Zara Origins: i nuovi trend per l’autunno 2022

Quali sono i capi fondamentali per affrontare con stile l'autunno 2022? Ecco le proposte di Zara Origins per la nuova stagione.

Zara, colosso del settore facente parte del gruppo Inditex, apre le porte all’autunno 2022 con la nuova proposta della linea Zara Origins. Arrivata alla sua terza collezione, risulta essere ormai un ramo affermato nella produzione della casa madre, con linee ben distinguibili e all’avanguardia.

Prima di vedere nel dettaglio le sue nuove proposte, rispolveriamo un po’ l’identity di Zara Origins.

Zara Origins: le proposte della terza collezione

Zara Origins è un progetto che si fonda sulla costruzione di un guardaroba tutto contemporaneo. Il suo obiettivo è creare e offrire prodotti che siano ridefiniti su nuovi archetipi al passo con i tempi, fabbricati con materiali di qualità e lavorati con sapienza artiginale. Alla base del progetto c’è dunque un concept molto moderno che cerca di abbracciare i valori del tempo che viviamo.

Quella di Zara Origins è dunque un’idea in continuo mutamento ed evoluzione: dopo aver lanciato le prime due collezioni per l’inverno e l’estate, la terza proposta si configura come una consolidazione delle basi precedentemente gettate con una linea essenziale che coniuga pezzi a edizione limitata ed evergreen senza tempo.

Alla luce di questo, la campagna di presentazione e promozione di Zara Origins è stata tutta atta a rispecchiarne il principo fondante: l’essenzialità e la chiarezza, che si rispecchia anche negli scatti realizzati da Jamie Hawkesworth realizzati a Tokyo, sfondo “pulito, profondo e di design” adattissimo a mettere in risalto non solo i capi ma anche le intenzioni del brand.

L’ispirazione per l’autunno si lega anche al compositore di musica elettronica Aoki Takamasa che per l’occasione ha inciso il pezzo “Autumn”: anche questo fa parte del progetto di Zara Origins di legare ogni stagione alla musica.

Il minimal, al suon di less is more, è dunque la linea guida proposta da Zara Origins per l’autunno 2022: gli abiti, adatti alle mezze stagioni, hanno tutte linee molto essenziali e sono realizzati con materiali di un certo pregio, come la pelle, il cashmere, l’alpaca e il cotone. La proposta si snoda su una chiarissima linea di colore composta da bianco, color cammello, grigio, nero, blu navy: tutti i capi sono proposti nelle varie colorazioni piuttosto neutre, tanto per il maschile quanto per il femminile. Giacche, parka, pantaloni larghi, gilet, cappelli e scarpe lucide: tutto proposto senza distinzioni o etichette di sorta.

Le regole sembrano essere poche e chiare: colori neutri, linee dritte ma capi abbondati e non costringenti. Anche gli accessori sono minimal: borse senza fronzoli o decorazioni, gioielli piccolissimi, berretti in maglia con risvolti.

Zara Origins si espande: le proposte anche per la casa

Zara Origins, come già detto, si rinnova continuamente. E quest’anno ha scelto di ampliare la sua proposta anche alla casa e all’arredo, come già fatto da Zara Home.

Anche in questa categoria la proposta rispecchia i precetti dell’abbigliamento, dunque minimalità e pochissimi colori (sempre bianco, cammello e affini). L’offerta è molto vasta: dalle posate ai contenitori per la cucina, ma anche accappatoi, asciugamani e addirittura qualche proposta di beauty come la crema mani e i sali da bagno.

L’idea che traspare sembra chiara: per Zara Origins l’autunno 2022 deve dire addio ai toni caldi del marrone e del rosso ma soprattutto deve salutare per un po’ le decorazioni e l’eccesso, optano invece per la frugalità.

Scritto da Francesca Aliperta
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • Miley CyrusMiley Cyrus: l’outfit più semplice diventa rock con gli accessori

    Miley Cyrus, classe 1992, è la regina assoluta della trasgressione. Icona fashion oltre che musicale, la cantante sfoggia accessori bold ed extra rock

  • Moda anni '60 tendenzeCome rendere contemporaneo un outfit anni ’60

    La moda è un cerchio di ispirazioni, di epoche e di stili che vanno e che vengono: la moda anni ’60 è tendenza fashion contemporanea

  • Alessandro Michele GucciAlessandro Michele lascia Gucci: gli abiti più iconici della sua era

    Un’era si è conclusa: Alessandro Michele lascia definitivamente Gucci dopo anni di successi e rivoluzioni e sono diversi gli abiti divenuti iconici

  • Alessandro MicheleAlessandro Michele: tutto sul famoso designer

    Alessandro Michele, visionario, rivoluzionario e da sempre appassionato di moda e del bello, dal 2015 è ufficialmente direttore creativo di Gucci

Contentsads.com