Come scegliere il detergente intimo: i consigli

Ne avete provati di tutti i colori, ma non avete ancora trovato il detergente intimo più adatto a voi? Qui di seguito come sceglierlo.

Per noi donne, non è solo fondamentale seguire alcune semplici regole per curare al meglio la nostra igiene intima. Ma oltre a ciò, risulta indispensabile trovare un prodotto efficace, che sia in grado di garantire un’ottima pulizia e igiene. Non tutti, infatti, sono indicati per le nostre specifiche esigenze.

Vediamo qui di seguito i consigli su come scegliere il detergente intimo più adatto a noi.

Come scegliere il detergente intimo

Il più delle volte tendiamo a comprare prodotti cosmetici, farmaceutici e intimi che non vanno bene per il nostro corpo e per le nostre specifiche esigenze. Al contrario, soprattutto nella scelta di questi, dovremmo prendere in considerazione diversi fattori, rispettando quello di cui hanno realmente bisogno il nostro organismo e la nostra salute.

Ad esempio, scegliere il detergente intimo più adatto a noi è fondamentale per il nostro benessere e per la nostra igiene intima. Un prodotto efficace deve in primis rispettare il più possibile l’ecosistema vaginale e poi deve garantire un lavaggio sicuro e confortevole. Non deve invece creare bruciore, irritazioni o peggiorare la situazione, esponendoci ad infezioni. Infine, un buon detergente, con ingredienti validi, può anche ridurre il rischio di infezioni e secchezza.

Ma prima di scegliere quello più adatto a voi, ecco qui di seguito qualche consiglio da seguire:

Considerare il pH dell’area vaginale

Il pH della propria area vaginale ha una misura variabile, che si modifica a seconda delle proprie abitudini e dello stato di salute del proprio corpo. Un pH vaginale fisiologico è più acido che basico e si aggira intorno ai 3.8-4.5. Questo tende a sciogliere più efficacemente e velocemente i batteri, in modo da evitare il danneggiamento della zona vaginale. Quindi, prima di comprare un detergente intimo qualsiasi, un buon consiglio è quello di capire se ci si ritrova nel range indicato sopra oppure no. Per scoprirlo, si può andare dal ginecologo oppure eseguire il test della cartina al tornasole direttamente a casa. Non bisogna fare altro che poggiare per qualche istante la cartina sulla zona interessata.

come scegliere detergente intimo

Non usare detergenti profumati

Anche se potrebbe sembrare strano, ma i detergenti profumati sono i più sconsigliati nella scelta del detergente intimo perfetto. Questo perché le sostanze chimiche che garantiscono la profumazione non fanno bene all’ecosistema vaginale. Soprattutto per chi è più fragile e delicato, in quanto potrebbero causare e portare a bruciore, irritazioni e in casi più specifici, reazioni allergiche.

Optare per un detergente con l’acido lattico

L’acido lattico è un ingrediente naturale e molto valido perché, grazie alle sue proprietà benefiche, aiuta a mantenere stabile il livello del pH vaginale. Ma non solo: tende anche a diminuire il rischio di infezioni o batteri.

come scegliere detergente intimo

Usare la glicerina

La glicerina è un altro ingrediente ottimale per il benessere della nostra zona vaginale perché, riducendo la secchezza, idrata l’area interessata e la mantiene stabile.

E il Sodium Lauryl Sulphate?

Anche il Sodium Lauryl Solphate è consigliato come ingrediente da utilizzare e ritrovare nel detergente intimo perfetto. Questo perché attira la sporcizia e la elimina, riducendo così anche il rischio di infezioni o batteri. Attenzione però che, se presente in quantità esagerate, può causare secchezza, reazioni cutanee e pruriti.

Scritto da Marta Vitulano
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi era Peggy Guggenheim: vita della collezionista d’arte

Decluttering make-up: come fare e quali prodotti eliminare

Leggi anche
  • dimagrire senza avere fameDimagrire senza avere fame: consigli e soluzioni efficaci

    Le avete provate tutte per avere meno fame e quindi mangiare meno? Qui di seguito i consigli e le soluzioni ad hoc da seguire.

  • naso con la gobbaNaso ad aquila: come rimediare naturalmente

    Il naso ad aquila si può correggere e trattare con metodi che prescindono dalla chirurgia, come il miglior tutore nasale che si trova in commercio.

  • enneagramma della personalità cos'èEnneagramma della personalità: cos’è e quanti tipi ci sono

    Volete sapere chi siete realmente? Provate il test sulla personalità e capirete tante cose.

  • tendenze welness 2021Tendenze wellness 2021: dalla no touch spa al digital detox

    Le nuove tendenze wellness 2021, come il digital detox, puntano a combattere lo stress accumulato durante il periodo della pandemia.

Contents.media