Cos’è una tiny house e quali sono i vantaggi del vivere in una minicasa

In meno di 50 mq si può avere un'abitazione completa, confortevole e poco dannosa per l'ambiente: è la tiny house.

La moda si evolve, anche se si tratta di shopping immobiliare. Si parla sempre più spesso di mini casa, che si contrappone a quella che, per la maggior parte delle persone, è il concetto di casa. La cosiddetta tiny house è disancorata dal terreno, minuscola e pronta a spostarsi in ogni momento: scopriamo cos’è nel dettaglio e perché è sempre più popolare.

Cos’è la Tiny house

Il “tiny living”, letteralmente “vivere in piccolo”, è iniziato nei primi anni 2000 con il movimento architettonico e sociale tiny house, ossia minuscola casa.

Negli anni ‘80 e ‘90 la filosofia che andava per la maggiore era quella dei grandi spazi, soprattutto per quanto riguarda la casa. Tuttavia, recentemente abbiamo assistito a un capovolgimento importante. Complice la crisi economica e la nuova coscienza ambientale sempre più condivisa, oggi costruire una casa e mantenerla non è così semplice e molte persone puntano più sulla qualità che sulla quantità.

Come farlo? Riducendo drasticamente gli spazi, quindi, e riorganizzarli in maniera ottimale, concentrando l’indispensabile in pochissimi metri quadrati. Tutto ciò aiuterebbe a tenere sotto controllo gli sprechi e il dispendio energetico, all’insegna di una maggiore libertà e indipendenza e di una ritrovata connessione con la natura.

Le tiny houses sono molto piccole, facili da costruire, funzionali e autosufficienti a livello energetico. Sono, pertanto, la scelta ideale per moltissime persone che intendono abitare low cost ed eco-friendly.

Caratteristiche

Si tratta di alloggi prefabbricati, per i quali si usa principalmente il legno, anche in un’ottica di perfetto inserimento nell’ambiente circostante. Non essendo dotate di fondamenta, le tiny house necessitano di un terreno pianeggiante e ben solido, dopodiché si può lasciare spazio alla fantasia.

Ve ne sono di tantissime tipologie, perfette per tutte le esigenze. Le più piccoline possono addirittura essere inferiori ai 10 metri quadrati, e si va via via crescendo per soddisfare i bisogni di coppie o famiglie più numerose, arrivando sino ai 50 metri quadri. I costi, naturalmente, variano a seconda della metratura e della tecnologia di cui la casa è dotata. Generalmente si parte dai 5/10mila euro per i modelli più piccoli, ma mediamente ci si aggira attorno ai 20mila euro per una tiny house completa.

Il fatto di non essere ancorate a terra le rende delle abitazioni mobili: basta un camion con rimorchio per spostarle da un luogo all’altro, una scelta che può cambiare completamente la propria vita. E nonostante siano così minuscole, hanno tutto ciò di cui si può necessitare per vivere in tranquillità, magari in mezzo alla natura.

tiny house cos'è

Vivere in una mini casa: pro e contro

I vantaggi sono moltissimi, a partire naturalmente da quello economico: come abbiamo visto, i costi sono nettamente inferiori rispetto a quelli di una comune abitazione. Altro punto forte delle tiny house è la loro ecosostenibilità. Sono infatti realizzate con materiali naturali e progettate per ottenere il massimo risparmio grazie alla tecnologia. Inoltre, una superficie ridotta significa anche minore impatto sull’ambiente, con una riduzione degli sprechi notevole, dato che gli acquisti saranno limitati a ciò che è davvero indispensabile.

Un altro pregio è la loro estrema versatilità: dal momento che lo spazio da vivere è condensato in pochi metri, tutto dovrà essere funzionale, con arredi modulari, intercambiabili e pieghevoli.

Tuttavia ci sono anche degli innegabili svantaggi, soprattutto legati agli spazi ristretti. La ridotte dimensioni e possibilità di movimento potrebbero, causare l’insorgere di gravi complicazioni, perché gli esseri umani non vivono bene in ambienti sovraffollati e sottodimensionati rispetto alle proprie esigenze. Pertanto è forse preferibile utilizzare la mini casa per brevi periodi, per esempio come casa delle vacanze.

LEGGI ANCHE: Decoupage: idee migliori con carta, legno, plastica e vetro

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Come si usa il burro struccante e quali sono i trucchi per un corretto utilizzo

Amici 21, Inder dopo l’eliminazione: “Mi ha aiutato a crescere”

Leggi anche
  • svago relax passatempoSvago, relax e passatempo: come sono cambiate le abitudini degli utenti in rete

    Nel corso degli anni e delle generazioni le distanze e le differenze tra uomini e donne si sono ridotte sempre di più: vediamolo insieme.

  • zoomers boomers confrontoZoomers e Boomers a confronto: il conflitto generazionale

    Zoomers e Boomers a confronto: cosa fare per superare questo conflitto generazionale.

  • terme spa autunnoTerme e spa da visitare in autunno per un totale relax

    Terme e spa migliori da visitare in autunno; i consigli per tutte le esigenze, dalle terme all’aperto a quelle di lusso.

  • alexa fixfit come funzionaAlexa Fixfit, in forma con l’assistente vocale di Amazon: come funziona?

    Alexa, l’assistente vocale più amato, aggiunge una nuova funzione: Fixfit, per restare in forma e allenarsi comodamente a casa propria.

Contents.media