Il tonico viso va risciacquato? 5 motivi per non farlo

Il tonico viso va risciacquato? Scopriamolo insieme.

Dopo aver applicato il tonico sul viso bisogna risciacquare? Scopriamolo insieme all’interno di questo articolo.

5 motivi per cui il tonico viso non va risciacquato

Il tonico viso è molto importante nella nostra skincare quotidiana. Si tratta di un trattamento depurante in grado di eliminare le impurità che si accumulano sui pori e sulla pelle, oltre a riequilibrare il Ph e idratare la cute tonificandola e lasciandola fresca a tonica. Ma, il tonico viso va risciacquato? La risposta è no. Il tonico viso non va risciacquato. Perché? Ecco 5 motivi:

  1. I principi attivi devono penetrare nella pelle per essere efficaci.
  2. Si rischia di eliminare le materie prime presenti prima che abbiano agito sulla pelle.
  3. Il siero e la crema potrebbero essere meno efficaci.
  4. Solo rimanendo a contatto con la pelle può svolgere le sue funzioni.
  5. Sparirebbe il senso di freschezza sulla pelle

A cosa serve il tonico viso?

Utilizzare il tonico viso è molto importante nella nostra beauty routine. Si tratta di un cosmetico che spesso viene sottovalutato, non è né un detergente né uno struccante, ma è un vero e proprio trattamento viso che ha davvero diversi benefici. Il tonico viso è un trattamento depurante che consente di eliminare le impurità che si depositano sull’epidermide, responsabili per esempio della comparsa dei brufoli e dei punti neri. Inoltre aiuta a rimuovere i resti del make up che possono essere rimasti dopo la detersione classica. Ma vediamo nel dettaglio quali sono i principali benefici del tonico viso:

  • Riequilibra il naturale Ph della pelle
  • Rimuove completamente gli eventuali residui del make up
  • Elimina il sebo in eccesso contrastando così l’effetto lucido
  • Chiude i pori dilatati uniformando l’incarnato
  • Riduce i rossori
  • Rinfresca la pelle
  • Porta luminosità
  • Favorisce l’assorbimento di creme e sieri

Il tonico viso va utilizzato sia al mattino che alla sera, dopo aver deterso il viso. Dopo aver quindi prima rimosso il make up e deterso il viso con un gel detergente si può applicare il tonico sul viso e sul collo con un dischetto di cotone, picchiettando delicatamente ed evitando la zona del contorno occhi. Come detto precedentemente il tonico viso non va assolutamente risciacquato.

Tonico viso, quale scegliere?

Dopo aver visto come applicare il tonico viso è importante capire quale tonico scegliere. Il tonico viso va scelto in base al tipo della pelle che abbiamo:

  • Pelle grassa: se si ha la pelle grassa è consigliabile l’utilizzo di un tonico astringente, che possa contribuire a purificare la pelle e a ridurre l’inestetismo causato dai pori dilatati.
  • Pelle secca: nel caso invece in cui si ha la pelle secca è meglio scegliere un tonico viso che non contenga l’alcool nella sua formulazione e che svolga un effetto purificante in maniera delicata, andando inoltre a riequilibrare l’idratazione della pelle.
  • Pelle matura: nel caso in cui la nostra pelle sia matura è molto importante scegliere un tonico dall’effetto tonificante e antiossidante e subito dopo applicare anche un prodotto anti età per prevenire i segni del tempo.

In poche parole iniziare a usare al mattino e alla sera il tonico viso è molto importante per il benessere della nostra pelle e per prevenire i segni del tempo.

Scritto da Sara Guglielmetti

Lascia un commento

Leggi anche
Contentsads.com