Notizie.it logo

Sanremo 2020, il nuovo regolamento scelto da Amadeus

Sanremo 2020

Il Festival di Sanremo 2020 si svolgerà secondo un regolamento rivoluzionario, che si baserà sul giudizio di quattro differenti giurie.

Sanremo 2020 andrà in onda dal quattro all’otto Febbraio 2020 e sono già state diffuse le regole della settantesima edizione, messe a punto da Amadeus in qualità di presentatore e di direttore artistico. Tra le novità, l’amatissima serata della cover.

Sanremo 2020: la selezione dei giovani

Nei giorni appena precedenti il Festival quest’anno si svolgerà Sanremo Giovani, che darà il via ufficiale alla competizione portando alla selezione di cinque delle otto nuove proposte che si contenderanno insieme ai Big il titolo di vincitore.

Gli altri tre concorrenti delle nuove proposte saranno il vincitore di Sanremo Young 2019 e 2 artisti che si sono distinti all’interno di Area Sanremo.

Gli otto nuovi cantanti che avranno superato le selezioni di Sanremo Giovani saliranno come da tradizione sul palco dell’Ariston per competere tra loro parallelamente alla competizione tra Big.

Di recente sono stati resi noti i nomi dei 65 artisti tra cui saranno selezionati i concorrenti di Sanremo Giovani.

Lo svolgimento delle serate

La prima e la seconda serata di Sanremo 2020 avranno un identico svolgimento.

Durante ognuna di esse si esibiranno 10 Big e 4 nuove proposte.

Ogni sera due tra i giovani saranno eliminati, mentre gli altri due proseguiranno la competizione tornando a esibirsi durante la terza serata.

La terza serata di Sanremo 2020 sarà interamente dedicata a omaggiare la storia del Festival: i Big rimasti in gara saranno chiamati a cantare sul palco un grande successo delle passate edizioni di Sanremo, duettando con ospiti italiani o internazionali. Alle quattro nuove proposte ancora in gara sarà chiesto invece di proporre una volta ancora i brani in gara, in maniera da schiarire ulteriormente le idee alle varie giurie che saranno chiamate a pronunciarsi.

Al termine della terza serata sarà proclamato il vincitore della Sezione Nuove Proposte che, differentemente dall’anno passato, non potrà vincere la competizione principale.

C’è da specificare che le esibizioni durante la serata delle cover saranno tenute in considerazione dai giudici con pari dignità rispetto alle esibizioni delle canzoni in gara, quindi le cover contribuiranno in maniera significativa alla ridefinizione della classifica generale.

La serata finale di Sanremo 2020

La serata finale della settantesima edizione del Festival di Sanremo andrà in onda l’otto Febbraio e vedrà l’esibizione di tutti i cantanti della sezione Big.

Dal momento che questo regolamento non prevede eliminazioni anche quest’anno tutti i Big che hanno partecipato al Festival arriveranno alla serata finale.

Le giurie: come si voterà a Sanremo?

Quest’anno ogni serata del Festival sarà giudicata da una giuria differente. Durante la prima giornata si pronuncerà la giuria demoscopica.

Durante la seconda serata di mercoledì a giudicare le esibizioni dei colleghi sarà una giuria composta da musicisti e vocalist: una novità completa rispetto alle altre edizioni.

La giuria della terza serata sarà composta da addetti ai lavori del settore media, cioè da giornalisti televisivi, radiofonici, di stampa e web.

Nella serata finale Amadeus chiamerà di nuovo la giuria demoscopica a far sentire la propria voce ma sarà finalmente aperto il televoto, grazie al quale i telespettatori che hanno seguito il festival potranno esprimere la propria preferenza.


© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Olga Luce
Olga Luce, nata a Napoli nel 1982, è diplomata al liceo classico. Scrive di cronaca, costume e spettacolo dal 2014. Il suo motto è: il gossip è uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo (quindi tanto vale farlo bene)! Ha collaborato con Donnaglamour, Notizie.it e DiLei. Oggi scrive per Donnemagazine.it
Leggi anche
Leggi anche