Shampoo solido fai da te e bio: quali acquistare e come farli

Lo shampoo solido è la tendenza che fa bene ai nostri capelli e all'ambiente: scopriamo alcune marche in commercio e come farlo da sole.

La nuova tendenza in fatto di capelli è senza dubbio lo shampoo solido. Perché iniziare ad utilizzarlo? Prima di tutto perché è totalmente bio e quindi non è aggressivo per i nostri capelli, poi perché è un prodotto a basso impatto ambientale. Utilizzandolo facciamo del bene a noi stesse e al nostro pianeta, servono altri motivi per convincervi?

Le proposte in commercio sono ormai tantissime, ma possiamo anche darci al fai da te, creando lo shampoo solido a casa nostra.

Scopriamo quindi i brand più famosi, e la ricetta giusta per crearlo.

Shampoo solido fai da te e bio

Le ultime tendenze in fatto di moda prediligono il bio, anche in fatto di capelli. Molti brand infatti hanno sposato questa importante causa, creando prodotti ricercatissimi, che oltre a non contribuire all’inquinamento del nostro pianeta, essendo composti prevalentemente da ingredienti naturali, si prendono cura della nostra pelle e dei nostri capelli senza il rischio di danneggiarli.

shampoo solido fai da te e bio

Lo shampoo solido di Christophe Robin

Nella sua linea di prodotti naturali, Christophe Robin propone lo shampoo solido idratante all’aloe vera. Prodotto al cento per cento bio e senza siliconi e parabeni, che nel lungo periodo possono risultare dannosi per pelle e capelli.

shampoo solido fai da te e bio

Il Noursing Shampoo Bar di Kitsch

Il Noursing shampoo bar di Kitsch è uno shampoo vegano e ricco di oli essenziali che vanno a nutrire il capello e la cute in profondità.

shampoo solido fai da te e bio

Shampoo solido di Biofficina Toscana

Biofficina Toscana propone un’intera linea per il bagno composta anche da bagnodoccia solido. Lo shampoo è totalmente bio, come tutti i loro prodotti, ricco di sali minerali e vitamine e arricchito dal profumo e dalle proprietà del finocchio.

shampoo solido fai da te e bio

Come farlo a casa

Oltre alle diverse tipologie e marche di shampoo solido bio presenti in commercio, possiamo anche realizzarne uno fai da te, personalizzato in base alle nostre esigenze e ai nostri gusti, con ingredienti facilmente reperibili nella dispensa di casa e in erboristeria. Potrebbe anche diventare un’ottima idea regalo! Scopriamo insieme come farlo.

shampoo solido fai da te e bio

Gli ingredienti e l’attrezzatura

Gli ingredienti che ci serviranno per fare lo shampoo solido sono: 300 ml di olio di cocco, olio di palma, olio d’oliva. 150 ml di olio di ricino, 120 ml di liscivia (soluzione alcalina utilizzata nella pulizia come sgrassatore e sbiancante), 15 ml di acqua distillata e infine, 50 ml di oli essenziali a scelta.

Una volta reperiti tutti gli ingredienti, ci serviranno gli strumenti con cui realizzare il nostro shampoo fai da te. Dovremo procurarci quindi, tazze e cucchiai da dedicare esclusivamente all’uso della liscivia, ciotola in vetro e una pentola per la cottura lenta. Serviranno anche un termometro, una bilancia (preferibilmente digitale), uno stampo in silicone, una frusta e un cucchiaio di legno. Importantissimi per la nostra sicurezza saranno guanti e occhiali protettivi. Muniamoci anche di aceto bianco per neutralizzare l’azione della liscivia in caso di necessità.

shampoo solido fai da te e bio

Il procedimento

Per prima cosa dovremo metterci in sicurezza indossando i guanti e gli occhiali protettivi. Poi verseremo l’acqua distillata nella ciotola in vetro. Successivamente ci sposteremo in una zona ben arieggiata per versare la liscivia, stando attenti a farlo lentamente, per evitare schizzi. La miscela ottenuta con l’acqua distillata si surriscalderà, per raffreddarla dovremo mescolarla bene, controllando la temperatura con il termometro. Dovremmo poi unire gli oli di palma, cocco, oliva e ricino nella pentola a cottura lenta fino a quando questi non avranno raggiunto la stessa temperatura della miscela d’acqua e liscivia, ovvero più o meno 100 gradi.

Una volta raggiunta la temperatura, facendo molta attenzione andremo a mescolare con una frusta gli oli con il composto di acqua e liscivia. Completato questo passaggio andremo ad aggiungere gli oli essenziali da noi scelti. Verseremo il composto in uno stampo e lasceremo riposare il composto per 24 ore, coperto da un panno. Il giorno dopo, lo shampoo sarà pronto per essere tolto dallo stampo, ma dovrete comunque lasciarlo riposare in un ambiente ventilato per almeno 6 settimane. Se avrete utilizzato uno stampo unico e non già diviso in scompartimenti, dovrete tagliare lo shampoo solido a fette.

Scritto da Arianna Giago
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Regali di Natale, le idee per sorprendere il tuo lui

Trattamento notte anti-age: tutto quello che devi sapere su Bionike Defence Elixage Huile Serum

Leggi anche
  • come allungare i capelli velocementeCome allungare i capelli velocemente: i consigli

    I vostri capelli non crescono per niente o ci mettono troppo? Di seguito i consigli e i segreti su come farli crescere velocemente.

  • come indossare foulard e bandana sui capelliCome indossare foulard e bandana sui capelli: i look più belli

    Gli accessori più cool per abbellire la chioma sono foulard e bandane: ecco come indossarli.

  • come infoltire i capelli rimedi naturaliCome infoltire i capelli: i rimedi naturali da provare assolutamente

    Capelli troppo sfibrati o rovinati? Niente paura: di seguito i consigli e i rimedi naturali più efficaci da provare per infoltire i capelli.

  • capelli deboliCapelli deboli in primavera: cause e cure naturali

    I capelli deboli in primavera si combattono con una alimentazione adatta e prodotti specifici per la loro cura.

Contents.media