Vitamina f: a cosa serve e quali sono i cibi consigliati

Essenziale per la nostra salute è la presenza dei grassi "buoni" o insaturi, e quindi della vitamina F o Omega 3. A cosa serve e dove si trova?

Più conosciuta con il nome di Omega 3, la vitamina f è un’alleata della nostra salute cardiovascolare. Assumerla con costanza significa ostacolare il deposito di colesterolo e proteggere quindi le arterie, ma anche contribuire a ridurre il peso corporeo e preservare l’integrità di capelli e pelle.

A cosa serve la vitamina f

La vitamina F, liposolubile e sensibile al calore e alla luce, è formata da due acidi grassi essenziali: l’acido linoleico e l’acido alfa linoleico, ai quali si aggiunge l’acido arachidonico.

A cosa serve? La vitamina F, o Omega 3, previene l’aterosclerosi ostacolando il deposito di trigliceridi e colesterolo all’interno delle arterie. L’acido linoleico dietetico è anche associato a un rischio minore di coronaropatie: situazioni pericolose in cui l’arteria coronarica è ostruita da colesterolo, calcio e altre sostanze che viaggiano nel sangue.

Ma questa vitamina non è solo essenziale per la salute cardiovascolare, essa favorisce una riduzione del peso corporeo ed è denominata anche “vitamina della pelle” grazie alle sue proprietà che migliorano la salute di pelle e capelli. In particolare, la vitamina F mantiene la membrana cellulare e nutre la cute donandole morbidezza ed elasticità e stimolando la rigenerazione cellulare.

Dove trovare la vitamina f

Questa vitamina non è prodotta dal nostro organismo ma viene accumulata, quindi, non deve dunque essere assunta di continuo, attraverso i cibi.

Il nostro corpo la rilascia a piccole dosi nel momento in cui il suo utilizzo viene considerato necessario.

Non è ancora stato individuato un fabbisogno giornaliero di vitamina F e dunque non ci sono raccomandazioni mediche precise a proposito. Una cosa certa è però che il fabbisogno di acidi grassi insaturi aumenta in proporzione alla quantità di acidi grassi saturi e di carboidrati ingeriti nell’alimentazione. Per dare un’indicazione, gli acidi grassi essenziali dovrebbero essere assunti nell’ordine dell’1% rispetto alle calorie totali.

Non si sono ancora riscontrati casi di eccesso di vitamina f, e anche la sua carenza è una condizione abbastanza rara. Quest’ultima può però interessare soprattutto i bambini, provocando loro formazione di pelle secca e desquamazione della stessa pelle.

In quali cibi si trova la vitamina f? L’Omega 3 è presente soprattutto negli oli vegetali, in alcuna frutta oleosa e in alcuni pesci. Citiamo come esempio il re della dieta mediterranea, ossia l’olio d’oliva ma non dimentichiamo l’olio di soia, l’olio di mais, le noci e le mandorle. Un particolare da ricordare è che la vitamina F è sensibile al calore e alla luce quindi gli alimenti che la contengono vanno protetti dal sole e consumati preferibilmente freschi o comunque dopo breve cottura.

Scritto da Evelyn Novello
Tag

Scrivi un commento

1000

Chi è Milena Gabanelli: curiosità sulla conduttrice televisiva

Libri kindle Amazon: i più venduti del momento

Leggi anche
  • scottature solariScottature solari: cause e come rimediare

    Le scottature solari si possono prevenire grazie a una maggiore protezione.

  • passifloraPassiflora: le proprietà e i benefici

    La passiflora è una pianta dalle notevoli proprietà calmanti che aiuta anche a riposare bene.

  • perdere peso per l'estatePerdere peso per l’estate: i migliori esercizi

    Per perdere peso per l’estate, oltre alla dieta, è fondamentale allenarsi e dedicarsi all’attività fisica.

  • alimenti antiossidanti quali sonoAlimenti antiossidanti: quali sono, quando e perché assumerli

    Gli alimenti ricchi di antiossidanti sono essenziali per la nostra salute. Qual è la loro azione e perché bisognerebbe assumerli?

Entire Digital Publishing - Learn to read again.