Albero di Giuda: proprietà e benefici

L’albero di Giuda è il suggestivo nome che la tradizione popolare ha attribuito al Cercis Siliquastrum, o siliquastro, una pianta che si caratterizza per la sua copiosa fioritura di colore rosa. La sua denominazione corrente viene dal fatto che si crede che sia questo l’albero sotto il quale Giuda baciò Gesù Cristo, per tradirlo, e al quale poi si impiccò, pieno di rimorso per il gesto compiuto.

Il siliquastro però ha anche un ampio uso in fitoterapia, dove vengono utilizzate soprattutto le sue gemme, le quali vengono macerate per preparare dei medicinali utili contro la trombofilia.

Altri stati patologici nei quali è consigliato l’uso delle gemme di albero di Giuda sono l’arteriosclerosi e la trombosi retinica, oltre che il morbo di Burger, una malattie che colpisce vene, arterie e nervi, soprattutto di chi fuma molto.

L’utilizzo del siliquastro nella realizzazione di integratori alimentari è stata autorizzata da una direttiva del Ministero della Salute del 2010.

Scritto da Cristina Marziali
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Agrimonia: proprietà e benefici

Infuso di Achillea

Leggi anche
  • alloro benedizione di dioL’alloro o anche “benedizione di Dio”: quali benefici apporta?

    L’alloro, perfino chiamato “benedizione di dio”, è ricco di sostanze benefiche che lo rendono una delle piante più benefiche per l’organismo.

  • benefici del mirtillo sulla pelleI benefici del mirtillo sulla pelle: proprietà e come consumarlo

    Un valido alleato per la nostra salute ci viene offerto direttamente dalla natura. Quali sono i benefici del mirtillo e perché fa bene anche alla pelle.

  • come disintossicarsi dal cellulareCome disintossicarsi dal cellulare: i consigli utili

    Come disintossicarsi dal cellulare: dalle app ai consigli utili per fare a meno della tecnologia 24 h su 24.

  • ikigai cosa eIkigai: che cos’è il metodo giapponese della felicità

    Problemi ad essere felici? Avete trovato il vostro scopo nella vita? Qual è per voi il senso di tutto? Il metodo ikigai ci può aiutare a trovarlo.

Contents.media