Notizie.it logo

Dieta antinfiammatoria: programma e benefici

dieta antinfiammatoria

La dieta antinfiammatoria è utile per prevenire alcune patologie e dimagrire.

Per stare bene e avere un corretto funzionamento dell’organismo, è importante anche nutrirsi in modo adeguato e soprattutto. La dieta antinfiammatoria può aiutare a recuperare determinate funzioni e migliorare degli aspetti della propria salute. Ecco il programma i benefici di questo regime alimentare, oltre al prodotto da integrare.

Dieta antinfiammatoria

Alcune malattie, patologie e condizioni di malessere possono essere collegate allo stato infiammatorio che è dovuto all’assunzione di alcuni alimenti non particolarmente adatti e che causano problemi all’organismo. L’infiammazione è una difesa da parte dell’organismo per salvaguardarsi da alcuni malesseri, come appunto la febbre. Per questa ragione, è bene seguire una dieta antinfiammatoria a base di alimenti che possano aiutare a stare bene.

Per prevenire l’infiammazione e gli stati infiammatori, si consiglia di evitare alcuni cibi che la favoriscono, come gli zuccheri, insaccati, grassi, ma anche tanti alimenti di origine alimentare che non sono particolarmente consigliati in una dieta antinfiammatoria.

Per questo, bisogna aumentare l’assunzione di alcuni cibi che contrastano il processo, come il riso integrale, ricco di una sostanza, quale la tricine che aiuta.

La dieta antinfiammatoria aiuta a prevenire una serie di disturbi, come la demenza senile e anche alcuni problemi a carattere cardiovascolare. Combatte le varie infiammazioni che possono essere particolarmente pericolose. Per la dieta antinfiammatoria, bisogna prestare particolare attenzione a quello che si mangia. Consumare pesce quale salmone o sardine ricco di Omega 3 può aiutare a contrastare e bloccare il processo antinfiammatorio.

Si consiglia di consumare frutta secca o semi di chia da mangiare a colazione oppure nello spuntino di metà mattina o della merenda o mescolarli insieme a uno yogurt naturale, preferibilmente bianco. La verdura è fondamentale, soprattutto broccoli, spinaci e rucola, oltre alle spezie, come lo zenzero, ma anche erbe aromatiche, quali prezzemolo e rosmarino. O yogurt greco non può mancare in quanto ricco di proteine nobili, così come quei cibi e bevande che sono sottoposti alla fermentazione.

Dieta antinfiammatoria: benefici

Ridurre lo stato infiammatorio e i processi che la determinano è fondamentale in quanto aiuta a prevenire patologie serie, come i tumori, il morbo di Alzheimer e anche diverse malattie dell’apparato cardiocircolatorio.

Alcuni alimenti grassi, come la carne, le fritture, le bevande zuccherate e i dolciumi, in generale, sono una delle cause dell’infiammazione.

La dieta antinfiammatoria non è solo consigliata in quanto permette di perdere peso in eccesso, ma utile anche perché permette di conquistare uno stato di salute ottimale. I benefici di questa dieta sono vari e bisogna prenderli in considerazione:

  • Riduce il rischio di ammalarsi di malattie gravi e serie, come i tumori, il diabete, stati depressivi
  • Migliora i livelli del colesterolo, glucosio e dei trigliceridi nel sangue
  • Riduce i marcatori ematici che sono i responsabili primari dello stato infiammatorio
  • Migliora i sintomi dovuti a malattie autoimmuni o anche intestinali
  • Aumenta le aspettative di vita

Un esempio di menù della dieta antinfiammatoria può essere il seguente:

  • Colazione: tè verde o spremuta di arance insieme a dei cereali integrali
  • Spuntino: yogurt greco con della frutta
  • Pranzo: riso integrale al curry insieme a delle verdure bollite
  • Merenda: un frutto
  • Cena: verdure o insalata con del pesce al vapore.

Il miglior integratore da abbinare

Alla dieta antinfiammatoria, oltre a una attenzione particolare agli alimenti, si consiglia, per ottimizzare i risultati, di associare un integratore e il migliore, tra i tanti prodotti disponibili in commercio, è al momento, Piperina&Curcuma Plus.

Un integratore che ha le seguenti proprietà e benefici:

  • Riduce la massa grassa
  • Stimola il metabolismo e i succhi gastrici
  • Brucia le calorie in eccesso
  • Sazia e placa il senso di fame per non arrivare affamati ai pasti principali della giornata
  • Depura l’intestino, il fegato e i reni e aiuta a mantenere la forma per tanto tempo.

Un integratore, notificato dal Ministero della Salute, che possono assumere tutti coloro che vogliono perdere peso in modo sano e naturale, tranne le donne in gravidanza e chi ha problemi gastrointestinali. Bisogna assumerne due compresse in concomitanza con i pasti principali insieme a un bicchiere d’acqua per attaccare le cellule adipose e impedire che si depositino.

Non ha controindicazioni o effetti collaterali in quanto si basa sui seguenti ingredienti naturali:

  • Piperina: si trova nel pepe nero a cui dona il gusto piccante, aumenta il metabolismo e i succhi gastrici aiutando a dimagrire rapidamente e in modo efficace
  • Curcuma: una spezia di colore giallo chiamata anche lo zafferano delle Indie e si usa molto nella cucina orientale, ha proprietà detox, elimina e depura le scorie e le tossine in eccesso
  • Silicio Colloidale: protegge la pelle, i tendini e le ossa, oltre ad aumentare le prestazioni e l’efficacia dei due ingredienti essenziali, un ingrediente poco noto.

Per chi fosse interessato a saperne di più può cliccare qui o sulla seguente immagine.

-

Essendo un prodotto originale ed esclusivo, non è disponibile nei negozi fisici o siti di e-commerce online. L’unico modo per acquistarlo è tramite il sito ufficiale del prodotto, compilare il modulo con i propri dati che sono trattati nel rispetto della privacy e attendere la chiamata dell’operatore per la conferma dell’ordine. Il prodotto è in promozione stagionale al costo di 49 Euro per 4 confezioni invece di 196 Euro con spedizione gratuita. Il pagamento si effettua sia con carta di credito o Paypal, ma anche in contrassegno, ossia in contanti al corriere al momento della consegna.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Parigi è da sempre la mia casa. Amo leggere e sono una teinomane.
Leggi anche