Cosa mangiare dopo i 30 anni: i cibi per rimanere giovane

Hai compiuto 30 anni e inizi a notare i primi segni del tempo che passa? Forse non sai che alcuni alimenti sono un'anti-age naturale.

A partire dai 30 anni alcune funzioni dell’organismo iniziano a rallentare. Il metabolismo diventa più pigro, si tende a mettere su qualche chiletto di troppo e compaiono le prime rughe. Per fortuna la natura ci dà delle soluzioni: alcuni alimenti ci posso fare comodo per contrastare il tempo che passa.

Cosa mangiare dopo i 30 anni

Per continuare a rimanere in forma e sembrare più giovani a volte basta solo cambiare alimentazione. Sì, perché molti prodotti, grazie alle loro proprietà, fungono da soluzione perfetta contro alcuni degli effetti più evidenti dell’invecchiamento. Metabolismo lento, digestione affaticata, prime rughe e, col tempo, perdita di memoria. Nessun problema, puoi subito correre ai ripari.

Pomodori

Per stimolare il metabolismo e mantenerlo sempre attivo sono ottimi i pomodori.

Il pomodoro contiene elevate quantità di carotenoidi, in particolare licopene, un prezioso antiossidante. Assicura poi vitamina C, che è un’eccellente anti-age.

Salmone

Il salmone assicura acidi grassi essenziali, in particolare Vitamina F o Omega 3, preziosi per il corretto funzionamento del cervello. Il salmone è anche fonte di zinco, un minerale che favorisce la memoria e aiuta a mantenere la mente giovane e brillante.

Riso nero

Per aiutare la digestione non può mancare il riso nero.

Rispetto a quello bianco, fornisce una gran quantità di antiossidanti, ha meno zuccheri ed è digeribile più facilmente. Grazie all’apporto di fibre, aiuta a stabilizzare i livelli di glicemia nel sangue e a evitare i picchi di insulina, responsabili degli attacchi di fame.

Kiwi

Il kiwi è un vero alleato della bellezza. Grazie alla vitamina C agevola la produzione di collagene e favorisce il mantenimento della tonicità della pelle. In più, il kiwi è ricco di magnesio e potassio che agevolano la corretta circolazione sanguigna, contrastando gonfiori ma anche i primi segni di cellulite.

Radicchio

Per contrastare le prime rughe, il radicchio è quello che fa per voi. Contiene infatti gli antociani, preziosi antiossidanti che contrastano l’azione dannosa dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento di cellule e tessuti. Il radicchio è una buona soluzione contro i segni dello stress: è fonte di triptofano, un aminoacido essenziale precursore della serotonina, un ormone che contrasta l’azione del cortisolo, l’ormone dello stress.

Scritto da Evelyn Novello
Tag

Scrivi un commento

1000

Alimenti che fanno male alla salute: quali sono e perché

Chi era Rani Lakshmi Bai: tutto sulla vita della regina indiana

Leggi anche
  • Quanta acqua bere in estate?Quanta acqua bere in estate: la risposta della nutrizionista

    Quanto bere in estate per non rischiare le disidratazione? E quali cibi prediligere per il loro contenuto di acqua? Lo spiega la nutrizionista.

  • caviglie gonfieCaviglie gonfie in estate: sintomi e rimedi naturali

    Per le caviglie gonfie i rimedi naturali sono sicuramente la giusta soluzione.

  • gambe pesantiGambe pesanti e stanche: come rimediare naturalmente

    Per le gambe stanche e pesanti si consiglia di affidarsi a una soluzione naturale.

  • pappa realePappa reale: i benefici e perché assumerla

    La pappa reale è un prodotto che migliora diverse funzioni dell’organismo.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.