Zanzare, chi pungono e i consigli su come proteggersi dalle punture

Le zanzare non risparmiano nessuno, ma alcuni studi hanno dimostrato che possono essere sicuramente attratte da diversi fattori. Scopriamo quali sono.

Con il caldo e l’estate arrivano purtroppo anche loro, le tanto temute zanzare. C’è chi non ne sopporta le punture, tanto da ritrovarsi con i consecutivi bozzi più grandi del normale e c’è invece, chi dice di attirarne di più.

Ma quali sono i fattori che ci rendono più appetibili ai pungiglioni di questi fastidiosi insetti? Scopriamolo insieme.

Zanzare chi pungono

Ad alcune persone le punture di zanzara fanno più reazione rispetto ad altre, altre invece sembra vengano punte di più, ma nessuno scampa alle punture di zanzara. Alcuni studi scientifici hanno però dimostrato che ci sono alcuni fattori che spingono le zanzare a pungerci di più. Abbiamo raccolto i più comuni.

Zanzare chi pungono: i possibili fattori scatenanti

Un primo fattore dipende dal gruppo sanguigno di appartenenza. Pare infatti che chi appartiene al Gruppo 0 verrà punto in percentuale maggiore rispetto agli altri e, al contrario, chi appartiene al Gruppo A verrà punto in percentuale minore. Se notate che durante una serata in un pub all’aperto venite punti più del solito, la causa potrebbe risiedere nell’alcol. Chi beve alcolici infatti attira di più le zanzare perché queste sono attratte dal calore e, l’alcol, alza la temperatura corporea.

Anche le donne in gravidanza sono tra le persone più soggette alle punture di zanzara perché emetterebbero più anidride carbonica. Gli studi in questo senso non sono ancora stati approfonditi, ma è un dato di fatto che le donne in dolce attesa debbano avere più cura nel proteggersi, anche per evitare la trasmissione di possibili malattie pericolose per il feto. Infine, dopo aver svolto dell’attività fisica si è più appetibili per le zanzare per diversi motivi. I primi due riguardano l’aumento della temperatura corporea e l’emissione di anidride carbonica, ma anche la produzione di acido lattico è un fattore di attrazione per le zanzare.

zanzare chi pungono

Zanzare chi pungono: come prevenire con metodi naturali

Oltre agli insetticidi, sono tantissimi i rimedi da provare per tenere lontane le zanzare e, la maggior parte di questi, sono totalmente naturali. Un primo rimedio può essere la disposizione di piante aromatiche sul balcone di casa. Questo perché se è vero che ci sono molti odori che attirano le zanzare, altri le allontanano. Tra le piante che sembrerebbero essere più efficaci ci sono la citronella, il rosmarino, il basilico, la melissa e la menta. Gli oli essenziali, spesso estratti dalle piante sopracitate, possono essere dei buoni repellenti naturali. Essedo però molto concentrati, per evitare irritazioni sarebbe meglio non applicarli sulla pelle così come sono, ma mischiarli con una crema neutra.

I metodi naturali possono essere d’aiuto, ma non è detto che proteggano del tutto. Per questo è meglio essere sempre muniti di un repellente classico.

I rimedi alle punture

Se l’efficacia dei rimedi naturali non è stata ancora totalmente provata per quanto riguarda la prevenzione, è stata invece provata per attenuare il prurito delle punture di zanzara.

Creme e oli con i principi attivi estratti dalle piante come camomilla, mandorle, avena e olio di borragine infatti, hanno proprietà antipruriginose e lenitive che possono portare sollievo.

Scritto da Arianna Giago
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Come scegliere il pennello giusto per il fondotinta: le tipologie

Preti influencer: perché usano i social e chi sono i più famosi in Italia

Leggi anche
  • accessori perfetti per bagno modernoGli accessori perfetti per un bagno moderno

    Gli accessori perfetti per un bagno moderno devono seguire la stessa linea sobria del resto dell’arredamento

  • Regali da fare agli amanti del mare: la lista perfettaRegali da fare agli amanti del mare: la lista perfetta

    Se non sai che regalo fare e l’unico punto di partenza è l’amore per il mare, allora leggi la nostra guida e scopri tutte le soluzioni regalo.

  • Imprevisti in vacanza cosa fareImprevisti in vacanza cosa fare: le soluzioni ai problemi più comuni

    Punture d’insetto, insolazioni, allergie o problemi intestinali. Gli imprevisti non vanno mai in vacanza! Ecco quindi come non farsi trovare impreparati.

  • Cosa fare in spiaggiaCosa fare in spiaggia: le idee per non annoiarsi sotto l’ombrellone

    Non solo tintarella. In spiaggia si possono fare tantissime altre attività per passare il tempo divertendosi da soli o in compagnia.

Contents.media