Tightlining: cos’è l’eyeliner nascosto e come si realizza

Si tratta di una semplice tecnica di make-up per rendere lo sguardo più aperto e le ciglia più definite: tutto sul tightlining e come si realizza.

Eyeliner invisibile per definire al massimo lo sguardo: cos’è il tightlining e come si realizza facilmente.

Tightlining: cos’è?

È una delle tecniche di make-up più utili da imparare, sia per chi ama un trucco strong, che per chi invece predilige il make-up non make-up.

Si tratta del tightlining, ovvero l’eyeliner invisibile. Ma che cosa è nello specifico? Non è altro che quella tecnica che permette, con l’ausilio di una matita nera o di un eyeliner in gel, di andare a riempire tutti quei buchini tra le ciglia. Solitamente, per ottenere questo effetto basta colorare l’interno della rima superiore degli occhi.

Il risultato saranno uno sguardo definito e un effetto di ciglia molto più folte.

Proprio per questo è enormemente utilizzato per realizzare il trucco “invisibile”.

tightlining cosa è

Ma non solo, il tightlining si presta benissimo anche per trucchi occhi più strong. Grazie a esso, infatti, il make-up risulterà più omogeneo e lo sguardo decisamente più definito.

Per un risultato perfetto, non dimenticarsi di piegare le ciglia prima di procedere con l’applicazione del mascara.

tightlining cosa è

Come si realizza

Innanzitutto, la prima cosa da tenere in considerazione quando si vuole procedere con la tecnica del tightlining, è che si sta per andare a colorare una zona delicatissima degli occhi. Proprio per questo, è fondamentale avere le mani pulite e utilizzare prodotti sicuri ad uso personale.

I metodi per applicare l’eyeliner invisibile sono diversi: ecco i due più semplici, veloci e comodi.

Il primo prevede di sollevare leggermente, con una delle due mani, la palpebra dell’occhio. Tenendo la matita o l’eyeliner con l’altra mano, procedere con il trucco della rima superiore interna.

tightlining cosa è

Il secondo metodo, non efficace per tutti allo stesso modo, è quello di prendere uno specchietto e posizionarlo più in basso rispetto al viso. Guardandolo, procedere, senza sollevare la palpebra, alla colorazione della rima superiore.

L’occhio è di per sé molto umido, proprio per questo, per evitare spiacevoli sbavature, il prodotto ideale per un tightlining duraturo è una matita o un eyeliner waterproof.

Leggi: Come utilizzare i correttori colorati: tutti i segreti più utili

Scritto da Chiara Caporale
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
  • talloni screpolatiTalloni screpolati: i migliori rimedi naturali

    I giusti rimedi naturali, come creme specifiche, permettono di trattare i talloni screpolati e avere piedi lisci e morbidi in modo sano.

  • piastra a vaporePiastra a vapore: i modelli migliori per capelli

    Con i migliori modelli e marchi di piastra a vapore è possibile ottenere una capigliatura lucente, setosa e morbida senza danni al cuoio capelluto.

  • Aurora RamazzottiCapelli bianchi, come li combatte Aurora Ramazzotti? I consigli

    Aurora Ramazzotti, nonostante la sua giovanissima età, ha mostrato i primi capelli bianchi. Ecco il suo consiglio per contrastarli.

  • Carla BruniCarla Bruni, la frangia da copiare per le over 50

    Il taglio di capelli con la frangia scelto da Carla Bruni è sicuramente fonte di grande ispirazione per le donne over 50.

Contentsads.com