WhatsApp: ecco l’app per sbirciare le conversazioni dei contatti

Arrivano le nuove app che permetteranno ai genitori apprensivi e ai capi diligenti di monitorare le attività di messaggistica, e non solo, del soggetto interessato. Abbiamo: mSpy, WhatsAgent, Spyrix e FlexiSpy.

Se siete dei genitori apprensivi o dei responsabili con la mania di tenere qualsiasi cosa sotto controllo; arriva le app che fanno proprio a caso vostro e vi consentirà di monitorare le attività delle persone che più vi interessano. Certo, oggi siamo invasi da migliaia di app; ma di conseguenza la nostra privacy diventa sempre più un optional.

Con queste app potrete controllare indisturbati sul vostro smartphone tutti i movimenti dei vostri figli; in modo da poterli tutelare meglio, o dei vostri dipendenti. Ora vediamo nel dettaglio di cosa si tratta; in particolare quelle che vi consentiranno di sbirciare le conversazioni su Whatsapp.

Un’app per sbirciare

A tal proposito, ci sono diverse applicazione che potrete usare in base alle vostre esigenze. Che siate dei genitori e l’unico vostro interesse è quello di tutelare i vostri figli, soprattutto tenendo conto che oggi è sempre più difficile navigare senza incorrere in risorse inadatte ai più piccoli; oppure che siate dei capi ufficio con l’esigenza di monitorare l’attività e la produttività dei vostri dipendenti; WhatsAgent vi sarà sicuramente d’aiuto.

Con questa nuova applicazione di Whatsapp potrete visualizzare e tenere sotto controllo il numero delle connessioni e la durata della permanenza online nell’arco delle 24 ore. Inoltre, per una maggiore efficacia della vostra attività investigativa, con WhatsAgent riceverete le notifiche che vi avviseranno del ritorno online del vostro contatto spiato.

Un’altra app utile per i nostri scopi investigativi e adatta a qualsiasi tipo di supporto, ovvero sia per computer, tablet e cellulari; è FlexiSpy.

Si tratta di un software spia in grado di intercettare le conversazioni di Whatsapp. Come? Con l’installazione di FlexiSpy potrete visualizzare le foto profilo, i messaggi e, se non siete ancora soddisfatti; persino ascoltare le note vocali di chiunque chatti con il vostro contatto spiato. Insomma da oggi in poi James Bond ci farà un baffo!

Un’app per figli e dipendenti

Se queste due applicazioni che vi abbiamo illustrato non fanno ancora a caso vostro; non temete! Abbiamo da proporvi un’altra applicazione: mSpy. Quest’ultima vi consentirà di visualizzare e tenere sotto controllo tutte le conversazioni di Whatsapp tramite l’accesso diretto dal pannello di controllo. La consigliamo caldamente per garantire una navigazione protetta ai vostri figli, soprattutto minorenni.

Infine vi presentiamo forse il più completo strumento di spionaggi di quelli illustrati finora: Spyrix. Quest’app vi consentirà di avere un ampio raggio di controllo dei movimenti del soggetto che più vi interessa; perciò la consigliamo caldamente a tutti quei capi che vogliono monitorare le attività dei loro dipendenti. Questa app permette di sbirciare ogni tipo di attività: sui social, navigazione sul web, l’attività di tastiera, Skype e le conversazioni su Whatsapp. Insomma, se non richiesti per motivi aziendali, tutti motivi di distrazione che influiscono sul rendimento dei dipendenti e di conseguenza di tutta l’azienda.

Ci teniamo comunque a ribadire e a tenere ben presente che la privacy è sempre un valore fondamentale ed essenziale da rispettare; sebbene oggi come oggi siamo invasi da applicazioni del genere. Quindi raccomandiamo un uso moderato e soprattutto nei limiti previsti dalla legge, e solo se strettamente necessario per il benessere dell’interessato o del rendimento lavorativo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Gf Vip, Cecilia Rodríguez al naturale: ecco com’è senza trucco

Pechino Express 6: cosa accadrà nella quinta puntata

Leggi anche
  • -Tampon tax in Italia: quando verrà rimosso il fatidico 22% di Iva?

    La Tampon tax in Italia continua a gravare sui redditi delle donne con un’applicazione dell’Iva sugli assorbenti al 22%.

  • nuove abitudini adolescenti covidNuove abitudini degli adolescenti nell’era Covid: cybersex e solitudine

    Tra solitudine e social network, gli adolescenti hanno cambiato le loro abitudini con l’inizio della pandemia e ora una ricerca ne svela i risultati.

  • colombia cosa succedeCosa succede in Colombia: il Paese sudamericano protesta contro la riforma fiscale

    L’economia colombiana, già in declino da tempo, stava per subire un’ultima batosta finale con la riforma fiscale proposta dal Presidente Iván Duque Márquez che ha causato scontri e misure repressive.

  • omotransfobia legge zanOmotransfobia e legge Zan, cos’è e perché è importante parlarne

    La legge Zan contro l’omotransfobia, misoginia e abilismo è stata da poco calendarizzata in Senato, cosa prevede e quali critiche ha riscosso?

Contents.media