Jean Paul Gaultier dedica l’ultima collezione al Messico

Cappelli a larga tesa, stampe multicolori, piume, gonne lunghe ed ampie: sono questi gli elementi principali della linea che Jean Paul Gaultier ha portato in passerella durante la Paris Fashion Week, terminata proprio in questi giorni. Egli, infatti, ha voluto dedicare la collezione primavera-estate 2010 al Messico, alle sue tradizioni e ovviamente al suo popolo.

Per concludere la sfilata con un effetto sorpresa, lo stilista ha invitato la cantante Arielle Dombasle ad esibirsi. Pur avendo 55 anni, l’artista è apparsa in ottima forma e in tutto il suo fascino, grazie anche al vistoso abito rosso vivo che indossava. Ella è divenuta famosa per essere salita diverse volte sul palco del Crazy Horse quasi del tutto svestita, e per aver sposato in seguito il filosofo Bernard Henry-Levy.

Il pubblico del parterre, insomma, non è rimasto deluso dall’evento, che conferma l’interesse di Gaultier verso l’arte e lo spettacolo.
#gallery-1 { margin: auto; } #gallery-1 .gallery-item { float: left; margin-top: 10px; text-align: center; width: 33%; } #gallery-1 img { border: 2px solid #cfcfcf; } #gallery-1 .gallery-caption { margin-left: 0; }

Foto acquisite dalla newsletter n. 323 del portale FashionMag.com Italia

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Moschino Toujours Glamour: il nuovo profumo al mughetto e al gelsomino

Il museo Christian Dior dedica una mostra a Marc Bohan

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.