Chi era Alois Alzheimer: tutto sullo psichiatra tedesco

Storia dello psichiatra tedesco Alois Alzheimer, noto per le importanti ricerche nel settore medico.

Alois Alzheimer è diventato noto grazie ai suoi studi sulla nota malattia che porta il suo nome. Scopriamo il percorso del medico e psichiatra tedesco esperto in demenza senile. 

Chi era Alois Alzheimer

Aloysius Alois Alzheimer (Marktbreit, 14 giugno 1864 – Breslavia, 19 dicembre 1915) è stato uno psichiatra tedesco.

Cresce con il padre Eduard, un notaio, e la sua seconda moglie Therese felice e spensierato. Viene educato secondo la dottrina cattolica in una scuola di Marktbreit per poi essere trasferito ad Aschaffenburg per il ginnasio. 

Insieme a lui si trasferisce anche il resto della famiglia, compresi i cinque fratelli nati dopo di lui. Dopo aver ottenuto il diploma nel 1883 decide di avvicinarsi alla medicina, data la sua spiccata predisposizione verso le materie scientifiche.

Si iscrive dunque alla Regia Università Federico Guglielmo di Berlino, considerata una delle facoltà più prestigiose del settore.

Alois Alzheimer e l’inizio del percorso 

Ottenuta la laurea decide di accettare il ruolo di assistente nella Clinica Psichiatrica di Francoforte lavorando con i più grandi esperti del settore come Emil Sioli. Insieme al suo capo e a Franz Nissl rivoluzionano la clinica attraverso l’introduzione del principio no-restraint e l’approfondimento delle cause organiche delle malattie mentali. 

Alois nel corso degli anni si dedica poi allo studio dell’istopatologia della corteccia cerebrale e l’aterosclerosi cerebrale.

Ottiene sempre più successo attraverso i suoi studi e le sue pubblicazioni, estremamente varie tra loro. Particolarmente noto per esempio è “Un criminale nato” in cui racconta di un paziente con un disturbo mentale degenerativo ereditario. 

Le importanti scoperte di Alois Alzheimer

Si avvicina poi allo studio della demenza senile pubblicando diversi articoli insieme al collega Nissl sulle condizioni e patologie del cervello. Con l’arrivo del nuovo secolo cambiano molte cose della sua vita. La morte della moglie lo porta a lasciare Francoforte e trasferirsi prima a Heidelberg e successivamente a Monaco di Baviera dove ha modo di proseguire le sue ricerche. Nel frattempo diventa anche libero docente di psichiatria e primario dirigente della clinica di Kraepelin. 

Nel 1901 Augusta Deter si presenta presso la sua clinica non sapendo che avrebbe cambiato la vita del medico. Il suo caso si rivela infatti fondamentale per Alois che chiede alla donna di documentare attentamente le sue giornate caratterizzate da allucinazioni, perdita di memoria e violenza. Dopo diversi anni di studio scopre quindi una nuova forma di demenza che verrà appunto chiamata malattia di Alzheimer

Scritto da Alessandra Coman
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Eugenia China Suarez, incantesimo d’amore a Mauro Icardi: l’indiscrezione

Ballando con le Stelle, Morgan perde e si scaglia contro i giudici

Leggi anche
  • André Leon Talley chi eraChi era André Leon Talley, lo storico direttore artistico di Vogue America

    Icona di stile e direttore creativo di Vogue America: ecco chi era André Leon Talley, il primo afroamericano ai vertici del mondo della moda.

  • Chi era Janis JoplinChi era Janis Joplin: vita della cantante statunitense

    Janis Joplin e il percorso nel mondo della musica.

  • Chi è Alessandro HaberChi è Alessandro Haber: storia dell’attore

    Alessandro Haber tra cinema, musica e teatro.

  • l'amica geniale 3 stagione quando esce“L’amica geniale”: quando esce la stagione 3, trama e cast

    Manca ormai pochissimo alla terza stagione de “L’ amica geniale”, ecco tutte le informazioni su dove sarà possibile vederla, sulla trama e sul cast.

Contents.media