I body per la danza di Jehsel Lau presentati in chiesa

body verde acqua con ruche rosa
Raramente la musica classica viene abbinata alla moda nella progettazione di un evento: questi, invece, sono proprio gli elementi su cui hanno puntato gli organizzatori della sfilata di Jehsel Lau, fashion designer specializzata nell’ideazione di body per la danza e di calzamaglie.
Nella suggestiva chiesa anglicana di San Paolo entro le Mura, infatti, ha avuto luogo tale particolare defilé, durante il quale delle vere ballerine hanno ricoperto il ruolo di indossatrici, riuscendo a catturare l’attenzione del pubblico con le loro sinuose movenze.

Tutte le uscite in passerella, inoltre, sono state accompagnate dalle performance al pianoforte di due musicisti, alcune delle quali interpretate a voce pure da una cantante lirica.
Prima di specializzarsi nel disegno di costumi di scena, la stessa Jehsel Lau ha studiato e insegnato danza. La sua ultima collezione, denominata Rococò Dancing with pastels, si ispira alla bellezza e alla magnificenza del Settecento. Per questa occasione, non a caso, le ballerine sfoggiavano un trucco marcato e delle acconciature elaborate che ricordavano quelle delle grandi dame invitate alla corte dei re.

A prescindere da ciò, comunque, secondo quanto dichiarato dalla creativa di abbigliamento “la ballerina è una persona dotata di un elevato grado di sensibilità. Ama l’estetica, il colore, l’essenza e il movimento, meritando così uno spazio speciale nel mondo della moda”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Interventi di filler richiesti come regalo di Natale

Lo chignon sulle passerelle di AltaRoma

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.