Ampeloterapia: la cura dell’uva e tutti i benefici che apporta

L'ampeloterapia è la cura dell'uva che ha la capacità di depurare il corpo dalle tossine.

Con l’ampeloterapia, la cura dell’uva, è possibile rigenerare e rinforzare il corpo, per un benessere generale. Frutto molto amato da millenni, l’uva possiede naturalmente moltissime proprietà che apportano benefici all’organismo.

Ampetologia: cos’è la cura dell’uva

Fisico depurato, azione detox, rinforzante e di ringiovanimento. Con l’uva tutto ciò è possibile attraverso un metodo molto antico, già conosciuto ai tempi dei Greci e dei Romani: l’ampeloterapia.

Si tratta di una dieta, una terapia a base di uva, con il potere di depurare e liberare il corpo. Ma non solo, l’ampeloterapia può aiutare nella riattivazione delle funzioni epatiche e intestinali.
Nonostante si tratti di una dieta, non è un regime dimagrante che farà perdere peso in poco tempo.

Con l’ampeloterapia si andranno invece a ridurre le tossine, favorendo in tal modo il drenaggio di liquidi. I risultati saranno un corpo più leggero, una pelle radiosa e una mente più libera. I primi giorni si andrà a consumare mezzo chilo di uva quotidianamente, sino a un massino di due chili verso la fine della dieta.

La dieta ha come parte principale proprio l’uva e viene prescritta solitamente nel periodo autunnale, poco dopo la vendemmia.

Può durare dai 2 ai 3 giorni, sino ad alcune settimane. É indispensabile che a prescriverla sia un medico, per tenere sotto controllo la situazione. É infatti assolutamente sconsigliata a chi soffre di glicemia alta, in quanto l’uva è un frutto molto ricco di zuccheri. Evitare quindi il fai da te ma rivolgersi sempre a professionisti.

ampeloterapia cura dell'uva

Le proprietà dell’uva

L’uva è un frutto tipicamente autunnale, molto amato in quanto dolce e succoso. É estremamente digeribile e possiede numerose proprietà terapeutiche. É inoltre ricca di minerali, sali minerali come potassio, manganese, ferro, calcio, rame, fosforo e vitamine. Per l’ampeloterapie le uve più indicate sono quelle nere.

L’uva, oltre a una considerevole quantità di acqua, contiene delle sostanze fondamentali per il nostro benessere. Le più importanti tra queste sono i polifenoli, tra cui il resveratrolo. Si trova però solamente nella buccia, in quantità che dipendono dalla varietà, dall’area di coltivazione e dall’esposizione a fattori di stress.

I polifenoli aiutano nella lotta contro l’invecchiamento, andando a combattere i radicali liberi, che sono colpevoli del deterioramento dei tessuti. Può essere inoltre considerata un’alimento antiossidante.

L’uva, grazie all’acqua contenuta e alla presenza di fibre, aiuta il transito intestinale, permettendo in questo modo di liberare intestino e fegato. Anche il metabolismo ne trae quindi un giovamento positivo. I minerali che contiene, come il potassio, contribuiscono inoltre alla riduzione della pressione sanguigna e di conseguenza alla regolazione del battito cardiaco.

L’uva è un frutto particolarmente amato anche dalla cosmesi naturale, che sempre più spesso ruba ingredienti della cucina per inserirli nella beauty routine.

Scritto da Chiara Caporale
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Maschera per capelli setosi: come farla in casa con pochi passaggi

Come raddrizzare il setto nasale senza chirurgia

Leggi anche
  • make up trend primavera 2021Make-up: ecco i trend da seguire per la primavera-estate 2021

    Nella nuova stagione l’arma segreta per un trucco di tendenza è stupire con effetti neutri o originali.

  • lipstick index cosa èCos’è il lipstick index e come è cambiato ai tempi del Covid

    Cosa è il lipstick index, un indicatore delle vendite di rossetti che nei periodi di crisi subisce un’impennata: con il Covid però qualcosa è cambiato.

  • crema solareCrema solare per pelli sensibili: quale scegliere

    La crema solare per le pelli sensibili protegge dalle irritazioni e arrossamenti.

  • trend pericolosi tiktokTrend beauty pericolosi su TikTok: quali non replicare a casa

    Alcuni trend in voga su TikTok rivelano insidie e sono pericolosi: quali è meglio non fare a casa.

Contents.media