione, lei era infatti un valore aggiunto: rappresentava il brand di Rai2, ed uno dei simboli vincenti della intera Tv, che entrava in sinergia con il marchio di un format di qualità per rafforzarlo molto di più di quanto si percepisse.

Nel disegnare il profilo della sostituta, Magnolia dovrebbe dunque tenere conto della rappresentatività televisiva ,non facilmente surrogabile, di un personaggio davvero nazional popolare: davvero amato e odiato, come tutti i vip di razza, in ugual misura in tutta Italia.

Con la sua schiettezza mediatica, galvanizzava gli altri due giurati, entrambi immigrati televisivi.

Morgan e Maionchi rischiano ora di svelare senza di lei il loro dilettantismo.

Di rimanere intrappolati nei personaggini fittizi che si sono costruiti e di dialogare con sè stessi, invece che col pubblico: lo snob dalla dialettica onanistica, e la super nonna narcisa falsa attaccabrighe che vuole però sempre risultare simpatica a tutti (aspetto con ansia che litighi davvero con qualcuno, che cazzo, per dirla alla Maionchi!)

Tra le tante ipotesi sulla rinuncia di Super Simo, azzardo la mia, che non esclude la attendibilità delle sue esigenze familiari.

Eccola: la Ventura ha dimostrato dal suo punto di vista ancora una volta il suo X Factor televisivo, tirandosi fuori da un trappolone?

La giuria di X Factor è ormai infatti un centro di potere nevralgico per il destino della discografia nazionale. Incapace però di ancorarsi ad un parametro tecnico ed orientata ad adottare decisioni strane, emotive, condizionabili, che spesso penalizzano i più bravi.

Come tutti i santuari del Potere, è frequentato ormai da un sempre più nutrito stuolo di cortigiani che cercano di lucrare vantaggi, in preda anche loro a deliri di onnipotenza: critici che minacciano punizioni via telefono se non si vota come vogliono loro (l'ho sentito dire l'anno scorso proprio alla Ventura da Giordano de La Stampa, che adesso è diventato presidente dell'Accademia di Sanremo, e mi ha fatto molto schifo tanta arroganza così esibita), mestatori vari che approfittano dell'anonimato on line per costruirsi decine di falsi profili sul Web in modo da condizionare i giudizi espressi dal popolo di Internet nei vari forum (mi è stato raccontato da una lettrice che ha commentato qualche volta i post su X Factor di Format, e tornerò a proporre la sua testimonianza in futuro).

Una giuria del genere ,immeschinita dagli appetiti di una pletora di opinionisti a vario titolo che tramano per una intera settimana, comincia a diventare antipatica a molti, rischiando di rovinare un ottimo talent show.

Chissà che Simona Ventura non abbia intuito che dove si gestisce il Potere fine a sé stesso, non si coltiva ,alla lunga, la popolarità televisiva…

Scritto da Style24.it Unit
Categorie TV
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Il Giornale, l’ossessione su Michele Santoro e i titoli che vanno oltre il ridicolo

Un mistero chiamato “Show dei Record” di Barbara D’Urso

Leggi anche
  • High School MusicalTitoli in uscita a luglio su Disney Plus: i consigli su cosa vedere

    Luglio sarà un mese pieno di nuove emozioni, grazie ai nuovi titoli in uscita su Disney Plus.

  • Transformers 3Transformers 3: trama e cast

    Transformers 3 , diretto da Michael Bay, è il terzo capitolo della saga dei giocattoli Hasbro.

  • escape plan 2Escape Plan 2 – Ritorno all’inferno: trama e cast

    Questa sera, venerdì 1 luglio, in prima serata su Rai 4, andrà in onda il film Escape Plan 2 – Ritorno all’inferno.

  • PrimeTitoli in uscita a luglio su Prime Video: cosa vedere in estate

    Ecco tutte le uscite previste nel mese di luglio su Prime Video.

Contents.media