Estate in Italia: le spiagge raggiungibili in treno

Non è un segreto che l'Italia sia ricca di località di villeggiatura di straordinaria bellezza, e di spiagge altrettanto meravigliose. Ecco quali sono le migliori spiagge raggiungibili in treno

Non è un segreto che l’Italia sia ricca di località di villeggiatura di straordinaria bellezza, e di spiagge altrettanto meravigliose. Quello che porta non poche persone a scegliere di trascorrere le proprie vacanze all’estero è la presenza nelle arterie principali del nostro Paese di traffico intenso, soprattutto nei weekend e nella stagione estiva. Un’altra ragione? Diverse mete italiane, anche se splendide, vengono reputate difficilmente raggiungibili. L’idea di trascorrere in macchina ore e ore tra code, spinge molti a rinunciare. In realtà esiste un numero non indifferente di località costiere da raggiungere comodamente in treno. Consultando i portali online come Omio per comparare le tariffe dei treni, è possibile organizzare un viaggio low-cost che, tra l’altro, permette di riscoprire il piacere del muoversi a ritmo lento, rendendo il viaggio stesso parte della vacanza. Nelle prossime righe verranno forniti alcuni suggerimenti in proposito.

La Liguria da Monterosso a Bordighera

La Liguria è una delle Regioni più apprezzate e visitate, in particolare, nel corso dei mesi estivi. Tra i moltissimi borghi presenti spicca Monterosso, il più grande dei centri a far parte delle Cinque Terre. Posto al centro di un golfo naturale, è anche il solo a offrire una spiaggia sabbiosa. Se partendo da Genova in treno occorreranno circa 90 minuti per arrivare a Monterosso, da La Spezia saranno sufficienti 20 minuti. Oltre ad essere conosciuto per la sua spiaggia, Monterosso propone un centro storico di grande valore. La Chiesa di San Giovanni Battista, edificio gotico d’epoca trecentesca, si caratterizza per l’enorme rosone centrale, e per una facciata contraddistinta da strisce orizzontali. Il vero simbolo di Monterosso è la statua di Nettuno, che si erge sulla roccia nei pressi della spiaggia di Fegina. Alta 14 metri, e realizzata a inizio XX secolo, l’opera ha perso nel tempo braccia e tridente, godendo comunque di un fascino inalterato. Altro borgo ligure da non perdere è Bordighera, in provincia di Imperia, posizionato ad alcuni chilometri dal confine che separa l’Italia dalla Francia. Bordighera è riuscita, tra l’altro, a conquistare il plauso di un pittore famoso come Monet. Posizionata tra Ventimiglia e Sanremo, rappresenta una meta ideale per un week-end all’insegna del relax. Chi decide di partire da Milano avrà modo di raggiungere Bordighera con un viaggio di circa 4 ore; due ore, invece, sono richiesti a un treno partito dalla città di Genova. Dagli scogli di Sant’Ampelio alla chiesa omonima affacciata sul mare, fino al lungomare Argentina, gli scenari indimenticabili non mancano. Una passeggiata di un paio di chilometri, passando accanto alla spiaggia di ciottoli, è la scelta ideale per respirare aria pura, e dimenticarsi di qualunque preoccupazione. Se il tempo a disposizione lo consente è consigliata una visita al giardino esotico Pallanca, al cui interno crescono in armonia più di 300 specie di fiori e piante, alcune rarissime. Stupenda è anche la collezione che vede come protagoniste le piante grasse.

Due gioielli di Marche e Toscana: San Benedetto del Tronto e Viareggio

Un’altra Regione ad elevato “flusso turistico” nei mesi più caldi? Senza ombra di dubbio le Marche. Anche in questo caso le opzioni tra cui scegliere sono moltissime. Sulla celebre Riviera delle Palme si trova San Benedetto del Tronto, posto a circa un’ora di distanza da Ancona (30 minuti di viaggio lo separano da Pescara). La località del famoso “Brodetto alla sambenedettese”, zuppa di pesce capace di distinguersi per la presenza di aceto e peperoni, è Bandiera Blu da oltre 20 anni. Ma è l’intero tratto di costa della Riviera delle Palme a lasciare a bocca aperta. Lungo la costa si contano circa 7000 alberi esotici. Noleggiando una bicicletta per percorrere il litorale si passerà accanto a ben 10 giardini tematici. E il mar Tirreno cosa ha da offrire? Anche qui la proposta è davvero interessante, a partire da Viareggio. In treno da Firenze occorreranno meno di due ore per scendere alla stazione di Viareggio. Tra le attrazioni della città è il promontorio di Palinuro, affacciato su un mare davvero limpido e cristallino, a ergersi in cima alla lista.

Ora che la primavera sembra finalmente sbocciata, dopo un inizio caratterizzato da un meteo capriccioso, è possibile iniziare a pensare con fiducia all’estate 2022. C’è già chi, al momento di valutare cosa inserire in valigia, sta già pensando a come rendere più duratura l’abbronzatura. Che si tratti di un viaggio rilassante o avventuroso, in solitaria, in famiglia o in compagnia degli amici, il nostro Paese è talmente vario e ricco da accontentare qualsiasi tipologia di turista. A permettere di raggiungere nel modo più comodo diverse destinazioni sarà il treno.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Achille Lauro, chi è il padre del cantante

Ochman: chi è il cantante in gara all’Eurovision

Leggi anche
  • vestiti negozio seconda manoCosa fare per poter definire sostenibile un acquisto

    Quando possiamo definire sostenibile un acquisto? Scopriamo come comprare al meglio, risparmiando ed essendo sostenibili.

  • ailey-schoolAmici 21: quanto costa e dove si trova la Ailey School

    Serena di Amici 21 è stata scelta per studiare danza con una borsa di studio a New York presso la prestigiosa Ailey School. Vediamo di cosa si tratta.

  • Rosa Di Grazia concerto Alessandra AmorosoAmici, Rosa Di Grazia scelta da Alessandra Amoroso per il suo concerto

    “Ci vediamo a San Siro il 13 luglio con Alessandra Amoroso. Onorata, grata ed emozionata”, annuncia sui social l’ex ballerina di Amici.

  • tutto-su-mia-madreFilm da vedere per la festa della mamma: i consigli per madre e figlia

    Quale miglior dono se non il proprio tempo e la voglia di condivsione? Ecco alcuni film da vedere insieme per la Festa della mamma

Contents.media