Chi è David Cronenberg: storia del regista canadese

David Cronenberg e il grande successo nel mondo del cinema.

Riconosciuto come uno degli esponenti più importanti del body horror, quel genere cinematografico che intreccia elementi psicologici e fisici esplorando le reazioni di terrore nell’uomo, Davd Cronenberg è un grande nome del cinema. Scopriamo il suo percorso dagli esordi ai riconoscimenti e il successo.

Chi è David Cronenberg

David Cronenberg, nato a Toronto il 15 marzo 1943, è un regista canadese. Vive i primi anni in Ontario insieme al padre scrittore e la madre musicista che lo crescono, diversamente rispetto alla loro infanzia segnata dal credo ebraico, secondo ideali laici e progressisti. Dopo aver ottenuto il diploma si iscrive all’Università di Toronto laureandosi qualche anno dopo in Lettere.

I suoi studi gli consentono di esplorare temi diversi passando da letture filosofiche a racconti di fantascienza, che egli stesso inizia a scrivere.

Si dedica in poco tempo al cinema creando diversi cortometraggi e lungometraggi. Nel 1975 scrive poi “Il demone sotto la pelle”, film con cui ottiene successo a livello internazionale. 

L’esordio nel cinema di David Cronenberg

Negli anni Cronenberg inizia a dedicarsi all’analisi interiore dei personaggi trasmettendo sentimenti come l’angoscia in film noti tra cui “Brood – La covata malefica”. Realizza successivamente “La mosca”, un film con Geena Davis che rappresenta a pieno diversi lavori di questo periodo.

Dopo alcuni progetti più fantascientifici, il regista presta più attenzione ad un punto di vista diverso da quelli presentati fino ad ora. 

Si dedica infatti al contrasto tra realtà oggettiva e soggettiva realizzando film come “Il pasto nudo”, tratto dal romanzo di William Burroughs , ma anche “M.Butterfly” e “Spider” che toccano temi come l’elaborazione cerebrale e il tormento psichico. I suoi lavori non sempre sono stati capiti, ragion per cui il regista si è sentito in dovere di specificare che i suoi film richiedono di mettersi nei panni della persona malata

Il regista ha sempre deciso di lavorare con bassi budget volontariamente, ad esclusione di “A History of Violence”, film che gli consente di risollevarsi dopo un momento di difficoltà economica. 

David Cronenberg e i progetti di successo

Cronenberg ha preso parte a questo mondo anche come attore, principalmente con piccole apparizioni in film diversi tra loro come “Tutto in una notte” o “Extreme Measures”. Ha partecipato inoltre a serie tv come “Alias” e pellicole più note come “Last Night” e “Cabal”.

Nel 2010 il regista gira “A Dangerous Method”, un progetto interessante sulla storia di Freud, Jung e la paziente Sabina Spielrein, interpretata nel film da Keira Knightley. Due anni dopo realizza “Cosmopolis” presentato al Festival di Cannes, seguito da “Maps to the Stars” portato al medesimo concorso nel 2014.

Scritto da Alessandra Coman
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Jovana Djordjevic: la modella naufraga all’Isola dei Famosi 2022

Orecchini Pandora: i trend del 2022

Leggi anche
Contents.media