E tu alleni il tuo pavimento pelvico?

Per raggiungere la condizione di benessere fisico e psicologico, molte persone scelgono di dedicare alcune ore del loro tempo libero al proprio corpo e all’esercizio fisico.

Per raggiungere la condizione di benessere fisico e psicologico, molte persone scelgono di dedicare alcune ore del loro tempo libero al proprio corpo e all’esercizio fisico. Avere un corpo allenato, infatti, vuol dire stare bene, poiché si mantiene il corpo in attività: il metabolismo si mantiene accelerato, le articolazioni sono fluide, la postura migliora, tutti aspetti che rendono le persone più belle e positive.

Ma non solo le braccia, le gambe, l’addome, i glutei hanno bisogno dei giusti esercizi per mantenerli snelli e resistenti, ma anche ad altre parti del corpo umano va dedicata attenzione: una di queste è il pavimento pelvico.

Fare allenamento del pavimento pelvico femminile è molto importante per rendere l’organismo femminile in salute. Situato nella cavità del basso bacino, il pavimento pelvico è un fascio di muscoli e tendini, composto da tre strati di muscolatura volontaria: è all’interno di questa conca del bacino, con davanti le ossa del bacino, dietro le ultime vertebre del sacro e del coccige. Sopra il pavimento si trovano gli organi pelvici, cioè utero, vescica e retto, organi che vengono protetti proprio dal pavimento pelvico e dalla sua muscolatura.

Il ruolo del pavimento pelvico: perché allenarlo?
Alcune funzioni sono di competenza del pavimento pelvico, il quale contribuisce al benessere generale dell’organismo. È adibito a controllare la continenza dei prodotti organici (gas, urina, feci) e l’elasticità della sua muscolatura inficia sul benessere sessuale, dal momento che il pavimento pelvico viene messo in funzione durante l’attività sessuale.

Come detto, quella del pavimento pelvico è una muscolatura volontaria, per questo è importante conoscere la sua funzione e prendersene cura. È la donna a stabilirne la condizione di contrazione o di rilassamento e, trattandosi di un fascio di muscoli, così come avviene per gli altri muscoli del corpo, è possibile allenare il pavimento pelvico per mantenerlo funzionante e nella condizione di tonicità muscolare ottimale.

Anche perché un pavimento pelvico allenato riduce il rischio del manifestarsi di alcuni disturbi o fastidi, come l’incontinenza, il prolasso, il dolore durante l’attività sessuale o la scarsa sensibilità sessuale. Se il pavimento pelvico non riceve un adeguato allenamento, può perdere il tono muscolare e trovarsi nella condizione di:

  • ipotonia o ipotono, cioè quando la muscolatura è in un’eccessiva fase di riposo; se è troppo rilassata, vi è poca contrazione e sensazione di tessuti molli;
  • ipertonia o ipertono: la muscolatura è a riposo, ma manifesta un’eccessiva contrazione con sensazione di tensione. È questo il caso in cui si potrebbero verificare episodi di incontinenza o di dolore durante i rapporti sessuali, con difficoltà durante la penetrazione, a causa della forza contrattiva.

Come allenare il pavimento pelvico
Pertanto, iniziare un percorso di allenamento del pavimento pelvico è utile non solo per il benessere fisico, ma anche per migliore la soddisfazione sessuale, oltre a riabilitare gli organi interessati durante la gravidanza e il parto.

Nei casi di patologie che interessano il pavimento pelvico, si consiglia di rivolgersi al proprio medico o al ginecologo per trovare le giuste cure da praticare, ma alcune attività utili ad allenare il pavimento pelvico si possono seguire anche in palestra, come lo yoga e il pilates.

Tra gli esercizi più mirati nell’allenamento della muscolatura del pavimento pelvico, ci sono gli esercizi di Kegel. Si tratta di un tipo di ginnastica che ha lo scopo di mantenere il corretto tono muscolare delle pelvi, con degli esercizi semplici di pochi minuti e praticabili da tutte, in qualunque momento della giornata, anche dal proprio letto, senza richiedere il coinvolgimento e lo sforzo di altri muscoli del corpo.

Grazie agli esercizi di Kegel, i muscoli pelvici vengono sollecitati alternando ritmicamente la contrazione e il rilassamento. Prima di iniziare ad esercitarsi, si consiglia di svuotare la vescica, sdraiarsi per terra, contrarre la muscolatura per circa 10 secondi, espirare e inspirare lentamente e rilassarsi.

Come utilizzare le palline cinesi

Per praticare al meglio questi esercizi e raggiungere risultati ottimali, lo “strumento” più adatto sono le palline cinesi, dette anche Kegel balls, sfere vaginali, sfere della luna o palline geisha. Sono delle sfere (alcuni modelli sono formati da una sola sfera, altri da due o più di due sfere unite tra loro) realizzate con vari materiali (plastica, silicone medico, vetro infrangibile e acciaio) e dal peso diverso; si consiglia di iniziare con delle palline leggere e aumentare il peso via via che la muscolatura acquisisca tono.

Generalmente vengono conosciute come sex toys, infatti si trovano vari modelli tra i migliori prodotti sexy shop su deliverypassion.com. Ma queste palline possono essere acquistate anche in farmacia e non solo nei sexy shop online, proprio perché sono riconosciute come validi dispositivi per tonificare il pavimento pelvico.

L’utilizzo delle palline cinesi è molto semplice: si inseriscono all’interno della vagina e si appoggiano sul pavimento pelvico, il quale, appena avverte la presenza di un corpo, si contrae spontaneamente per trattenerlo: con le palline cinesi, dunque, si attivano le contrazioni involontarie della muscolatura.

A stimolare le contrazioni volontarie dei muscoli che compongono il pavimento pelvico, invece, ci pensano gli esercizi di Kegel. Per questo vengono svolti assieme all’utilizzo delle palline cinesi, in modo da alternare le contrazioni volontarie con quelle involontarie. Se il cordoncino attaccato all’estremità delle palline sale e scende, come se venisse risucchiato dalla vagina, vuol dire che gli esercizi sono praticati nel modo corretto.

Pertanto, se le palline cinesi vengono utilizzate costantemente (si consiglia di iniziare con due sedute di 20-30 minuti per due volte a settimana e aumentare gradualmente la frequenza), il pavimento pelvico migliora l’elasticità e il perineo acquista tonicità. Aspetto importante anche per ottimizzare la sensibilità vaginale e vivere dei rapporti sessuali più stimolanti per entrambi i partner e degli orgasmi più profondi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
  • liks digital ok7agfhgihk unsplashPerché i casinò online sono popolari in Svizzera?

    Negli ultimi mesi abbiamo riscontrato un incredibile incremento di iscrizioni sui casinò online in Svizzera.

  • pandaDonne e motori: la Fiat Panda tra le auto più amate dal pubblico femminile

    In fase di scelta di una nuova vettura, la preferenza delle automobiliste sembra ricadere soprattutto su modelli compatti, comodi, esteticamente piacevoli ed a ridotto consumo.

  • pexels daan stevens 939328Una serata tra amici? Ecco come organizzarla!

    Molti amano ricevere ospiti in casa e organizzare serate all’insegna del divertimento e della spensieratezza con gli amici più fedeli, con cui condividere delle sane risate e qualche passatempo. Niente di meglio per allentare lo stress e rinsaldare i legami con le persone più care.

  • ordine restrittivo per Ricky martinOrdine restrittivo per Ricky Martin accusato di violenza domestica

    Ordine restrittivo per Ricky Martin: il cantante è stato accusato di violenza domestica. Per i legali della star, le accuse “sono false”.

Contents.media