Svizzera: essere pagati per vivere in un paesino è realtà

Per chi si trasferirà ad Albinen, in Svizzera, ci saranno dei finanziamenti. Ci sono però delle regole che vanno considerate: vediamo quali sono.

La Svizzera, come molti altri Paesi del mondo, è stata colpita dal fenomeno dell’urbanizzazione. Le grandi città negli anni hanno acquisito un’importanza sempre maggiore, causando uno svuotamento dei tanti piccoli centri che le circondano. I tanti pittoreschi paesini delle montagne svizzere si sono svuotati e in essi sono rimasti a vivere principalmente gli anziani, mentre la gran parte dei giovani ha preferito trasferirsi per studiare e lavorare nelle grandi città.

Per far ritornare i giovani e ripopolarsi, la giunta comunale del paese di montagna Albinen, situato nel Cantone Vallese, ha deciso che offrirà dei finanziamenti economici a tutti coloro che sceglieranno di trasferirsi lì per una data quantità di tempo. In questo modo, questo pittoresco paesello potrà tornare a vita nuova. La notizia ha fatto il giro del mondo: essere pagati per vivere in un paesino immerso nelle Alpi della Svizzera è una prospettiva che fa gola a molti.

Ci sono però delle regole che vanno prese in considerazione: vediamo quali sono.

Come funziona e perché conviene

Albinen offre a tutti coloro che vorranno trasferirsi lì un incentivo economico molto alto: la cifra ammonta a 25 mila franchi per ogni adulto (corrispondenti a circa 21.500 euro) e a 10 mila franchi per ogni bambino (che corrispondono a circa 8.600 euro). Questa offerta in denaro è molto alta, ma per percepirla ci sono diverse condizioni che vanno rispettate: vediamo quali sono.

La prima regola è che gli aiuti economici saranno dati solo a chi ristrutturerà o costruirà da zero una casa in cui vivere, compiendo un investimento minimo di 200 mila franchi. La seconda regola prende in considerazione la componente anagrafica: i sussidi verranno dati solo ed esclusivamente a persone di età inferiore ai 45 anni. Le persone che la giunta comunale di Albinen vuole invitare a vivere nel proprio paese sono infatti giovani e bambini.

Infine, coloro che beneficiano dei contributi devono impegnarsi a vivere in questo paesino per un minimo di dieci anni. Se questa condizione non viene rispettata, la pena è la restituzione del contributo. Per tutti gli stranieri che sono attirati da questa offerta, ci sono delle condizioni per il trasferimento: le persone prive di cittadinanza elvetica devono essere in possesso del permesso di domicilio C.

Perché trasferirsi in Svizzera

Certo, l’investimento da parte di coloro che decidono di andare a vivere ad Albinen è importante, ma ci sono comunque diversi vantaggi. Il primo tra tutti è la qualità della vita: il paesino, che sembra uscito da una fiaba, è dotato di tutti i comfort, ha un’aria purissima ed è immerso nella splendida natura delle Alpi. Forse gli amanti della grande città non saranno le persone più adatte per vivere ad Albinen, ma tutti coloro che si sentono stressati dai ritmi tentacolari della metropoli sono i candidati perfetti per ripopolare questa comunità!

Albinen è poi quanto di più lontano esista concettualmente da un grande centro urbano, ma la distanza spaziale non è così abbondante: questo paesino dista 3 ore e mezza di macchina da Milano e 4 da Torino. Il capoluogo del Cantone Vallese, Sion, è ad appena mezz’ora di macchina, e anche Ginevra è piuttosto vicina! Inoltre, vivendo qui avreste l’opportunità di espandere i vostri orizzonti linguistici: le lingue ufficiali del Cantone sono francese e tedesco.

Offerte lavoro Svizzera

La Svizzera offre tante opportunità di lavoro: sono numerosi gli italiani che abitano vicino al confine e scelgono di fare i pendolari. Ci sono diversi vantaggi ad avere un posto di lavoro in Svizzera e a rimanere a vivere in Italia: uno di quelli principali è lo stipendio molto alto, che permette di avere un buon tenore di vita se si vive in Italia. Le offerte di lavoro possono essere trovate in rete, oltre che sugli annunci. Gli italiani hanno sempre delle buone chance di trovare un posto, essendo l’italiano una delle lingue ufficiali della nazione elvetica.

Certo, fare la vita da pendolare è quanto di più stressante ci sia: meglio vivere direttamente sul posto, no? Non basta solo pensare all’offerta di lavoro più conveniente, ma bisogna dare spazio anche alla qualità della propria vita. Non c’è quindi nulla di meglio di prendere la palla al balzo e trasferirsi nella splendida Albinen.

Scritto da style24redazione
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Cotta: cosa succede se capita durante una relazione stabile?

Meghan Markle: dopo il matrimonio, l’addestramento militare

Leggi anche
  • sindrome di wanderlust cosa eSindrome di Wanderlust: cos’è la malattia di viaggiare

    Voglia di viaggiare da diventare quasi una malattia? Forse soffrite della sindrome di Wanderlust: qui di seguito cos’è.

  • Glamping: cos'èGlamping: cos’è e perché piace il campeggio super chic ed ecologico

    Comodità, lusso e natura sono i tre termini chiave che definiscono questa vacanza. Se è quello che cerchi, il glamping è quello che amerai.

  • Weekend al mare cosa mettere in valigiaCosa mettere in valigia per un weekend al mare: i consigli

    Se hai in programma di trascorrere un weekend al mare, alcune cose ti saranno davvero indispensabili. Cosa mettere in valigia?

  • -Viaggi all’estero: attenzione al visto

    Sono tanti gli italiani che ogni anno si recano all’estero per le vacanze estive, e non solo per quelle. Per viaggiare fuori la Comunità Europea non solo serve il passaporto, ma anche il visto, che a volte è da richiedere con un certo anticipo.

Contents.media