Come tagliare le doppie punte da sola: metodi e consigli

| |

Se andare dal parrucchiere è impossibile per colpa del poco tempo a disposizione, sapere come tagliare i capelli da sola in casa diventa essenziale. I metodi per farlo sono due, con dei passaggi ben distinti.

In periodi in cui uscire di casa è impossibile e non si possono svolgere le commissioni quotidiane e di routine, bisogna trovare qualche soluzione. Andare dal parrucchiere o dall’estetista per molte donne è indispensabile, ma se il tempo manca o non ci si può recare nei saloni di bellezza, tagliare le doppie punte da sola è importante. Per farlo, ci vuole abilità e cautela e bisogna sapere quali sono gli strumenti giusti, ma anche le dritte giuste per fare un buon lavoro. Tagliare le doppie punte da sola in casa è possibile con l’uso degli attrezzi giusti, ma se non ve la sentite di prendere in mano una forbice esistono dei rimedi naturali per eliminarle.

Tagliare i capelli: cose da sapere

Di solito, i parrucchieri consigliano di tagliare i capelli da bagnati, in questo modo sarà possibile fare un taglio più regolare e netto, senza tralasciare qualche capello.

Ma se si tratta della prima volta che lo fate da sole, è meglio farlo con i capelli asciutti. Questo perché, quando il capello è bagnato, tende ad essere ben teso e sembra più lungo quindi si rischia di tagliare troppo.

É assolutamente vietato usare le forbici classiche queste ultime possono danneggiare le punte dei capelli e creare ancora più doppie punte. Bisogna usare delle forbici per capelli professionali che hanno le punte affilate e precise per fare un taglio regolare. Armati anche di un pettine o una spazzola a denti larghi, così da pettinarli bene e vedere meglio la parte da tagliare.

Come tagliare le doppie punte da sola: i metodi

Per procedere al taglio delle doppie punte, ci sono due diversi metodi da poter seguire. Il primo, detto Hair Dusting (“spolverata” in inglese), è forse il modo più semplice e adatto sia per i capelli ricci che lisci. Questo metodo permette di tagliare i capelli senza andare a influenzare la lunghezza.

I passaggi sono i seguenti:

  • Lava i capelli e asciugali. Preferibilmente, fai una piega liscia o piastrelli, così da averli più dritti possibile.
  • Prendi una ciocca e distendila più che puoi.
  • Prendi la forbice e comincia a tagliare, aprendola e chiudendola, mano a mano che la passi sulla ciocca. La forbice deve essere posizionata perpendicolarmente alla ciocca, andando a togliere solo la parte rovinata.

Il secondo metodo si chiama rifilatura, che richiede una mano più ferma. Questo metodo va a tagliare di più le punte, quindi è preferibile applicarlo su capelli bagnati. I passaggi sono:

  • Dopo averli lavati, pettinali con un pettine a denti larghi e assicurati che siano ben lisci.
  • Prendi ciocca per ciocca, circa larga quanto un pollice, e toglie le altre in modo che non siano di intralcio.
  • Prendi la ciocca e mettila tra l’indice e il medio.

    Poi, fai scorrere le dita sulla ciocca verso il basso fino a raggiungere la parte finale.

  • Tieni le estremità davanti agli occhi così da poter vedere cosa stai per tagliare e quanto.
  • Prendi le forbici in posizione perpendicolare e taglia a seconda della parte rovinata.

Va precisato che questi passaggi vanno fatti con molta cautela, esaminandoli tutti e assicurandosi che li stai facendo nel modo giusto. Il risultato sarà strepitoso e ogni tanto potreste anche evitare di recarvi dal parrucchiere solo per una spuntatina ai capelli.

Scrivi un commento

1000

Coronavirus, come tagliare i capelli al proprio uomo a casa: i consigli

Cosa guardare su Amazon Prime ad aprile 2020: tutti i film e le serie tv

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.