Bambina di 4 anni lo chiama ‘vecchio’: la reazione di lui è commovente

Norah, 4 anni, si rivolge all'anziano Dan chiamandolo "vecchio": sarà l'inizio di una splendida e genuina amicizia!

Quando si ha a che fare con i bambini, bisogna sempre essere pronti a rimanere a bocca aperta. Norah, una dolce bimba di quattro anni, è riuscita a stupire la sua mamma con un gesto tanto semplice quanto inaspettato.

Un compleanno da ricordare

Il giorno del suo quarto compleanno, la piccola ha chiesto alla mamma di poter andare al supermercato per comprare dei dolci. La giovane donna, la scrittrice inglese Tara Wood, ha deciso di accontentare la sua bambina. Giunte al supermercato, Norah, ad un certo punto, si è alzata in piedi nel carrello dove era seduta e ha iniziato a cercare l’attenzione di un signore.

Rivolgendosi a lui con l’appellativo “vecchio“, la piccola gli ha annunciato che quello era il giorno del suo compleanno.

Advertisements

La mamma era già pronta a rimproverare la figlia per aver chiamato “vecchio” una persona anziana, ma il signore si è fermato e ha iniziato a parlare con la piccola, chiedendole per prima cosa quanti anni compiva in quel giorno speciale.

La richiesta inaspettata

Dopo aver trascorso insieme qualche istante, l’anziano si è allontanato. A questo punto Norah ha però fatto una richiesta molto stravagante alla madre: ha infatti chiesto di poter fare una foto con il “vecchio” con il quale si era appena fermata a chiacchierare.

Tara ha allora rincorso il signore e gli ha domandato se avrebbe avuto piacere a scattare una foto con la sua piccola bimba. L’anziano, inizialmente stupito dallo strano desiderio della bambina, ha poi accettato volentieri, commosso dal gesto della piccola. Così Tara ha scattato una foto ai due nuovi amici. L’anziano signore, che hanno scoperto chiamarsi Dan, ha confessato a Norah di avergli regalato una bella giornata, come non gli capitava da lungo tempo.

Dopo di che, i due si sono scambiati un lungo abbraccio e si sono separati. Tara, commossa dalla dolcezza della figlia, ha deciso allora di postare il loro incontro su Facebook, ottenendo grande successo.

La nascita di una sana amicizia

bambina

Quella stessa sera, la giovane mamma ha ricevuto un messaggio da un’amica di Dan. La donna le ha raccontato che l’anziano aveva perso la moglie da poco e da quel momento era rimasto solo. L’incontro con la bambina è però stato per lui come una boccata di aria fresca. Tara ha allora deciso di chiamare Dan e di andare a trovarlo il giorno successivo. L’uomo, molto emozionato per l’incontro, ha preparato pastelli e fogli per permettere alla piccola di fare un disegno per lui e, prima che lei andasse via, ha colto l’unica rosa che aveva nel portico per regalarla a Norah. Quella rosa, racconta la mamma, è gelosamente custodita dalla bimba sotto al cuscino.

L’amicizia tra Norah e Dan è proseguita e i due continuano a vedersi. La piccola si preoccupa sempre per il suo amico e l’anziano è stato accolto con amore all’interno della famiglia. Questa amicizia è stata un dono per tutti. Dan, dalla morte della moglie, soffriva di insonnia, ma da che ha incontrato Norah ha ricominciato a dormire senza problemi. Tara ha invece riscoperto il vero significato della parola amore ed è sempre più orgogliosa della sua piccola.

Scritto da style24redazione
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Uomini e Donne: Antonella, ex tentatrice corteggia Mattia Marciano

Come funziona la paleo dieta e come seguirla

Leggi anche
  • baby sitterCome trovare la baby sitter perfetta: i consigli

    La baby sitter perfetta esiste: tutti i consigli utili su come trovare quella più adatta ai vostri bambini.

  • mamme lesbicheMamme lesbiche, come vive una famiglia omogenitoriale

    Cosa vuol dire vivere in una famiglia omogenitoriale e che tipo di vita sociale possono avere queste persone? Scopriamolo meglio.

  • disabileAbbandona il figlio disabile

    Abbandona il figlio disable: 17 anni dopo il riscatto del piccolo Gabe. Dal Brasile allo Utah grazie ad una foto vista quasi per caso

  • 
    Loading...
  • georgia tannGeorgia Tann rubò ai poveri 5000 bimbi per darli ai ricchi

    Georgia Tann, tra gli anni ’20 e gli anni ’50, rubò più di 5000 bambini ai poveri per venderli alle famiglie ricche.

Contents.media