Camminare fa davvero dimagrire: verità e benefici

Volete dimagrire ma non sapete più cosa provare? Qui di seguito la soluzione: camminare. Farà davvero perdere peso?

Sono tante le attività che si possono fare se si vuole perdere peso: dal correre all’andare in palestra, dal saltare la corda al nuotare, ecc. Ma tra queste, ce n’è una ancora più semplice, “divertente” e persino gratuita, l’ideale anche per questo periodo di chiusura causa Coronavirus.

Ed è la camminata. Attorno a questa attività, però, si aggirano molte perplessità riguardanti il fatto se effettivamente fa dimagrire oppure no. Vediamo qui di seguito se camminare fa davvero dimagrire e quali sono i principali benefici.

Camminare fa davvero dimagrire?

Se si pensa alla camminata, si pensa a qualcosa di defaticante, rilassante, come una passeggiata al parco o per le vie del centro. Di certo, non si pensa a poter perdere peso con un’azione così “soft”.

Invece è tutto vero: camminare almeno per 30 minuti tutti i giorni aiuta a bruciare i grassi. Ma non solo: sono innumerevoli i benefici che apporta, scopriamoli qui di seguito:

Accelera il metabolismo

Una camminata a passo sostenuto per almeno 30-40 minuti aumenta il ritmo cardiaco e di conseguenza, accelera il metabolismo. Ovviamente, come detto, va fatto con costanza e assiduità ogni giorno per ottenere risultati! Se avete appena iniziato, il consiglio è di camminare alla vostra andatura quotidiana, senza strafare o sforzare troppo.

Poi, col tempo, potete aumentare di intensità, in modo anche da bruciare più calorie.

camminare fa davvero dimagrire

Aumenta il ritmo cardiaco

La prima cosa, correlata appunto al metabolismo, è il fatto che la camminata aiuta ad aumentare il ritmo cardiaco. Questo è senza dubbio positivo sia a livello di salute che riattiva la circolazione, fa bruciare calorie e tiene attivo il cuore. Sia a livello di umore, che scarica la tensione, fa distrarre e rende più contenti e propositivi. Se potete, camminate all’aria aperta che è più bello, se no potete camminare a casa, anche senza tapis roulant.

Migliora la circolazione

Altro beneficio che si riceve dal camminare tutti i giorni è la riattivazione della circolazione. Si tratta di un processo sequenziale, fatto di step, uno successivo all’altro. Come abbiamo visto, si parte con l’aumento del ritmo cardiaco, poi con l’accelerazione del metabolismo, per passare poi alla riattivazione della circolazione. Ma non solo: camminare fa bene anche per la ritenzione idrica e per il gonfiore, perché scioglie i grassi e favorisce l’ossigenazione dei tessuti. In questo modo, il corpo tende ad espellere liquidi e tossine in eccesso, contrastando l’accumulo di adipe, a livello delle cosce, e di cellulite.

camminare fa davvero dimagrire

Tonifica i muscoli

Un altro fattore da non sottovalutare riguarda la tonificazione dei muscoli. La camminata deve essere considerata un’attività sportiva a tutti gli effetti, al pari della palestra, della corsa o del nuoto. Gli effetti e i benefici sono gli stessi, anche perché va a lavorare ed interessare tutte le zone muscolari. Migliorando così la capacità cardiovascolare, diminuendo il diabete e il colesterolo.

Libera dallo stress

Ultimo ma non ultimo per importanza, la camminata aiuta a ridurre il quantitativo di tensione e stress che accumuliamo durante la giornata e la settimana lavorativa. Basta ossigenare il cervello per circa 30 minuti al giorno che già si sentirà meglio. Provare per credere!

Scritto da Marta Vitulano
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
  • vene varicoseVene varicose: le cause, le cure e i rimedi

    I trattamenti naturali, ma anche uno stile di vita corretto e una alimentazione adeguata combattono il problema delle vene varicose.

  • menopausa integratoreMenopausa integratore: benefici e il miglior del momento

    L’integratore per la menopausa aiuta ad affrontare una fase delicata di questo tipo che permette di ridurre i sintomi come le vampate o sbalzi di umore

  • libido femminileLibido femminile: come riattivarla a settembre

    Si può riattivare e ritrovare la libido femminile bassa grazie a una alimentazione adeguata e anche ad attività come lo yoga che allontanano lo stress.

  • estrattore di succoEstrattore di succo a freddo: le migliori ricette per l’autunno

    Con l’estrattore di succo si possono preparare ricette gustose e semplici a base di melograno, mela e carote per bevande nutrienti e benefiche.

Contents.media