Fondotinta e mascherina: consigli su quale usare per non macchiarla

Problemi con fondotinta e mascherina? Niente paura: ci sono diverse soluzioni al riguardo. Di seguito i consigli su come fare.

Nell’ultimo anno, a causa del Coronavirus, noi donne abbiamo dovuto un attimo rivedere il nostro trucco quotidiano. In primis, perché con la mascherina si rovinerebbe tutto e poi, perché in questo periodo non abbiamo molta voglia di truccarci. Però se non vogliamo rinunciare a sentirci belle e presentabili con un filo di make up, ci sono alternative che possono risolvere la diatriba tra fondotinta e mascherina.

Vediamo qui di seguito i consigli su come fare.

Fondotinta e mascherina

C’è chi punta a valorizzare gli occhi lasciando senza niente la parte coperta dalla mascherina e chi invece, per volontà o per esigenze di lavoro, vuole e deve truccarsi per intero.

Sta di fatto che, anche se potrebbe non sembrare vero, la diatriba tra fondotinta e mascherina può essere tranquillamente risolta. Come? Grazie a tutta una serie di prodotti cosmetici e trucchi dotati di una caratteristica molto utile, il “no transfer“.

Nel caso del fondotinta, si intende che queste formulazioni non si disperdono, lasciando residui dalla pelle ad altre superfici. In questo modo, quindi, la tenuta rimane ben salda e può durare per tutta la giornata.

Fondotinta e mascherina: questione di igiene

Il vantaggio di questi tipi di prodotti non è solo però per una questione estetica e di bellezza, che permette così di mantenere intatto il make up per tutto il giorno anche con la mascherina.

Ma è soprattutto una questione di igiene e pulizia: infatti, tutti i residui di trucco che rimangono sulla mascherina possono portare batteri. Di conseguenza, aumentano il rischio di infettare la pelle, causando brufoli e imperfezioni.

fondotinta e mascherina

Fondotinta e mascherina: come renderlo no transfer

Oltre ai prodotti studiati apposta per questo problema ed esigenza, si possono “trasformare” i semplici fondotinta in modalità no transfer. E come? Bisogna seguire dei piccoli e semplici passaggi propedeutici che preparano la pelle a ricevere il prodotto e a farlo resistere per tutto l’arco della giornata.

Per prima cosa, bisogna partire da una buona base viso, che consiste nella detersione e nell’idratazione. Preparando il viso al fondotinta con una buona pulizia, non solo si otterrà una pelle più pulita, limpida e purificata, ma soprattutto si aiuterà gli step successivi.

Poi, come secondo step, troviamo il primer che dà inizio al trucco vero e proprio. Il primer è molto utile e soprattutto in questi casi, necessario perché garantisce una pelle più liscia e compatta. In questo modo, il fondotinta avrà più buone possibilità di salvarsi e di rimanere!

Fondotinta e mascherina: quale scegliere?

Si arriva così poi allo step del fondotinta, o per meglio dire la prova del nome tra fondotinta e mascherina. Si possono indossare vari tipi, da quelli liquidi a quelli in mousse. Certo, i primi a lunga tenuta garantiscono una maggior coprenza e una maggior compattezza. Se avete lo stesso paura che la mascherina possa cancellare il vostro make up, potete aiutarvi con una spugnetta che darà un effetto più compatto e coprente.

Ed infine, come ultimo passaggio ma per questo meno importante, la cipria e lo spray fissante. Si consiglia di usare una cipria in polvere che dura più a lungo. E per chi vuole una resa ancora più a lunga tenuta, lo spray fissante è quello che non può mancare!

Scritto da Marta Vitulano
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
  • pexels sora shimazaki 5938567Connettivina: cos’è e a cosa serve

    Se siete caduti o maneggiando gli utensili in cucina vi siete tagliati e procurati una ferita, dovrete curarla attentamente per farla guarire a dovere. In questo articolo parliamo di Connettivina, un prodotto utile in caso di tagli, ferite e ustioni di lieve entità.

  • peeling organicoIl peeling organico: che cos’è e come funziona?

    Prendersi cura della propria pelle è fondamentale e tra gli step per una buona skincare compare l’esfoliazione: ecco come avviene quella organica

  • ShatushShatush castano: come ottenere un effetto naturale

    Lo shatush castano addolcisce i lineamenti e illumina il volto, donando un effetto davvero molto elegante.

  • Fisico a peraIl fisico a triangolo o pera: come riconoscerlo e valorizzarlo

    Il fisico a pera è uno dei più diffusi e gettonati degli ultimi tempi: punto vita stretto, fianchi pronunciati e sedere in evidenza. Come esaltarlo?

Contents.media