Integratori anticellulite: ecco i più efficaci

Per contrastare efficacemente gli inestetismi della cellulite bisogna agire su più fronti. Attaccati da tutti i lati non resterà loro che battere in ritirata e abbandonare le tue gambe.

Se sei arrivata fin qui ormai sarai consapevole che per scacciare l’odiata cellulite non sono sufficienti creme e massaggi. Per un’azione radicale, l’attacco deve venire da dentro. Come? Attraverso l’utilizzo di integratori anticellulite naturali.

Scopri in questo articolo le tue armi segrete contro gli inestetismi della cellulite!

  • Integratori anticellulite: su che aspetti devono agire?
  • Integratori anticellulite: cosa contengono i più efficaci?
  • Caratteristiche fondamentali di un integratore di qualità

Integratori anticellulite: su che aspetti devono agire?

Per contrastare efficacemente gli inestetismi della cellulite bisogna agire su più fronti. Attaccati da tutti i lati non resterà loro che battere in ritirata e abbandonare le tue gambe.

Ma quali sono questi “fronti”?

Per capire come agire è fondamentale sapere quali sono le cause degli inestetismi della cellulite. Quella che comunemente tutti chiamano “cellulite” o “buccia d’arancia”, non è altro che adiposità localizzata.

L’aspetto irregolare della cute è dovuto all’ingrossamento delle cellule adipose del connettivo nelle quali si sono accumulati grassi in eccesso. Questa condizione genera nel tempo una cascata di eventi che si autoalimenta.

Sostanzialmente questo ingrossamento delle cellule rende più difficile la microcircolazione e dunque anche lo scambio di ossigeno e nutrienti diventa sempre meno efficiente. Questa situazione porta ad un accumulo di tossine e liquidi in eccesso che influenzano negativamente il benessere del tessuto connettivo.

Ed ecco il risultato: buchetti odiatissimi su cosce, glutei e fianchi!

Quindi i principali fronti d’attacco sono:

  • Potente azione drenante
  • Azione sui tessuti connettivi
  • Azione sul metabolismo di grassi e zuccheri
  • Supporto della circolazione venosa e del microcircolo
  • Depurazione profonda dell’organismo

Ora che hai individuato le principali azioni da seguire per contrastare gli inestetismi puoi avventurarti nel mondo degli integratori più efficaci!

Integratori anticellulite: cosa contengono i più efficaci?

Probabilmente avrai sentito parlare di numerosi integratori per questa esigenza.

Ma sai quali sono i principi attivi più efficaci che devono essere presenti in un integratore per un’ottima azione drenante, depurativa e di sostegno al sistema capillare e linfatico?

Ecco qui una breve carrellata sugli ingredienti che possono diventare tuoi alleati in questa battaglia! Per comodità li vedrai suddivisi in base alla categoria di azione.

Azione sui tessuti connettivi

L’ingrediente per eccellenza è l’Ananas.

È uno tra gli ingredienti più noti per contrastare gli inestetismi della cellulite. La sua efficacia è dovuta principalmente a una sostanza, la Bromelina, contenuta nel gambo dell’ananas. Proprio a causa dello specifico sito in cui si trova questa molecola, non è sufficiente mangiare quintali di frutto dell’Ananas per eliminare la famosa buccia d’arancia.

Azione diuretica e drenante

In questo campo le piante che possono aiutarci sono diverse. Le più utili per contrastare inestetismi della cellulite e ritenzione idrica sono: Centella, Pilosella, Betulla, Orthosiphon, Frassino, Ibisco e Ribes nero.

La Centella è una pianta molto nota al genere femminile proprio perché sostiene il microcircolo ed ha una forte azione diuretica. È ottima per contrastare la classica situazione di gambe pesanti e per sostenere sia il sistema sanguigno che quello linfatico[1].

Pilosella, Betulla, Orthosiphon, Frassino e Ibisco sono piante con spiccata azione drenante, gli attivi che contengono favoriscono l’eliminazione delle tossine e dei liquidi in eccesso e sostengono le funzioni urinarie.

Sostegno della circolazione e del microcircolo

Gli attivi più efficaci per il sostegno della circolazione linfatica e capillare sono quelli della Vite Rossa, dell’Ippocastano, dell’Amamelide, del Rusco e del Meliloto.

I principi attivi di queste piante danno ottimi risultati specialmente quando agiscono in sinergia.

Un altro elemento che si abbina perfettamente a quelli già citati è l’Acai. Le sue proprietà sono contenute nel frutto, per questo è preferibile integrarlo in forma liquida. Il top è il succo ottenuto con la spremitura diretta a freddo dei frutti che permette di avere tutte le proprietà benefiche direttamente in bottiglia.

Azione sul metabolismo di grassi e zuccheri

La Gynostemma è una pianta molto utile quando si parla di trattamento degli inestetismi della cellulite perché grazie ai suoi attivi favorisce il controllo del metabolismo di carboidrati e grassi[2].

Nello specifico favorisce il controllo del deposito di grassi nel tessuto adiposo e riduce l’assimilazione dei grassi e degli zuccheri assunti con l’alimentazione.

Azione depurativa

Come abbiamo già anticipato all’inizio dell’articolo, un aspetto molto importante è la depurazione profonda dell’organismo. Chi può venire in tuo aiuto in questo caso?

Quando si parla di depurazione il punto di partenza è il fegato, organo fondamentale per la gestione delle nostre riserve nutrizionali ma anche per lo smaltimento di tossine.

Le piante amiche di questo organo sono il Carciofo, il Fillanto, il Cardo Mariano, la Fumaria.

Grazie a principi attivi che contengono sono in grado di sostenere tutte le funzioni epatiche e di favorire la depurazione.

Grazie alla depurazione del fegato apportiamo beneficio a tutto l’organismo.

Un altro aspetto su cui vale la pena soffermarsi è la depurazione dell’apparato digerente. E in questo caso è il turno dell’Aloe Vera, pianta eccezionale per le sue proprietà depurative e lenitive specialmente a livello di stomaco e intestino[3]. Anche in questo caso, come per l’Acai, una delle sue forme migliori è il succo ottenuto dalla spremitura a freddo del gel contenuto nella foglia.

Oramai si sa che quando fegato, stomaco e intestino stanno bene tutto il corpo ne giova, gambe comprese!

Azione antiossidante

L’ultima azione ma non per questo meno importante è quella antiossidante.

Di antiossidanti ormai se ne conoscono tanti ma i più indicati in questa circostanza sono le foglie d’Olivo e il Maqui[4].

I polifenoli presenti nelle foglie d’Olivo hanno una potente azione antiossidante e antiradicalica e il suo polifenolo più presente è l’Oleuropeina.

Il Maqui è un frutto della Patagonia ricchissimo di antiossidanti. Secondo il test ORAC che misura la capacità antiossidante, è il frutto con la maggior capacità al mondo.

Puoi trovare tutti questi fantastici elementi negli integratori naturali di Salugea per gli inestetismi della cellulite. Alcuni li trovi in capsule vegetali e altri in forma liquida. Quest’ultima forma è ottenuta con la spremitura diretta a freddo di bacche di frutti biologici.

Caratteristiche fondamentali di un integratore di qualità

Passiamo ora allo step successivo. Per fare una scelta consapevole e acquistare un prodotto di qualità che ti aiuterà a raggiungere il tuo obiettivo ti basterà verificare alcuni aspetti fondamentali.

Innanzi tutto per avere risultati duraturi nel tempo devi controllare la qualità degli ingredienti.

E qui sorge una domanda spontanea. Come capisco se sono di qualità o meno? Se stiamo parlando di un prodotto in capsule, ad esempio, devi verificare la tipologia di lavorazione degli ingredienti, la capsula stessa e la quantità di eccipienti, cosa che puoi fare facilmente leggendo l’etichetta.

Nello specifico:

  1. ORIGINE DEGLI INGREDIENTI

Gli ingredienti devono essere naturali come ad esempio gli estratti vegetali. Il nostro organismo infatti riconosce meglio le molecole di origine naturale rispetto a quelle di sintesi

  1. FORMA DEGLI INGREDIENTI

Gli estratti devono essere sotto forma di estratto secco titolato. In questo modo il principio attivo è misurato (titolato) in percentuale ed è sempre costante in tutti i lotti di produzione. La presenza costante del principio attivo è fondamentale per l’efficacia del prodotto.

Le polveri micronizzate e gli estratti secchi semplici non possono assicurare queste garanzie.

  1. ECCIPIENTI

Inoltre per valutare un prodotto nel suo complesso dobbiamo guardare anche l’incidenza di eccipienti.

In etichetta gli ingredienti vengono riportati in ordine decrescente, quindi a partire da quello in quantità maggiore fino a quello in quantità minore.

Quindi è facile capire che se fra i primi posti troviamo gli eccipienti sarà a discapito dei principi attivi e quindi anche dei benefici che possiamo ottenere.

  1. ORIGINE DELLE CAPSULE

Se stiamo cercando un prodotto naturale e magari vegetale non ti sembra giusto che anche la capsula che lo contiene lo sia?

Le capsule che troviamo in commercio sono di due tipi, di origine animale (cartilagini e scarti bovini) oppure vegetale. Quelle animali oltre ad essere fatte di scarti animali sono spesso colorate (blu/rosse/bianche) quindi assieme ai nostri principi attivi assumiamo anche coloranti assolutamente inutili.

Puoi scegliere così capsule vegetali, che sono ottenute dalla cellulosa, e trasparenti, quindi senza coloranti.

  1. CONFEZIONE

Un altro aspetto fondamentale è la confezione.

L’unico materiale in grado di garantire la qualità e la sicurezza dei prodotti nel tempo, infatti, è il vetro scuro. Infatti il vetro scuro protegge il contenuto dalla luce ed è un materiale inerte, quindi anche se esposto a sbalzi di temperature non rilascia nessuna molecola estranea. Cosa che non si può dire della plastica!

Inoltre scegliendo prodotti confezionati in vetro scuro facciamo del bene non solo alla nostra salute ma anche a quella dell’ambiente! Scegliere il vetro significa rinunciare alla plastica, una delle piaghe ecologiche del nostro secolo.

Ora che conosci i tuoi alleati migliori e le caratteristiche che devono avere per essere efficaci e di qualità non ti resta che iniziare la battaglia! E … addio buccia d’arancia!

DISCLAIMER

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Non superare la dose giornaliera consigliata.

Le nostre comunicazioni hanno scopo divulgativo, non vanno intese come indicazione di diagnosi e cura di stati patologici in presenza dei quali ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico di fiducia.

[1] Biology (Basel) . 2021 Jul 2;10(7):616. doi: 10.3390/biology10070616. The Role of Food Supplementation in Microcirculation-A Comprehensive Review. A. Raposo et Al.

[2] Park SH, Huh TL, Kim SY, Oh MR, Tirupathi Pichiah PB, Chae SW, Cha YS. Antiobesity effect of Gynostemma pentaphyllum extract (actiponin): a randomized, double-blind, placebo-controlled trial. Obesity (Silver Spring). 2014 Jan;22(1):63-71. doi: 10.1002/oby.20539. Epub 2013 Sep 5. Erratum in: Obesity (Silver Spring). 2015 Dec;23(12):2520. Erratum in: Obesity (Silver Spring). 2020 Sep;28(9):1770-1773. PMID: 23804546.

[3] Langmead L, Makins RJ, Rampton DS. Anti-inflammatory effects of aloe vera gel in human colorectal mucosa in vitro. Aliment Pharmacol Ther. 2004 Mar 1;19(5):521-7. doi: 10.1111/j.1365-2036.2004.01874.x. PMID: 14987320.

[4] Romanucci V, D’Alonzo D, Guaragna A, Di Marino C, Davinelli S, Scapagnini G, Di Fabio G, Zarrelli A. Bioactive Compounds of Aristotelia chilensis Stuntz and their Pharmacological Effects. Curr Pharm Biotechnol. 2016;17(6):513-23. doi: 10.2174/1389201017666160114095246. PMID: 26778456.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Chiara Bazoli, la compagna del sindaco di Milano Beppe Sala

Squid Game: tutto sul fenomeno mondiale della serie tv di Netflix

Leggi anche
  • Crema schiarente antimacchie visoCrema schiarente antimacchie viso: quali sono i vantaggi legati all’utilizzo

    Le macchie del viso sono causate da diversi fattori e per curarle è necessario l’utilizzo di una crema schiarente antimacchie.

  • olio essenziale di limone come usarloOlio essenziale di limone: proprietà e come usarlo

    Dai malanni stagionali alla ritenzione idrica: l’olio essenziale di limone è un vero toccasana per l’organismo: ne bastano poche gocce.

  • scrub cuoio capelluto come si usaScrub al cuoio capelluto: come si usa e quali sono i benefici

    Scrub al cuoio capelluto: come si usa e quali sono i benefici di un’azione corretta e quali prodotti utilizzare.

  • skincare autunno prodottiSkincare per l’autunno, i prodotti e gli ingredienti della stagione

    La skincare ideale per l’autunno ha bisogno di prodotti e di ingredienti naturali adatti a quelle che sono le esigenze della pelle.

Contents.media