Chi era Niki Lauda: storia del pilota automobilistico

Una vita dedicata alla passione per la Formula 1 contro tutto e tutti, determinato a portare a casa il titolo come migliore del mondo.

La sua storia è stata fedelmente raccontata dal film “Rush” e ha commosso il pubblico per la tenacia dello sportivo. Tra passione e forza nel superare un incidente, questa la storia di Niki Lauda, il pilota della Formula 1.

Chi era Niki Lauda

Andreas Nikolaus Lauda (Vienna, 22 febbraio 1949 – Zurigo, 20 maggio 2019), è stato un pilota automobilistico austriaco. Cresce in una famiglia di banchieri e si appassiona al mondo delle auto fin dall’infanzia, nonostante i tentativi dei genitori a indirizzarlo verso un hobby più borghese. Il giovane decide ugualmente di seguire il proprio cuore così, arrivato in età adulta, lascia l’università e acquista la sua prima auto per iniziare a competere.

chi era niki lauda

Prende parte al campionato di Formula Vee e poi Formula 3 finché poi, attraverso un prestito, riesce ad entrare nel circolo March in Formula 2. Qui debutta al Trofeo Jim Clark e sebbene l’inizio non sia esattamente facile riesce a farsi notare e ottenere commenti positivi.

Nel 1972 diventa pilota ufficiale del STP March di Formula 1 e dichiara di voler portare a casa il primo posto.

Gli anni di successo nella Formula 1

Lauda debutta quindi nel Gran Premio d’Austria ma si deve presto ritirare e può tornare in gara solo la stagione successiva. Ottiene un ottimo quinto posto prima di essere spostato alla Ferrari dove incontra non pochi problemi con la casa automobilistica. Note infatti le discussioni e i problemi con le macchine ma Lauda decide di continuare il suo percorso qui e inizia ad ottenere vittorie importanti tra cui quella al Gran Premio di Spagna.

chi era niki lauda

Conferma il successo nei Paesi Bassi e in Francia dove ottiene il primo posto ai mondiali. Vuole portare a casa il successo anche durante il Gran Premio d’Italia dove riesce ad ottenere grandi risultati nella prima parte della gara per essere poi tradito dal motore. Con la Ferrari 312 T e la velocità del pilota riescono dal 1975 a primeggiare in diversi campionati tra cui il Gran Premio di Monaco con 5 podi.

L’incidente e il ritiro dalle competizioni

Durante il Gran Premio di Germania in data 1º agosto 1976 Niki Lauda gareggia sul circuito di Nürburgring e qui rimane coinvolto in un gravissimo incidente d’auto che gli lascia notevoli danni fisici tra cui il volto sfigurato. Nonostante il pericolo corso durante la gara non vuole rimanere indietro durante la sfida con il noto avversario Hunt e vuole tornare in pista poco dopo un mese di riposo.

chi era niki lauda

Nel 1978 decide di trasferirsi alla Brabham-Alfa Romeo in cui vede tecniche più all’avanguardia che gli possano permettere la vittoria. Ottiene buoni risultati ma l’anno successivo decide di ritirarsi dalle corse per creare la propria compagnia aerea. Progetto durato ben poco dato il rientro nel settore automobilistico nel 1982 con McLaren con cui rimane fino al 1985, anno del ritiro definitivo.

LEGGI ANCHE: Chi è Eddie Irvine: storia dell’ex pilota della Formula 1

Scritto da Alessandra Coman
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Margherita Vicario, tutto sulla cantante e attrice

Chi era Fryderyk Chopin: tutto sul compositore polacco

Leggi anche
Contents.media