Verissimo, intervista a Giancarlo Giannini: errore grammaticale

Giancarlo Giannini è stato ospite di Verissimo e si è raccontato a Silvia Toffanin. Peccato che sia andato in onda anche un errore grammaticale.

Tra i tanti ospiti di Verissimo per un’intervista face to face con Silvia Toffanin abbiamo visto il mitico Giancarlo Giannini. Un attore di altri tempi, di quelli che forse non nasceranno più. L’uomo ha raccontato tutta la sua vita, dagli esordi nel mondo del cinema, passando per la famiglia, fino alla grave perdita del figlio.

Nonostante sia andato in onda un grave errore grammaticale, l’intervista è stata davvero speciale.

L’errore grammaticale

Giancarlo Giannini è un attore, ma anche un doppiatore, regista, sceneggiatore e scrittore, che ha alle spalle una carriera stratosferica. Nonostante i suoi settantasei anni è ancora un uomo bellissimo, con un fascino magnetico. Una voce unica, che si potrebbe ascoltare per ore, senza mai stancarsi. Nell’intervista a Silvia Toffanin l’uomo si è completamente messo a nudo, nonostante, come anche lui ha ammesso, non ami parlare della sua vita privata.

Scherzando, Giancarlo fa notare a Silvia che la sua ultima intervista è avvenuta cinque anni fa, a dimostrazione della sua reticenza nel mettere in piazza la sua vita non lavorativa. Giannini davanti alle telecamere è a suo agio, questo è scontato, e con il suo tono di voce pacato riesce a trasmettere una calma pazzesca. Durante la prima parte dell’intervista però, è andato in onda un errore grammaticale che non è passato inosservato. La Toffanin ha mostrato al suo ospite un video che racchiudeva alcune sue dichiarazioni fatte in merito ai quattro figli.

Niente di grave, sia chiaro: una svista può capitare a tutti, soprattutto quando si va di fretta. Chi si è occupato di montare il video, ha messo un ‘h’ di troppo. L’errore non è sfuggito al popolo del web che ha immediatamente segnalato lo strafalcione sui social. Poco male, i racconti di Giannini erano troppo belli per essere distratti da un ‘h’ in più.

verissimo

L’intervista a Giancarlo Giannini

L’errore grammaticale è andato subito in secondo piano, ha occupato giusto una frazione di secondo. La scusa dell’intervista era la presentazione dell’ultimo film di Giannini, Notti Magiche, diretto da Paolo Virzì, ma la Toffanin ne ha approfittato per ripercorrere insieme a lui la sua vita. Sicuramente, il momento più drammatico è stato il racconto della perdita del figlio, morto a soli 19 anni. Giancarlo ha ammesso che soltanto grazie alla fede è riuscito a metabolizzare quel grave lutto e che la presenza del suo ragazzo è sempre con lui. Scherzando, ha rivelato che spesso, l’amico Vittorio Gassman gli chiedeva di aiutarlo ad avere più fede e lo pregava di spiegargli i suoi trucchi. Giancarlo è un uomo di grande cultura, che ha voluto lanciare anche un consiglio a tutti i telespettatori: quello di preferire la lettura di un buon libro all’utilizzo spasmodico dei social. L’incontro si conclude con un omaggio di Giannini alla conduttrice, che ha scelto di recitarle alcuni versi del famoso poeta inglese William Blake. Credo che l’errore grammaticale sia sfuggito alla maggior parte delle persone, ma si sa, i ‘grammar nazi’ sono sempre dietro l’angolo. Per questa volta però, credo che se ne faranno una ragione.

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Asia Argento: che significato hanno i suoi tatuaggi?

Barbara D’Urso, video di Scherzi a Parte rimosso dal web: il motivo

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.