Barbie celebra le donne ispirandosi ai grandi modelli

In occasione della festa della donna sono state lanciate una serie di nuove Barbie dedicate ai grandi modelli di donna.

Barbie celebra le donne. In occasione della festa della donna la Mattel, casa produttrice della bambola più famosa del mondo, ha deciso di lanciare una linea di bambole ispirate a donne famose che si sono distinte per la loro forza e la loro indipendenza.

Tra queste, anche una barbie ispirata alla calciatrice della Juventus femminile Sara Gama.

Un’icona da quasi sessant’anni

Era il 1959 quando la prima Barbie veniva messa in commercio. Da subito la bambola è diventata il gioco preferito di milioni di bambine. Negli anni ovviamente la barbie ha subito una costante evoluzione nel suo aspetto, riproducendo sempre fedelmente la moda e lo stile dei tempi.

Non sono ovviamente mancate le critiche.

L’accusa più ricorrente è stata quella di aver creato uno stereotipo di donna-oggetto. Bionda, alta, magra (forse fin troppo), che pensa solo alle feste e ai vestiti. Insomma Barbie poteva essere un gioco divertente ma non sicuramente un modello positivo a cui ispirarsi.

Recentemente però il concept della bambola è stato completamente rivoluzionato. L’idea di far diventare barbie un modello a cui ispirarsi ha portato la Mattel a realizzare serie di barbie più fedeli alle diverse tipologie di donne: curvy, basse e magre, con le lentiggini e i capelli rossi e persino una barbie che porta il burqa.

Continua su questa strada anche la nuova serie di bambole ispirate a modelli di donna.

Omaggio per la festa della donna

I nuovi modelli sono stati lanciati con un comunicato sulla pagina Facebook di Barbie in occasione della festa della donna. La serie comprende 17 modelli ispirati a “donne vere”, realmente esistite, nel passato e nel presente, che hanno fatto la storia o che sono diventate punti di riferimento per le prossime generazione di ragazze.

Tra queste vi sono: la pittrice Frida Kahlo, la scienziata della NASA Katherine Johnson (alla cui storia è ispirato il film “Il diritto di contare”), Yuan Yuan Tan, prima ballerina del San Francisco Ballet, Leyla Piedayesh, designer e imprenditrice tedesca di origine iraniana, la campionessa di windsurf turca Çagla Kubat e anche un’italiana: la calciatrice della Juventus Sara Gama.

Ecco il messaggio che accompagna la presentazione delle nuove barbie. Per l’occasione è stato anche lanciato un hashtag: #morerolemodels

“In onore della #GiornataInternazionaleDellaDonna, accendiamo i riflettori sulle personalità femminili del passato e del presente che possono rappresentare dei veri modelli a cui ispirarci. Unisciti alla nostra incredibile squadra di donne che sono riuscite a rompere certi schemi e ad aprire la strada alle nuove generazioni: loro sono le nostre Shero. Aiutaci ad ispirare sempre più bambine condividendo con noi i modelli femminili che ti ispirano o ti hanno ispirato, usando l’hashtag #morerolemodels”.

Sara Gama: “Felice di essere un esempio”

Sara è il capitano della squadra della Juventus e difensore della Nazionale. Ha 29 anni e da 22 si dice completamente innamorata del calcio. Bella, grintosa e coraggiosa ma anche intelligente: nonostante la sua carriera impegnativa, si è laureata in Lingue e Letteratura Straniere all’Università di Udine.

festa della donna

Riguardo al fatto di aver ricevuto l’onore di ricevere una barbie con le sue sembianze, Sara ha dichiarato:”Sono felice di essere un esempio per le nuove generazioni nell’abbattere le barriere della società di cui lo sport a volte è specchio.Barbie accompagna l’infanzia delle bambine e mi piace che le ispiri a sperimentare i propri sogni attraverso il gioco.”

Il segreto del successo di Sara Gama sta nel fatto di non aver mai mollato e di darsi sempre nuovi obbiettivi per cui lottare. “Il mio sogno più grande è quello di vincere il più possibile con la maglia della Juventus e con quella della nazionale.”

Scritto da Alice Sacchi
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
Contents.media