Ginnastica mentale: gli esercizi per aiutare la memoria e la mente

La cura della mente è indispensabile tanto quanto quella del corpo: ecco gli esercizi per tenere viva la memoria.

Il cervello è spesso metaforicamente paragonato a un muscolo perché per mantenerlo in forma ha bisogno di allenamento costante: ecco i migliori esercizi della ginnastica mentale.

Ginnastica mentale: gli esercizi

Il cervello è un organo fondamentale del corpo, ma tende a essere pigro e amare situazioni di riposo.

Nella vita frenetica e ricca di stress di tutti i giorni è però fondamentale prendersi del tempo per tenerlo in allenamento. Il primo step è però quello di riposare bene e dormire un numero adeguato di ore ogni notte.

La ginnastica mentale è l’insieme di tutti quegli esercizi che stimolano l’attività cerebrale in tutti i suoi aspetti, tra cui la memoria, per contrastarne l’invecchiamento e l’atrofizzazione. Non attendere quindi di essere anziani per pensare alla cura del cervello, ma iniziare con le attività già in giovane età.

Certo, l’allenamento fisico aiuta a mantenere anche una mente sana, ma ciò non basta. È necessario infatti allenare il cervello con semplici attività mirate, proprio come fosse un muscolo.

Ecco alcuni esercizi principali della ginnastica mentale.

Scacchi

Giocare a scacchi fa benissimo alla mente. I giocatori, infatti, durante una partita sono in grado di attivare contemporaneamente varie parti del cervello. Una partita a scacchi presuppone l’elaborazione di strategie, piani alternativi con l’obiettivo di vincere e battere con astuzia l’avversario.

Giocando con costanza si migliora innanzitutto la memoria di medio e lungo periodo, si aumentano quindi anche le facoltà di logica e i ragionamenti complessi.

Giochi enigmistici

I giochi enigmistici sono un modo divertente per mantenere attivo il cervello. Via libera quindi a cruciverba e sudoku, ma anche a rebus più o meno difficili. Inizialmente si può iniziare con giochi di livello basso e mano a mano che si acquisisce dimestichezza, proseguire aumentando il livello di difficoltà. Eseguire con costanza nel tempo giochi enigmistici mantiene in attività la mente e la allena in modo efficace.

Carte

Può sembrare strano, ma le carte da gioco sono un ottimo allenamento mentale. Ogni gioco ha infatti le proprie regole e ha bisogno di tutta l’attenzione del giocatore, il cui obiettivo è la vittoria. Per giocare a carte serve un alto livello di concentrazione per fare il proprio gioco stando anche attenti alle mosse dell’avversario. Tra i giochi più utili ci sono sicuramente scala quaranta, scopa, briscola, ramino e burraco.

Frasi rovesciate

Non solo giochi per mantenere in forma il cervello e allenare la memoria. Le parole sono un ottima componente degli esercizi per la ginnastica mentale. Tra gli esercizi più utili ci sono sicuramente le frasi rovesciate. Armarsi quindi di penna e foglio, scrivere delle frasi di media lunghezza e poi, senza guardare, ripetere ad alta voce la frase partendo dall’ultima parola sino alla prima.

Associare lettere e numeri

Associare le lettere dell’alfabeto con i numeri è uno degli esercizi che mantiene più in allenamento il cervello e la memoria. L’alfabeto italiano è composto da 21 lettere e partendo dalla A, associare ad ognuna il numero corrispondente partendo dall’1. Si avranno quindi, ad esempio: A=1, B=2, Z=21. Ripetere quindi le lettere in ordine sparso e associare il numero corretto. Il fine ultimo è quello di mantenere viva l’attenzione concentrandosi su quello che si sta facendo.

Scritto da Chiara Caporale
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Sagitta Alter: curiosità sulla moglie di Gigi Proietti

Cyclette professionale: l’ideale per allenarsi a casa

Leggi anche
  • misure pene circonferenza lunghezzaCirconferenza e lunghezza del pene: quali sono le misure ideali

    Quanto contano le dimensioni del pene? Quali sono le misure ideali per lunghezza e circonferenza? Abbiamo provato a rispondere a queste domande.

  • imene a cosa serveImene: cos’è, a cosa serve e tutti i falsi miti da sfatare

    È una membrana che si trova all’interno della vagina, su cui, ancora oggi ci sono dubbi: cos’è l’imene e a cosa serve.

  • te kombucha cosa serveTè Kombucha: a cosa serve, i benefici e le proprietà

    A cosa serve il tè kombucha, la bevanda fermentata che va di moda: quali sono i suoi benefici.

  • toxic positivity coseToxic positivity: cos’è e a chi può riferirsi questa espressione?

    Avete mai sentito parlare di Toxic positivity? Perché alcune persone finiscono per illudersi dell’idea che sempre tutto filerà liscio?

Contents.media