Laminazione ciglia fai da te: tutti i passaggi e a chi serve

Dite addio alla ricerca del mascara volumizzante miracoloso, al piegaciglia e alle scomodissime ciglia finte, con la laminazione per ciglia fai da te.

La laminazione delle ciglia è solo l’ultima frontiera del beauty per ottenere uno sguardo sempre ben curato e definito e per sentirci in ordine con o senza make up. Se si è alla prima esperienza, il consiglio è quello di rivolgersi ad uno specialista, ma una volta presa abbastanza dimestichezza è possibile anche dilettarsi con il fai da te, realizzandola da sole a casa.

Si tratta di un vero e proprio trattamento di bellezza dedicato ad una zona del viso spesso trascurata o maltrattata con continui passaggi di piegaciglia, mascara volumizzanti, e dalla continua applicazione di ciglia finte. Ma quali sono i passaggi da fare e i suoi benefici?

Laminazione delle ciglia fai da te: di cosa si tratta

La laminazione si divide in diversi passaggi attraverso cui si andranno a nutrire e a definire le ciglia con un’azione combinata di vitamine e cheratina.

Si tratta quindi di una semplice “aggiunta” di sostanze già presenti nel nostro organismo, che in questo caso, aiuterà a migliorare lo stato del pelo.

Ogni fase del trattamento ha uno scopo specifico: la curvatura idratata completamente il pelo, la cheratina invece agisce come ricostituente, mentre la tinta serve ad intensificare maggiormente lo sguardo. Ultimi, ma non meno importanti, gli oli nutrienti che si passano sulle ciglia alla fine di tutti i passaggi.

Proprio per questa sua azione nutriente, la laminazione è adatta a tutti i tipi di ciglia, ma alcuni possono trarne un beneficio maggiore.

laminazione ciglia fai da te

Laminazione delle ciglia fai da te: a chi è indicata

Questa tecnica si concentra prevalentemente sull’idratazione e il nutrimento del pelo. Per questo motivo è particolarmente indicata per chi ha una crescita delle ciglia molto disordinata e non lineare, troppo dritta o che tende ad andare verso il basso, chiudendo lo sguardo.

Molto adatta anche per chi ha le ciglia sottili o sfibrate. Ma non solo, la laminazione è indirizzata anche a chi ha le sopracciglia già lunghe, ma che hanno bisogno di definizione.

laminazione ciglia fai da te

Laminazione delle ciglia fai da te: tutti i passaggi

In commercio esistono i kit per la laminazione delle ciglia fai da te completi di tutti i passaggi gli strumenti necessari. Ogni kit dispone di istruzioni, ma alcuni consigli possono tornare utili per iniziare a capire come fare la laminazione da sole. Il primo importantissimo passaggio è sicuramente la detersione. Fondamentale per eliminare i residui di make up ed avere così la pelle e il pelo davvero puliti prima di iniziare. Si deve anche proteggere la pelle della parte inferiore dell’occhio applicando dei pad adesivi appositi o dei dischetti in cotone tagliati su misura.

Il trattamento vero e proprio inizia applicando sulla palpebra superiore un cilindro di silicone per tenere in piega le ciglia, sopra le quali viene spalmato un gel fissante. In questo passaggio ci si aiuta con uno scovolino. Successivamente si procede applicando il prodotto a base di cheratina e vitamine. Per la rimozione bisogna rispettare il tempo di posa. In ultimo, la scelta di applicare la tinta per enfatizzare l’effetto della laminazione.

laminazione ciglia fai da teLaminazione delle ciglia fai da te: anche per le sopracciglia

Non solo le ciglia, anche le sopracciglia possono godere dei benefici della laminazione. I passaggi sono gli stessi: si parte con la detersione per poi pettinare le sopracciglia verso l’alto e verso l’esterno, fissandole con un prodotto apposito. Si procede poi con il trattamento che riguarda perlopiù il nutrimento del pelo e la tinta. A differenza delle ciglia però, durante la laminazione delle sopracciglia si vanno anche a togliere i peli in eccesso, dando più definizione all’arcata.

In questo caso è importante fare una distinzione con il microblanding, ovvero un trucco semipermanente che non prevede un’azione nutriente per le sopracciglia, ma solo il loro riempimento attraverso un tatuaggio.

Scritto da Arianna Giago
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
  • pexels sora shimazaki 5938567Connettivina: cos’è e a cosa serve

    Se siete caduti o maneggiando gli utensili in cucina vi siete tagliati e procurati una ferita, dovrete curarla attentamente per farla guarire a dovere. In questo articolo parliamo di Connettivina, un prodotto utile in caso di tagli, ferite e ustioni di lieve entità.

  • peeling organicoIl peeling organico: che cos’è e come funziona?

    Prendersi cura della propria pelle è fondamentale e tra gli step per una buona skincare compare l’esfoliazione: ecco come avviene quella organica

  • ShatushShatush castano: come ottenere un effetto naturale

    Lo shatush castano addolcisce i lineamenti e illumina il volto, donando un effetto davvero molto elegante.

  • Fisico a peraIl fisico a triangolo o pera: come riconoscerlo e valorizzarlo

    Il fisico a pera è uno dei più diffusi e gettonati degli ultimi tempi: punto vita stretto, fianchi pronunciati e sedere in evidenza. Come esaltarlo?

Contents.media